BEAUTY NEWS: Asta record per il Rolex Daytona di Paul Newman

 

Doveva essere l’asta del secolo e il risultato non ha tradito le attese: 24.769.618 euro il totale raccolto che consacra “Winning Icons – Legendary Watches of the 20th Century” di Phillips, a New York, come la più ricca asta di orologi mai realizzata. Protagonista assoluto, il sogno segreto di ogni grande collezionista: il “Paul Newman di Paul Newman”, ovvero il Daytona di Rolex con quadrante Exotic tricolore, appartenuto al grande attore. Un sogno divenuto realtà per un anonimo disposto a sborsare 15.228.095 euro (ovvero 15 milioni e mezzo di dollari più i diritti d’asta). Cosa è successo? Cosa rende tanto speciale questo orologio? Tutto quello che c’è da sapere su un asta che, nel prossimo futuro, se non il mondo dell’orologeria, sicuramente influenzerà le quotazioni di questo e di altri modelli.

Happy Few
Sebbene la sala fosse gremita da circa 700 persone, erano solo 32 i contendenti preregistrati per contendersi il Daytona Paul Newman, metà dei quali, presenti solo telefonicamente. Accortezza utilizzata per evitare rilanci fantasma.

I tempi
La sfida è durata solo 12 minuti, ma il primo rilancio ha immediatamente ammutolito tutti i concorrenti in sala: un mercante ginevrino ha offerto al telefono, per conto di un cliente orientale, 10 milioni di dollari contro il milione proposto dal battitore d’asta.

La rivincita del brutto anatroccolo
Lanciato negli anni Sessanta, il Daytona non nasce certo come uno dei modelli più fortunati di Rolex: il pubblico gli preferisce il Day-Date, il Submariner e il Datejust. E’ proprio l’abitudine dell’attore di portarlo costantemente al polso che inizia a fargli guadagnare popolarità e il nickname di “Daytona Paul Newman”.

Cosa lo rende speciale?
Gli elementi che lo rendono così prezioso non sono di carattere tecnico, né legati al materiale (è in acciaio), ma un mix di fattori. Si stima che di questo modello ne esistano meno di 3.000, questo è quello immortalato al polso dell’attore in un’infinità di occasioni e riporta sul fondello la dedica della moglie, Joanne Woodward, che glielo regalò nel 1968: “Drive Carrefully, Me”. Ma, come sanno i collezionisti, ad accrescerne il valore, il fatto che questo orologio non sia mai appartenuto a nessun collezionista prima.

Chi ci guadagna?
A metterlo all’asta, James Cox, ex fidanzato di Nell Newman, la figlia dell’attore. Paul glielo regalò mentre stavano lavorando alla costruzione di un capanno: pare che James gli avesse semplicemente chiesto l’ora e che Newman, donandoglielo, abbia detto “va perfettamente, ma ricordati di caricarlo ogni giorno”. James Cox non è più fidanzato di Nell, ma i due sono in ottimi rapporti e la decisione di metterlo all’asta è stata presa di comune accordo. Buona parte del ricavato andrà a sostegno della Nell Newman Foundation, fondazione umanitaria con la quale la figlia di Paul Newman porta avanti l’impegno filantropico del padre, e della quale James Cox è tesoriere.