CONTACT US
sitemap


Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال

Visitors:



"I got called difficult and a nightmare"

Ready, steady, SHOP.

If you can't sing upside down, can you really sing?

55824
Beauty news
November 23, 2017
Il negozio di  Tod’s a Tokyo ierui sera ha aperto le porte a celebrities e clienti per uno evento veramente speciale. La boutique infatti si è trasformata in vero e proprio Circo dove giocolieri ed equilibristi, palloncini colorati e stelle filanti sono diventati lo scenario perfetto per presentare la nuova capsule collection Tod’s Circus interpretata da Anna Dello Russo.
La creative director di Vogue Japan, stylist e web influencer di fama internazionale, ha voluto reintepretare con spirito iroico , irriverente e iconoclasta i codici di Tod’s come le classiche borse, i charms iconici, le nuove sneakers e i mitici mocassini Gommino.
Diego Della Valle ha accolto ieris era nella boutique di Omotesanto,  i numerosui ospiti intervenuti tra cui Mademoiselle Yulia, dj della serata, la top model Barbara Palvin, protagonista del video Tod’s Circus, e le star Krystal Jung a Hikari Mori.
La collezione Tod’s Circus in limited edition sarà in vendita in tutti i negozi Tod’s dalla fine di questo mese.

L'articolo Tod’s Circus sembra essere il primo su Vogue.it.



55823
Beauty news
November 23, 2017

1947-2017: Quest’anno Dior festeggia il suo 70° anniversario, caratterizzato da sette decenni di eleganza e audacia, raffinatezza e stile. Anni d’oro condivisi anche con Vogue. Sin dagli inizi, la storia di Dior è stata profondamente connessa con quella del magazine e Vogue ha deciso di celebrare questa data importante con un film esclusivo, che esprime con stile brillante l’intensa collaborazione con la maison di moda.
Presso la sede storica di Dior al 30 di Avenue Montaigne a Parigi, la modella francese Camille Hurel sale le scale e si avvia verso gli atelier di Haute Couture, indossando gli abiti contemporanei di Dior creati da Maria Grazia Chiuri. Apre la porta ed entra nel mondo degli archivi di Dior, in un abito couture. Da Christian Dior a Gianfranco Ferré; da Yves Saint Laurent a Raf Simons, i pezzi iconici dei designer che hanno contribuito a scrivere la storia della maison si succedono. La modella si trova al centro di una leggenda della moda.
Buon 70° anniversario, Dior!

L'articolo Vogue per il 70esimo anniversario di Dior: si festeggia! sembra essere il primo su Vogue.it.



55822
Beauty news
November 23, 2017

Sì, avete letto proprio bene: Castañer by Manolo Blahnik. Una capsule collection di scarpe che vede due nomi importanti accostati per celebrare il successo di 90 anni di Castañer.

La collezione arriverà entro fine autunno in alcuni selezionai negozi del noto marchio di espadrillas, come parte della Pre-Collezione Primavera/Estate 2018.

Castañer by Manolo Blahnik si divide in due linee distinte: Manolo by Day e Manolo by Night, entrambe declinate in ben sei colori. La capsule è caratterizzata da un laccio ampio che si annoda attorno alla caviglia, sia per la versione flat sia per quella high. Grande novità per il tacco: l’iconica zeppa naturale è stata sostituita da una struttura stiletto.

Una collaborazione che esalta l’heritage degli artigiani di Castañer nel villaggio di Banyoles in Catalogna, con un’estetica tanto femminile quanto fresca e mediterranea.

L'articolo Castañer by Manolo Blahnik sembra essere il primo su Vogue.it.



55821
Beauty news
November 23, 2017

Per l’edizione numero 93 di Pitti Uomo (9-12 gennaio 2018 a Firenze) il salone si trasforma in un grande festival cinematografico: gli stili delle sezioni espositive saranno ispirati ai grandi classici del cinema. I padiglioni diventano sale in cui godersi lo spettacolo, mentre il piazzale centrale della Fortezza da Basso sarà un animato movie theatres district con enormi billboard e locandine che annunciano i film, grazie al layout e alla direzione creativa di Sergio Colantuoni.

