Certified

SITEMAP
Encyclopedic hair website
Il mondo della moda capelli e della bellezza
The world of hair fashion and beauty business
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schönheitspflege
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beauté
El mundo profesional de la moda-cabello y de la bellezza
世界上的时尚发型及美容业务
عالم الموضة الشعر والتجارية تجميل
Мир моды и красоты волос бизнеса

18 Jan 17

RISERVATO ai PARRUCCHIERI ITALIANI di TENDENZA

Fatti vedere su

vogue-italia

Maggio è il mese della bellezza

Vuoi celebrare anche tu su VOGUE ITALIA questo periodo dell'anno
inserendo il TUO NOME e INDIRIZZO in una pagina
appositamente dedicata ai Saloni di tendenza ?!

Non puoi mancare !

contattaci

vogue-2016

18 Jan 17

HAIR: Robert Braid – UK
Ph: Liam Oakes

hair-collections

18 Jan 17

emsibeth-thermal

Il prestigioso CONGRESSO - WORKSHOP TRICOLOGICO THERMAL di Emsibeth si terrà il 26 e 27 febbraio 2017 presso il Crowne Plaza Hotel - Winter Garden a Verona.

Relatore principale del Congresso sarà l'esperto Trichiatra NERINO TABANELLI che presenterà anche, tra le varie novità, l'APP THERMAL TRICOLOGY e l'innovativa MICROCAMERA WiFi.

LOGO-EMSIBETH

 

18 Jan 17

“Our Communique collection is a celebration of feminine individuality.” By Paul Stafford and the Stafford Hair Art Team

HAIR: Stafford Art Team @ wearestaffordhair – UK
Collection: Communique
Ph: Lee Mitchell @ leemitchellphotography
Make-up: DJ Griffin @ djgriffinmakeup
Styling: Sara O’Neill @saraoneillstylist makeup

hair-collections

17 Jan 17

itely-linea

La linea styling “PURITY DESIGN MASTERPIECE” di ITELY nasce con l’obiettivo di soddisfare quest’esigenza: offrire agli acconciatori, veri artisti dello stile, tutti gli strumenti necessari per dare vita ad autentiche opere d’arte.

L’hairstylist è un creatore di bellezza, un artista che con Purity Design Masterpiece ha lo strumento ideale per realizzare il suo capolavoro: uno stile inconfondibile e unico.

ITELY significa prodotti italiani, ovunque noti per la loro qualità, significa attenzione all’innovazione al design ma soprattutto alla qualità, senza rinunciare alla moda.

OZONE + COMPLEX: tutta la linea “Purity Design Masterpiece” è arricchita con l’innovativo OZONE + COMPLEX (Polimeri altamente performanti mixati in un unico complesso di attivi che avvolgono la fibra capillare proteggendola dall’azione degli strumenti a caldo e dagli stress atmosferici come umidità, smog, raggi UV).

Ingredienti: micro-proteine dai semi di Moringa che agiscono da schermo contro l’inquinamento atmosferico e prevengono i depositi di micro-particelle provenienti dall’ambiente; Phyto-ceramidi biomimetiche, estratte dai semi di girasole, proteggono efficacemente dallo sbiadimento del colore cosmetico e avvolgono il fusto del capello con uno strato protettivo, promuovendo la coesione delle cuticole; Phyto-filtre, attivi foto-protettivi derivati dall’Arancio Amaro e dal Baobab caratterizzati da uno spettro di assorbimento dei raggi UV-A e UV-B che, combinati ai flavonoidi che agiscono contro i radicali liberi, proteggono il fusto dall’invecchiamento precoce.

La linea comprende 15 prodotti dedicati allo styling:

  • SCULPT: crea capolavori che resistono nel tempo, ideale per definire e scolpire.
  • TEXTURE: modella e plasma, ideale per ogni tipo di look.
  • GLOSS: un bagno di luce per un o stile scintillante.

logo-itely

ITELY HAIRFASHION
Vernate - Milano

 




Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >

211
Beauty news
January 19, 2017

RISERVATO ai PARRUCCHIERI ITALIANI di TENDENZA

Fatti vedere su

vogue-italia

Maggio è il mese della bellezza

Vuoi celebrare anche tu su VOGUE ITALIA questo periodo dell’anno
inserendo il TUO NOME e INDIRIZZO in una pagina
appositamente dedicata ai Saloni di tendenza ?!

