BEAUTY NEWS: La capsule collection BeLeave di Slam: il vento è cambiato

 

Per chi va per mare, e ama la vela il marchio Slam è come un compagno d’avventura inseparabile. Il suo nome è da oltre trent’anni sui quei capi vissuti, pratici, belli e al contempo tecnici che indossa ogni lupo di mare che si rispetti. Perché quei capi sono un po’ come una garanzia, con quelli potresti andare per mare anche nelle condizioni più avverse e non ti succederebbe nulla. L’azienda di Genova, e di dove altrimenti, è riuscita nel tempo a crearsi una forte identità in quel senso, e a mantenerla più forte e coesa che mai, anzi spingendosi oltre. E a fare della passione, del mare, della vela, della tecnica, dell’innovazione e della voglia di mettersi in gioco i suoi punti cardine. Anche grazie alla nuova acquisizione, lo scorso gennaio, da parte della Finsea Group di Genova che ha dato una nuova brand identity al marchio.

Per l’autunno-invenro 2017-2018 nasce così una nuova capsule collection denominata BeLeave che riprende i capi iconici della tradizione nautica per reinterpretarli in chiave moderna. Peacoat, Montgomery e Sailor: i tre modelli chiavi diventano capi traspiranti, leggeri a prova d’acqua e di vento, declinati in tessuti e fibre naturali come la lana, o meglio in Scuba Lana, una tecnostruttura a tre strati di lana/acrilico/poliestere – trattata con la tecnologia ZeroWet una tecnologia brevettata 100% Made in Italy, atossica ed eco-compatibile, che li rende idrorepellenti, antimacchia e
autorigeneranti a basse temperature.

Totalmente Made in Italy i capi hanno vestibilità confortevoli e ultra leggera, i capi peso piuma sembrano lavorati ai ferri, ma vestono il corpo come un velo, grazie a un particolare finissaggio che conferisce al tessuto un aspetto di panno mantenendo però le
peculiari caratteristiche di leggerezza ed elasticità tipiche dei tessuti a maglia. La cartella colori si ispira al mare mosso d’inverno, e varia dalle tonalità del blu, del nero e del grigio fino a tocchi inaspettati di bordeaux e rosso Slam.