Saranno 14 le sezioni in cui verrà diviso il percorso espositivo dentro la moda uomo, tanti i ritorni importanti con brand come Corneliani e  Fratelli Rossetti, mentre Karl Lagerfeld sarà presente con la sua nuova collezione uomo.

Altro debutto è  quello del progetto speciale “Athlovers”, dedicato ai brend athletic-minded. In collaborazione con REDA – storico lanificio biellese, che per la prima volta partecipa al salone – alla Polveriera andrà in scena una selezione di collezioni che introducono il loro concept innovativo di athleisure, e che realizzeranno un capo speciale utilizzando tessuti della lineaREDA Active.

Guest Nation: la Finlandia. Focus sui new names dalla Finlandia con otto brand e designer che presenteranno le loro collezioni alla Fortezza da Basso. I nomi: Formal Friday, Ikla Wright x Turo, Mannisto, Maria Korkeila x R-Collection, Nomen Nescio, Rolf Ekroth, Saint Vacant, Vyner Articles.

Woolmark ha deciso di confermare al Pitti Uomo l’organizzazione della finale dell’International Woolmark Prize, che raddoppia inserendo per la prima volta la donna dopo il menswear.

Mentre Brooks Brothers, il più antico brand di abbigliamento americano, celebrerà i suoi due secoli di vita nel 2018 e il 10 gennaio presenterà la sua prima sfilata in assoluto nel Salone dei Cinquecento di Palazzo Vecchio, che ospiterà anche un’ampia retrospettiva sui leggendari archivi del marchio.

Fondazione Pitti Immagine Discovery presenta invece Luca Magliano, vincitore di WHO’S ON NEXT? UOMO 2017 con il suo brand Magliano, che realizzerà, come Pitti Italics di questa edizione, una sfilata alla Dogana.

Tra gli eventi da segnalare in città nei giorni del Pitti, l’inaugurazione il 9 gennaio nel Palazzo della Mercanzia in Piazza della Signoria del Gucci Garden, ideato da Alessandro Michele, direttore creativo di Gucci, un negozio dove saranno disponibili prodotti realizzati esclusivamente per questo spazio più un ristorante in collaborazione con lo chef stellato Massimo Bottura e uno spazio espositivo curato da Maria Luisa Frisa.

Alcuni numeri. Saranno 1.230 i marchi presenti a Firenze, 227 i nomi nuovi o i rientri al salone, 541 provenienti dall’estero (il 44% del totale).

 

L'articolo Pitti Uomo 93 sembra essere il primo su Vogue.it.



La collaborazione Victoria’s Secret x Balmain era stata annunciata il 5 ottobre scorso e, dopo oltre un mese dalla notizia (e a due settimane dal Victoria’s Secret Fashion Show 2017), siamo pronti finalmente a svelare tutti i capi disegnati da Olivier Rousteing di Balmain.

Tre set di lingerie, per tre look molto diversi tra di loro, ma tutti sono la fusione perfetta tra lo stile audace di Victoria’s Secret e il glamour opulento di Balmain.

Come sono i capi della collaborazione Victoria’s Secret x Balmain?

Il primo modello è grafico: top e slip in lycra e rete nera con effetti di trasparenze e intrecci sul seno e sui fianchi. Indossato da Stella Maxwell per la foto promozionale della capsule collection.

Il secondo look è in stile punk: reggiseno e slip in tartan con dettagli in mesh e applicazione di piccole borchie metalliche sul decolleté e sugli slip.

Il terzo, e ultimo, set di lingerie è sparkling, con top bustier e slip brasiliano interamente ricoperti di cristalli argento. Gli elastici logati con la scritta Victoria’s Secret, riflettono le tendenze moda autunno inverno 2017 2018.

Ad arricchire la collezione Victoria’s Secret x Balmain anche una t-shirt oversize interamente stampata con grafiche rock, macchie leopardate e scritte in stile punk.