Non puoi mancare !

contattaci

vogue-2016

The post Il Tuo Salone su VOGUE ITALIA appeared first on Gossip & News.



210
Beauty news
January 19, 2017

HAIR: Robert Braid – UK
Ph: Liam Oakes

hair-collections

The post Robert Braid – UK, Hair Collection appeared first on Gossip & News.



209
Beauty news
January 19, 2017

emsibeth-thermal

Il prestigioso CONGRESSO – WORKSHOP TRICOLOGICO THERMAL di Emsibeth si terrà il 26 e 27 febbraio 2017 presso il Crowne Plaza Hotel – Winter Garden a Verona.

Relatore principale del Congresso sarà l’esperto Trichiatra NERINO TABANELLI che presenterà anche, tra le varie novità, l’APP THERMAL TRICOLOGY e l’innovativa MICROCAMERA WiFi.

LOGO-EMSIBETH

 

The post EMSIBETH: congresso nazionale THERMAL appeared first on Gossip & News.



“Our Communique collection is a celebration of feminine individuality.” By Paul Stafford and the Stafford Hair Art Team

HAIR: Stafford Art Team @ wearestaffordhair – UK
Collection: Communique
Ph: Lee Mitchell @ leemitchellphotography
Make-up: DJ Griffin @ djgriffinmakeup
Styling: Sara O’Neill @saraoneillstylist makeup

hair-collections

The post Stafford Art Team @ wearestaffordhair – UK, Communique Collection appeared first on Gossip & News.



207
Beauty news
January 19, 2017

Eva Riccobono, buongiorno al naturale



Due occhi azzurrissimi in primo piano e un bel sorriso. Ecco il buongiorno al naturale da Palermo dell'attrice



206
Beauty news
January 19, 2017

Capelli: segui le nuove flat waves



Ridisegnano il taglio rendendolo morbido e armonico. Le nuove onde si fanno piatte e sono pronte a rivoluzionare bob e long bob. Ecco come realizzarle in poche mosse e renderle ancora più accattivanti con un'acconciatura



I nemici della bellezza: gli oggetti da sostituire spesso nel beautycase



Cosmetici, creme, profumi hanno spesso una data di scadenza, ma spazzole, pennelli e altri oggetti di uso quotidiano nella beauty routine no. Sapete quando è il tempo di sostituirli? Ecco una guida pratica



204
Beauty news
January 19, 2017

 

Come si muovono le mamme di oggi, abituate ad essere superdinamiche e multitasking senza rinunciare al tempo con i loro bimbi? Conciliare la vita in città con le prime uscite di un bebè non sempre è facile, ma con i giusti mezzi tutto può diventare più facile! Spirito contemporaneo, anima cosmopolita e design che si sposa perfettamente con le esigenze delle neomamme, Elite di Peg-Pérego è l’espressione di uno stile dinamico e al passo con i tempi. Stile che si manifesta con la massima cura per i dettagli, la qualità dei materiali e delle lavorazioni.

eliA confermarcelo, Elisa Nalin,  stylist, fashion consultant e mamma di due bimbi, la piccola Vita e Lucio (anni 8). Veronese di nascita, si sposta a Milano per studiare design e poi a Parigi dove oggi vive nel quartiere Belleville, in cui la incontriamo tra un appuntamento e l’altro, per farci raccontare come ha scelto il suo passeggino ideale, il Book 51 S Elite Modular di Peg-Pérego

Quali caratteristiche principali deve avere il passeggino perfetto per te?

