BEAUTY NEWS: Questo inverno meglio un parka o un montgomery?

Parka e montgomery. Uno è multitasking, comodo, pratico e dall’allure prettamente sportiva. L’altro, grazie all’allacciatura con alamari e i caratteristici bottoni in legno o corno, è il più divertente tra i cappotti. Cosa li accomuna? Entrambi hanno il cappuccio, solitamente hanno una lunghezza che arriva sopra il ginocchio e sono due evergreen della moda uomo.

Parka: Se amate il colore che ha reso questo giaccone famoso in tutto il mondo potete optare per il modello di Saint Laurent oppure di Berluti, in lana pesante con inserti e cappuccio con cuciture geometriche. Se invece preferite le tonalità chiare ecco il parka smooth fit in pile di baby alpaca con cappuccio di Brunello Cucinelli oppure quello di C.P. Company con cappuccio in tessuto tecnico P-Lastic con strato elasticizzato impermeabile saldato a ultrasuoni e imbottitura interna in piuma removibile. È blu il Living Parka di Brekka, traspirante, antivento, antipioggia, caldo e performante. E con un’anima green. La sua imbottitura sintetica in Primaloft è prodotta con il 60% di materiale riciclato da consumo. Sempre blu, ma di un tono acceso è la proposta di Gant; finitura idrorepellente, imbottitura in piuma, tasche esterne foderate in flanella e cappuccio in pile. Siete particolarmente calorosi? La versione in morbida felpa proposta da Antony Morato farà al caso vostro. Infine per gli amanti dei toni del grigio e nero i modelli di Lumberjack (water-resistant con cappuccio e cuciture termosalsate) Rossignol (grigio-verde valorizzato da maxi tasche in lana e rifiniture arancioni a contrasto) e Woolrich (l’intramontabile Arctic Parka nella sua versione più elegante realizzato in preziosa lana Storm System Loro Piana, con l’aggiunta di una piccola percentuale di seta).

Montgomery: La proposta più divertente ci arriva senza dubbio da Givenchy, grazie alla scelta di bottoni multicolor. Anche Herno sceglie una nota di colore e lo veste di rosso, colore di gran tendenza questa stagione, (da indossare non soltanto per il periodo natalizio!) Realizzato in lana diagonale, è imbottito con la il materiale tecnico HERNO IN-TECH, stesse caratteristiche e struttura della piuma, ma waterproof ed eco-friendly.
Il classico dei classici, ma in versione lusso, è rappresentato dal montgomery di Loro Piana in prezioso tessuto di baby cammello double, reso idrorepellente dal trattamento Rain System. Per chi ama lo stile navy ecco i capi di Laboratori Italiani e Mango, mentre più particolare è la proposta di Paoloni che sceglie un tessuto robusto e mixa i marroni con gli azzurri, per creare un elegante effetto camouflage. È ispirato invece alla classica camicia di Peter Pan il modello firmato Vivienne Westwood, che si rifà alla sua celebre collezione SEX del 1974. Questo capo nasce in collaborazione con la storica azienda britannica Gloverall. Poteva infine mancare il classico tessuto tartan? Stella McCartney lo sceglie per il suo montgomery in lana, reso originale dalla scelta dell’utilizzo della martingala come chiusura frontale.