In un recente video teaser (che potete vedere qui sotto) Stella Maxwell, insieme ad altre modelle di Victoria’s Secret, indossava anche una biker jacket piena di borchie e scritte, a sottolineare l’ispirazione punk rock della capsule collection Victoria’s Secret x Balmain.

Su chi indosserà i look disegnati da Olivier Rousteing per il VSFS2017 c’è ancora un alone di mistero, certamente la Maxwell è tra le favorite.

Sfoglia la gallery per scoprire tutti i capi della collaborazione Victoria’s Secret x Balmain che vedremo in passerella il prossimo 28 novembre.

Leggi anche Tutto quello che c’è da sapere sul Victoria’s Secret Fashion Show 2017 qui.

L'articolo Victoria’s Secret x Balmain: tutti i capi della collaborazione sembra essere il primo su Vogue.it.



Capitare sul profilo Instagram di Sara Shakeel significa entrare in un mondo particolarissimo fatto di collage, dove è decisa la predilezione per ciò che scintilla, dalle superfici di diamante al glitter. Tra le varie “opere” di questa dentista che si definisce “accidental collage/video artist”, la nostra beauty-attenzione è caduta subito sulle opere che potremmo targare con l’hashtag #bodypositivism.

Sara ha trasformato uno degli inestetismi che ci stanno più antipatici in opere d’arte. Ha infatti letteralmente riempito di glitter le smagliature più profonde ed evidenti. Il risultato ricorda un body painting che disegna sul corpo fiammate super scintillanti.

Il plauso dei “body positivist” è arrivato fortissimo. Lei stessa scrive: «You guys have NAILED the #glitterstretchmarks game! I cannot explain how overwhelmed I was to see around 300 emails of stretchmarks, cellulite, scars and the best part is I am getting requests from men asking if I can put glitter on their marks too! Isn’t that just fabulous! …». (Voi ragazzi avete compreso immediatamente il gioco delle #glitterstretchmarks! Sono stata letteralmente “travolta” vedendo arrivare circa 300 e-mail su smagliature, cellulite, cicatrici e la parte migliore sta nel fatto che sto ricevendo richieste anche da parte di uomini che mi chiedono se posso riempire di glitter anche le lo smagliature! Non è semplicemente favoloso?!…»).

L'articolo Le smagliature diventano un’opera d’arte, su Instagram sembra essere il primo su Vogue.it.



55818
Beauty news
November 23, 2017

“Ogni fotografia è una piccola storia”. Con queste parole, Paolo Roversi ha descritto Storie, la grande mostra monografica, curata dalla photo editor di Vogue Italia Alessia Glaviano, che ieri sera è stata al centro di un opening esclusivo a Palazzo Reale.

Un evento che si è snodato all’interno delle nove stanze degli Appartamenti del Principe che ospiteranno, fino al 17 novembre, le polaroid e le stampe del maestro della fotografia di moda. In un’atmosfera da sogno, resa unica dal dialogo tra le opere d’arte di Roversi e l’ambiente del palazzo, gli ospiti sono stati accolti in quello che è stato anche il taglio del nastro della seconda edizione del Photo Vogue Festival.

La mostra e l’opening, realizzati grazie al patrocinio del Comune di Milano e grazie al sostegno incondizionato di Mediolanum Farmaceutici SpA, sin dalla prima edizione sponsor esclusivo della mostra, hanno visto la partecipazione, oltre che del Direttore di Vogue Italia, Emanuele Farneti, e della photo editor e curatrice Alessia Glaviano, anche del sindaco di Milano, Giuseppe Sala, dell’assessore alla Cultura Filippo del Corno, di Cristina Del Bono e Alessandro Del Bono di Mediolanum Farmaceutici e numerosi altri ospiti tra cui Afef Jnifen Tronchetti Provera, Carla Sozzani, Allegra Bossi Pucci, Carlo Capasa, Stefano Sassi e Jeremy Scott.  Alla serata hanno partecipato anche artisti in mostra a Base Milano con PhotoVogue/Visions  Romina Ressia, Nadine Ijewere, Kyle Weeks, Harris Mizrahi, Justine Tjallinks, Giovanni Corabi e Tania Kezha.