Vivo a Parigi e viaggio spesso. Per me è fondamentale che il Book 51 S Elite Modular di Peg-Pérego sia pratico e leggero. Devo poterlo trasportare facilmente in aereo e aprirlo con agilità. È perfetto proprio perché strategico da ogni punto di vista. Anche un volume contenuto è importante e 51 cm di larghezza permettono di passeggiare comodamente lungo le vie di Parigi e soprattutto nel mio quartiere, che è tutto sali e scendi, le ruote soft-ride adatte a tutti i terreni sono di grandissimo aiuto!

Quali colori prediligi?
I colori per me sono una vera ossessione e mania! Il mio stile è supercolorato e lo è anche quello di Vita! Così per il passeggino ho preferito un colore luminoso come il grigio Luxe Opal.

Ti piacciono le linee classiche o i modelli high-tech?
Per certi aspetti sono classica, adoro lo stile rétro dei passeggini di una volta ma per me sono assolutamente funzionali i modelli high-tech, come la navetta Elite con maniglia integrata in ecopelle con un tocco glam e rifiniture dall’effetto sartoriale.

Quali accessori non possono mancare a bordo del tuo passeggino?
Vivendo a Parigi porto sempre con noi la borsa con materassino per il cambio, l’ombrellino e il parapioggia in attesa che torni il sole!

L'articolo My easy going con Peg-Pérego sembra essere il primo su Vogue.it.



203
Beauty news
January 19, 2017

Carven ha svelato oggi il nome del suo nuovo direttore creativo: Serge Ruffieux prenderà dal 1 febbraio il ruolo lasciato vacante dalla coppia di designer Alexis Martial e Adrien Caillaudaud. Ruffieux ha un passato di tutto rispetto: ha mosso i primi passi da Moschino, per poi diventare il braccio destro di Sonia Rykiel e approdare da Christian Dior come responsabile ufficio stile. Dopo la dipartita di Raf Simons, nel 2016 Ruffieux diventa direttore creativo chez Dior accanto a Lucie Maier, che i rumors danno come prossimo creative director di Jil Sander.

“Sono felice di entrare a far parte di Carven”, ha detto Ruffieux, “Da sempre infatti condivido la visione di Madame Carven e non vedo l’ora di scrivere un nuovo capitolo per la Maison”.

“Serge è perfetto per questo ruolo”, ha detto Sophie de Rougemon, ceo di Carven , “ Il suo senso di modernità e le sue tecniche mutuate dalla couture daranno nuova linfa a Carven”.

Ruffieux presenterà la sua prima collezione per Carven a Parigi durante la fashion week di Ottobre.

 

L'articolo Serge Ruffieux da Carven sembra essere il primo su Vogue.it.



202
Beauty news
January 19, 2017

Nel cuore del World Economic Forum a Davos, in Svizzera, si è tenuto il Women of Impact Dinner, grande evento che vede radunati le donne e gli uomini più potenti del pianeta. Un incontro informale ma ricco di contenuti ed occasioni di confronto che, in questo 2017, ha visto la celebrazione di due figure: Amal Clooney e Nadia Murad.

L’avvocato e la nominata al Nobel (nonché U.N. Goodwill Ambassador) sono state le ospiti d’onore del dinner organizzato da Tina Brown con il co-host di Credit Suisse che ha voluto riconoscere il loro impegno incrollabile nel campo dei Diritti Umani. L’evento, il cui tema è stato Mastering the Fourth Industrial Revolution, ha visto anche la partecipazione del marito di Amal, George Clooney insieme al presidente cinese Xi Jinping, il ministro delle finanze della nigeria, Kemi Adeosun, e il vice presidente degli stati Uniti Joe Biden.

George e Amal non sono state le uniche celebrities a Davos. Anche Matt Damon ha partecipato, in data 17 gennaio, al World Economic Forum con un intervento legato alla sua iniziativa Water.org.

L'articolo Amal Clooney celebrata a Davos sembra essere il primo su Vogue.it.



