BEAUTY NEWS: Il talento di Marcelo Burlon per la moda diventa anche un film

Un documentario che, attraverso la vita di una figura sincera e diretta, e i luoghi che lo hanno accolto, riesce a raccontare il sistema della moda nella sua complessità, e riesce a farlo da una prospettiva totalmente diversa rispetto all’idea standardizzata che si ha di questo mondo.

È in arrivo nei cinema italiani il film autobiografico Uninvited – Marcelo Burlon. Diretta da Mattia Colombo e scritta da Andrea Batilla, la pellicola racconta la vita privata e pubblica di questo creativo che con la sua holding New Guards registra un fatturato milionario e, oltre al proprio marchio Marcelo Burlon County of Milan, ne produce altri cinque.

Nato in Patagonia da genitori italo-libanesi, Marcelo Burlon negli anni Novanta si trasferisce in Italia con la famiglia. In quegli anni, il protagonista vive le esperienze più disparate e inizia a muovere i primi passi nel mondo della moda fino a quello che è oggi. «Marcelo ama definirsi un aggregatore, un connettore più che uno stilista», racconta il regista Mattia Colombo. «Ama far incontrare le persone più diverse e dai loro incontri far nascere alleanze insolite. Oltre a mettere in relazione mondi lontani, mixarli insieme come fossero brani musicali: il suo ufficio stile è come una consolle da dj. Da queste connessioni Marcelo fa scaturire la sua storia, la sua moda».

Quando Andrea (Batilla, ndr) ha parlato a Colombo per la prima volta di Marcelo, il regista ha capito di voler infondere nel film lo stesso mood: «Uninvited è un documentario costruito attorno a diversi linguaggi e formati che tracciano la vita di un personaggio eclettico. Anche noi, come dei dj in consolle, abbiamo mixato insieme i nastri minidv che Marcelo ha registrato durante i primi anni milanesi con gli estratti video postati sui social network, gli archivi televisivi anni Novanta con il nostro sguardo, più documentaristico, intimista, quasi anti-glamour».

Il film, prodotto da Labà – Progetti Speciali, sarà visibile il 28 novembre a Milano presso l’Anteo Palazzo del Cinema, a Monza al Teodolinda SpazioCinema e a Cremona presso il Po SpazioCinema. Quindi, il 29 novembre a Napoli presso l’Hart e a Milano, sempre all’Anteo. Infine, a Roma, il 30 novembre, al Cinema Giulio Cesare.