L’evento è stato realizzato grazie anche alla partnership di Audi, Martini, Huawei e Natuzzi.

L'articolo Paolo Roversi – Storie: l’opening sembra essere il primo su Vogue.it.



55817
Beauty news
November 23, 2017

Mai dire mai. E mai dire “ex”. Dopo Justin Bieber e Selena Gomes, ora sono Bella Hadid e The Weekend ad alimentare le voci di un ritorno di fiamma.

A seguito della separazione tra Selena e The Weeknd, che i tabloid ricollegano a una presunta rentrée di Bieber nella vita della popstar più seguita del social-world, ora l’autore di The Hills sembra essere tornato indietro sui suoi passi per riallacciare i rapporti con la supermodel Bella Hadid.

Secondo quanto riporta Elle, infatti, il bell’Abel (questo il vero nome della giovane stella del R&B), sarebbe stato paparazzato mentre usciva dall’appartamento della modella dopo averci passato alcune ore. La separazione tra Bella e The Weeknd, risalente all’autunno 2016,  aveva dato parecchio di che parlare alla stampa rosa a causa del dolore che la fine della storia aveva arrecato alla modella. E di cui lei aveva parlato pubblicamente rendendosi anche protagonista del runway più emozionante dell’ultimo periodo (e del gesto di affetto tra sorelle più eclatante che la moda ricordi).

A questo punto non ci resta che aspettare nuovi sviluppi in questo intricato ma clamoroso intreccio sentimentale.

L'articolo Bella Hadid e The Weeknd: ritorna l’amore? sembra essere il primo su Vogue.it.



Avreste mai immaginato di vedere una drag queen come testimonial di un marchio di intimo femminile? Il suo nome d’arte è Violet Chachki, vincitrice della settima stagione del reality RuPaul’s Drag Race, ed è stata scelta come volto (e corpo) della nuova campagna pubblicitaria del brand di lingerie Playful Promises. È la prima drag queen testimonial di un marchio di underwear da donna.

La scelta non sorprende, considerando i cambiamenti che da qualche stagione si stanno susseguendo nel mondo della moda. I brand infatti, sempre più spesso si stano aprendo a nuovi concetti di bellezza, promuovendo l’inclusione di modelli di diverse razze, culture e genere. Da Valentina Sampaio, la prima modella trans sulla cover di Vogue, a Ines Rau, prima Playmate nella storia di Playboy.

Violet Chachki, ha posato per promuovere la nuova collezione di lingerie Playful Promises ispirata all’icona dell’immaginario pin-up fetish, Bettie Page. La drag queen ha commentato così su Instagram: “So excited to be the face of the new Bettie Page Lingerie collection! Bettie has always been a huge inspiration for me. I’m Very happy to work for a company that values being inclusive and glamorous at the same time! Thank you so much @bettiepagelingerie @playfulpromises! The new collection is graphic, fun, and daring- everything I love about glamour and drag 💋

La collezione di intimo femminile dedicata a Bettie Page include tre temi: leopardato, impronte e verde menta, declinati in reggiseni, culotte, slip e reggicalze in stile pin-up anni Cinquanta. A completare la scelta ci sono anche il babydoll, una lunga vestaglia da camera e la guêpière modellante (pezzo fondamentale per definire la forme di donne e drag queen).

Sfoglia la gallery per scoprire tutti i capi della collezione di lingerie Bettie Page by Playful Promises indossati da Violet Chachki.

Tutti i pezzi sono acquistabili in preorder su Playfulpromises.com.

L'articolo Violet Chachki è la prima drag queen testimonial di un marchio di intimo sembra essere il primo su Vogue.it.