201
Beauty news
January 19, 2017

Vogue Bambini loves Denmark! Ecco il the best of delle immagini del cuore che le mamme hanno postato sui nostri social usando l’hastag #vblovesdenmark. Le nostre lettrici hanno condiviso con Visit Denmark e Vogue Bambini gli angoli preferiti della Danimarca, i luoghi che hanno ispirato le favole di Andersen, i posti che si vorrebbero vistare con i propri bimbi… la Danimarca che sognano o quella che le ha fatte sognare, dallo scorcio inedito di un edificio, alle spiagge di sabbia dove correre vicino alle onde, alle casette da fiaba di mille colori che si affacciano sul mare del Nord. La Danimarca ha tanti volti: eccoli!
@govisitdenmark @voguebambini

L'articolo The best of Visit Denmark sembra essere il primo su Vogue.it.



Iperattivismo estetico, non c’è pace nel mondo dello star system. Perché, insomma, vorrai mica farli annoiare i tuoi milioni di milioni di follower? In un mondo fatto di scatti, Snapchat, selfie e Insta Live a scadere nella monotonia ci vuole davvero un attimo. E allora via, tutti impegnatissimi a prendere appuntamento ora-subito-adesso con hairstylist e beauty assistant ormai più che abituati a repentini cambi di look – soprattutto in fatto di capelli – delle star. Pioniera dell’ “evolvo/ stravolgo dunque sono” è Rihanna che con i suoi 20mila dollari alla settimana destinati all’amatissima parrucchiera, mette di certo in riga tutte le Jenner e Hadid di turno. Ma a questo punto un dubbio ci assale: sarà ancora badgalriri la regina delle beauty revolution? Nell’attesa di scoprire chi cambierà più volte look nel 2017, ecco allora una gallery di prima e dopo che monitora gli ultimi colpi di testa di attrici, cantanti & co. Stay tuned!

L'articolo Cambi di look delle star: capelli e colore, il prima e dopo delle celebrities sembra essere il primo su Vogue.it.



199
Beauty news
January 19, 2017

Si chiama “Unravelled – the greatest story never told” la speciale campagna cinematografica del regista Isaac Lock e del fotografo Rankin che celebra la finale  dell’International Woolmark Prize, il prestigioso premio di The Woolmark Company dedicato a valorizzare i migliori talenti della moda del mondo e la loro capacità di valorizzare la materia prima laniera,  che andrà in scena il 23 gennaio prossimi a Parigi. A presentare i look dei finalisti   – nel womenswear TOTON – Asia, macgraw – Australia & Nuova Zelanda, Faustine Steinmetz – Isole Britanniche, Tim Labenda – Europa, Nachiket Barve – India, Pakistan & Medio Oriente e Gabriela Hearst – Stati Uniti e nel menswear MÜNN – Asia, Ex Infinitas – Australia & Nuova Zelanda, COTTWEILER – Isole Britanniche, TONSURE – Europa, Bounipun – India, Pakistan & Medio Oriente, Rochambeau – Stati Uniti  –  sono vari protagonisti del settore, tra cui la super modella Carmen Kass.

Sono stati svelati, intanto, i componenti delle due giurie chiamate a scegliere i vincitori che si assicureranno anche la possibilità di vedere le loro creazioni distribuite in alcune tra le più prestigose boutique al mondo di un network internazionale cui si aggiungono per questa edizione Canada’s Hudson’s Bay Company e il retailer online ssense.com. Tra i nomi dei giurati, torna Victoria Beckham nella sezione femminile del premio: la fashion icon e stilista già una volta era stata tra i giudici del premio sostenendo con la sua presenza i giovani talenti.

L'articolo Unravelled – the greatest story never told sembra essere il primo su Vogue.it.



198
Beauty news
January 19, 2017

Portare sulle spalle il cognome Schwarzenegger potrebbe sembrare un’impresa tita- nica, letteralmente. Non succede però a Patrick, 23 anni compiuti il 18 settembre, terzogenito di Arnold, ovvero l’uomo dalle mille vite: immigrato austriaco negli Stati Uniti della contestazione, quindi body-builder, Mister Universo, idolo action anni 80 incontrastato da “Terminator” in giù, fino alla poltrona di governatore della California (per tutti “Governator”) occupata dal 2003 al 2011. Le spalle di Patrick devono reggere un peso simbolicamente ancora più notevole: la madre Maria Shriver gli ha lasciato in eredità il pedigree dell’aristocrazia Usa per eccellenza, in quanto unica figlia di Eunice Kennedy, sorella del leggendario presidente JFK. Un mix genetico che mette paura, invece il ragazzo ce la sta mettendo tutta per farsi da solo, come si usa dire.