La top brasiliana Adriana Lima e Victoria’s Secret formano ormai un legame indissolubile, e lei è la modella più ‘anziana’ del brand. Lima ha preso parte alla sfilata di lingerie per la prima volta nel 1999 a soli 18 anni, e il 2017 segna la sua 18ma sfilata sulla passerella di Victoria’s Secret. Lima ha indossato il Fantasy Bra per tre volte, più di qualunque altro Angelo. Nel gennaio 2017, Lima è stata definita “il più influente Angelo di Victoria’s Secret” dall’agenzia di analisi D’ Marie, mentre secondo Forbes è stata la seconda modella più pagata del 2016, guadagnando, si stima, 10 milioni di dollari.
Oltre a sfilare per Victoria’s Secret, Lima si tiene molto occupata, prestando il suo volto, ad esempio, alle adv 2017 per i profumi di Marc Jacobs e per Maybelline. Ha sfilato praticamente per tutte le maison più prestigiose ed è apparsa finora su 15 copertine internazionali di Vogue .

Il regime fitness di Adriana Lima?

Quando deve allenarsi prima di una sfilata, Lima va da The Dogpound New York, e pratica soprattutto boxe e attività cardio, e inserisce anche salto con la corda. Nelle settimane precedenti la sfilata, Lima dice che cerca di allenarsi almeno sei volte alla settimana.

E cosa fa nel tempo libero?

Nel tempo libera ama dipingere acquerelli e le piace mangiare uva congelata. Il suo passatempo inconfessato? Guardare le soap opera brasiliane.

Text by Libby Banks

L'articolo Adriana Lima: modella al Victoria’s Secret Fashion Show 2017 sembra essere il primo su Vogue.it.



55814
Beauty news
November 23, 2017

Sappiamo bene come la british icon sa ben mixare capi couture e quelli fast fashion o comprati in qualche mercatino vintage. A fianco di un abito Céline potrete vedere un paio di scarpe di Zara o Topshop.

Quindi non ci possiamo stupire se l’ultima borsa di Alexa Chung costa solo 28 euro! È una piccolissima shopper stampa vichy, a quadretti bianchi e azzurri, con una “A” come logo. È perfetta per essere portata a mano o al braccio: un cestino, dove riporre tutto il necessario, anche un bel mazzo di fiori, come mostra la it-girl.

La nuova e prima bag ALEXACHUNG è nata in collaborazione con American Express in occasione del Small Business Saturday, ALEXACHUNG x AMEX SHOP SMALL: tutti i profitti della vendita verranno devoluti all’associazione charity Sarabande di Lee Alexander McQueen, che supporta i giovani creativi inglesi.

Un bel modo per festeggiare il primo anno come business woman.

L'articolo La nuova borsa di Alexa Chung costa 28 euro sembra essere il primo su Vogue.it.



55813
Beauty news
November 23, 2017

Di quante borse ha bisogno una donna? Almeno una per ogni stagione siete d’accordo no? Certo che questo autunno-inverno 17-18 sarà difficile resistere alle proposte dei designer e dei brand più hot del momento.

Colori inusuali, uan grande varietà di forme e modelli e infine materiali inediti si contaminano in un gioco che trasforma la più anomina bag in un vero e proprio must-have. Versione maxi per Balenciaga da indossare en pendant con il cappotto.

Piccola come un nécessaire e very british da Burberry. Rotonda e con catena da Chanel. Preziosa come uno scrigno e super mini da Coach. Logata in canvas e pelle da Dior, graffitata come un’opera d’arte moderna da Dolce & Gabbana e infine con manico in ecopelliccia da Prada e Miu MiuCon manico rigido da Marni. Multicolor da Jil Sander e infine a righe da Hermès. Insomma poco importa se si sceglie il classico modello a bauletto o la Doctor Bag super trendy, la versione mini o quella maxi, l’importante è osare oggi più che mai con colori e fantasie.

L'articolo Trend Autunno-Inverno 17-18: Borse a mano sembra essere il primo su Vogue.it.