 

Il futuro è tutto da scrivere, adesso che la laurea alla Marshall School of Business della University of Southern California è ancora fresca. «In questo momento provo un misto di senso di libertà e paura, sono curioso di vedere che cosa succederà», ci confessa. «Ho passato la maggior parte della mia vita a scuola, ho imparato cosa significa avere un obiettivo. Ora è tempo di capire concretamente come raggiungerlo, come mettere a frutto i prossimi anni. Ci sarà da divertirsi, ne sono certo». Il tratto che emerge da subito, quando parli con lui, è l’ottimismo. O forse questa sicurezza dipende dal fatto che, da bravo figlio di una dynasty hollywoodiana, Patrick sa già cosa vuol dire avere un curriculum. Ha preso parte alle commedie “Un weekend da bamboccioni 2”, “Dear Eleanor” e “Scouts guide to the zombie apocalypse”, ora stanno per uscire il romantico “Midnight sun” e il drammatico “Go north”, senza contare la serie camp-cult di Ryan Murphy “Scream queens”, dove interpreta il ruolo del rampollo super-wasp Thad Radwell. «Mi considero ancora un pivellino quando so- no sul set, ma sono felice del- la strada che ho fatto fino a ora. Ogni occasione è stata buona per imparare. Crescere come attore mi fa crescere giorno dopo giorno anche come persona». Anche in fa- miglia ha già appreso più di una lezione. «Mio padre e mia madre sono i miei veri role models. Insieme a James Dean e Mark Zuckerberg, i primi che mi vengono in mente di una lista fin troppo lunga», ride.

 

«Di papà ammiro la determinazione ferrea. A noi fratelli (Patrick ne ha tre, ndr) ha sempre insegnato a lavorare sodo, a non ar- renderci mai, a scegliere con il cuore. Il suo messaggio è stato chiaro: nella vita è importante ciò che vuoi fare». Viene da chiedergli se la tradizione famigliare conti- nuerà anche in politica. «Al momento non sento di avere nessuna ambizione in que- sto campo, ma mai dire mai». Un understatement che lo contraddistingue anche nello stile. Da quando ha collaborato da adolescente al lancio della compagnia Project360, una linea di abbigliamento sportivo a scopo benefico, gli è rimasto il pallino della moda. «Per me la parola chiave è originalità. La moda è la carta che possiamo giocare per differenziarci dagli altri: al liceo il mio giorno preferito era quello in cui si poteva lasciare l’uniforme a casa. Fi- nalmente potevo sbizzarrirmi, soprattutto sulle scarpe: sono la mia grande passione». Poi sono arrivate le firme vere. «Qualche anno fa ho avuto l’onore di essere scelto da Tom Ford (per la campagna eyewear del 2014, ndr), spero mi ricapiti in futuro un’esperienza come questa. Lavorare fianco a fianco con un grande designer è pazzesco».

 

Il presente intanto va veloce, come i post su Instagram: tra un selfie con Schwarzy Senior e un ritratto con il cappello da laureato, Patrick è arrivato a contare più di 500mila followers. «Mia madre sbuffa quando mi vede attaccato allo smartphone. E non ha tutti i torti: mi sono accorto anch’io del tempo che perdo sui social network, per questo mi sono imposto di fare delle pause almeno durante i pasti! E anche mentre lavoro ho il brutto vizio di correre a dare un’occhiata alle notifiche». Patrick Schwarzenegger riesce a non far chiacchierare troppo di sé nonostante tutto questo: la vita costantemente monitorata sui social media, i paparazzi che immortalano ogni pranzo o la recente ricerca di una casa a Los Angeles (o almeno così pare da alcuni scatti finiti in rete), un’ex fidanzata famosa e ingombrante come Miley Cyrus, una recente liaison (con la modella Abby Champion) che fa sospirare le fan. Lui abbozza, confonde gli indizi. Nella sua bio su Instagram, per esempio, ha scritto di sé che è un “pizza maker”. Chiacchierando con un giornalista italiano, gli tocca spiegare meglio questa inattesa definizione. «Tutto è nato grazie a Blaze Pizza, una società con cui ho iniziato a collaborare cinque anni fa e che nel frattempo è cresciuta enormemente. Io e i miei soci siamo persino riusciti ad aprire un ristorante nel cam- pus della mia università, quando ancora la frequentavo: non era affatto male per le pause pranzo», scherza.

 

A poco più di vent’anni ci si può ancora permettere di sgarrare coi carboidrati, anche quando si è figli del culturista più famoso di tutti i tempi. «L’unico vizio a cui non so rinunciare è il caffè, la mia vera passione è il cibo. Amo mangiare, e non è detto che un giorno questo interesse, se così vogliamo chiamarlo, non possa diventare un lavoro a tempo pieno. Dopotutto non parto da zero, l’esperienza con Blaze Pizza ha già dato ottimi risultati», dice con un sorriso. Quindi, nel caso, ha pronto fin da ora un piano B per il futuro. «Chissà. Non riesco a immaginare dove sarò tra dieci anni. Ne avrò più di trenta, il che mi fa parecchio effetto. Spero di essere ancora felice e soddisfatto come lo sono ora, magari con una moglie bellissima al mio fianco e una carriera di cui andare fiero. Certo, questo sarebbe davvero un sogno».

Text by Matteo Carzaniga 

Photo by Alice Hawkins

Fashion editor Michael Philouze

 

L'articolo Patrick Schwarzenegger sembra essere il primo su Vogue.it.



197
Beauty news
January 19, 2017


Fondata nel 1936 da Angelo Minetti, si dice boutique Minetti e si pensa subito ai migliori campionari e a capi scelti, con la sapienza di chi sa farlo da generazioni. Diventata famosa per gli abiti Made to measure e l’abbigliamento uomo, la storica boutique  adesso dedica un intero piano all’abbigliamento e agli accessori donna. Quattrocento metri di superficie curati in ogni dettaglio, una ricerca attenta sia di capi di brand classici che internazionali rendono la boutique  A. Minetti tra i “The best shops”, marchio registrato di proprietà della Camera della Moda. In principio è quello della selezione di tutto quel c’è di nuovo – che sia imperdibile – sempre con una preferenza per la manifattura e le linee classiche. E’ quasi un concept store: da A. Minetti è un’idea di eleganza, quella che si fa scegliere.
[Testo di Michele Viola]



196
Beauty news
January 19, 2017

IWC, party per Da Vinci



Ovvero, la nuova collezione di orologi presentata in occasione di un evento esclusivo, alla presenza di circa 1000 ospiti, tra cui Adriana Lima, Olga Kurylenko, Pierfrancesco Favino, Alessia Marcuzzi e tanti altri



195
Beauty news
January 19, 2017

La borsa del giorno



Un piccolo (o grande) oggetto del desiderio quotidiano, tutto da scoprire. Day by day, bag by bag



194
Beauty news
January 19, 2017

La scarpa del giorno



Il feticcio quotidiano, per cominciare la giornata con la giusta dose di glamour. Dalla testa ai piedi. Soprattutto questi ultimi



Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >
      CONTACT US      
The world of hair fashion and beauty business
Il mondo della moda capelli e della bellezza
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schnheitspflege
El mundo profesional de la moda-cabello y de la belleza
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beaut
Το πιο σημαντικό portal στον κόσμο εξειδικευμένο στην μόδα μαλλιών
Самый важный портал в мире,специализирующийся по моде волос
أكبر موقع في العالم مختصّ في موضة الشّعر
是世界上在发型时尚专业领域中最重要的网站。

GLOBElife Advertise   -   Beauty Store
GLOBELIFE Group

©2016 Globelife.com All rights reserved