55812
Beauty news
November 23, 2017

C’è qualcosa a proposito di Mariam Gvasalia che ti colpisce e non dimentichi facilmente.
La fragilità apparente dietro cui opera un’artista forte e sensibile, capace di ispirarti, sorprenderti e commuoverti.
Una designer di talento puro e assoluto, una narratrice di storie che utilizza tessuti, motivi e geometrie sublimi per esprimere la bellezza delle sue idee. Abbiamo avuto la possibilità di sbirciare nel mondo di Mariam durante la recente edizione primavera/estate 2018 della Settimana della Moda di Tbilisi, parlando con suo marito Bachi e la store manager dal nome omonimo, giocando con Tamuna – la sua dolcissima figlia di 7 anni – e scattando foto esclusive nel negozio che ha appena aperto, a Kobuleti Str. 19.

Pur avendo solo 26 anni, Mariam ha già prodotto sei collezioni, tutte acclamate dalla stampa internazionale – e diventata una tra i designers georgiani di spicco dell’ultima generazione. Le sue specialità sono le scarpe e le borse.
Splendidi pezzi di artigianato mescolati ad arte raffinata, spirito innovativo e trame sorprendenti che li rendono unici.
Mariam sorride ogni volta che ricorda quando la gente a Milano la fermava per strada mentre indossava le sue scarpe, per chiederle dove potessero comprarle. Quando rispondeva che non erano ancora in vendita, spesso le chiedevano di togliersele sul momento ed erano pronti a pagarle subito in cash. Possiamo capire il perché e lo farete anche voi, se osservate il suo lavoro.

Quello che la distingue è l’essere completamente autodidatta. Non ha mai frequentato una scuola di moda – a parte un corso di due mesi presso lo IED di Milano un paio di anni fa. Mariam non ha mai voluto imitare nessun designer e scelto di esprimere solo se stessa in quello che crea.
Vuole che i suoi vestiti, scarpe e accessori siano riconosciuti per il loro stile unico e non perché assomigliano al lavoro di qualcun altro.
Essendo una perfezionista, ammette che a volte costringe il suo team a cambiare tutto all’ultimo minuto, anche un paio di giorni prima di uno show o persino dell’apertura del suo negozio. Mariam segue il suo cuore e se sente che qualcosa non va, agisce subito.
Ci ha stupiti il fatto che non abbia mai disegnato su carta o computer un singolo vestito o accessorio.
Lei sceglie solo i materiali e trasmette le sue idee, quello che vede negli occhi e nell’anima al suo team, che poi lo traduce in disegni e produzioni.

Attualmente, Mariam sta cercando di crescere in Europa e sarebbe molto interessata a mettersi in contatto con potenziali clienti, agenti e showrooms a livello internazionale.
Anche se sta attraversando un momento molto difficile della sua vita, crede fermamente nel combattere per i propri sogni, in un futuro migliore e non arrendersi mai – incoraggiando tutti a fare altrettanto, a prescindere da quello che si sta vivendo.

Il mondo di Mariam è esposto presso il suo nuovo negozio di Tbilisi.
Dai suoi famosi vestiti animalier, ai cappotti, le borse e le scarpe, visitandolo potrete immergervi nella sua dimensione artistica.
Date un’occhiata alla sua pagina ufficiale su Instagram: @mariamgvasaliaofficial
Siamo grati di aver fatto parte del suo mondo per un giorno – e non dimenticheremo mai la luce che emana il suo sorriso.

L'articolo Mariam Gvasalia: la stilista-artista si racconta sembra essere il primo su Vogue.it.



55811
Beauty news
November 23, 2017

Un dialogo per immagini tra PAT McGRATH, make-up artist, e GUIDO PALAU, hairstylist.

Vogue Italia, novembre 2017, n.807, pag.138

L'articolo Infinite personalità sembra essere il primo su Vogue.it.



55810
Beauty news
November 23, 2017

Bursting onto the scene in 2014 with a pioneering series of workout videos, that expertly paired sexy brazen with BPM reverberation, PANTERRA rapidly built a large loyal fanbase, racing past 2 million followers on Facebook and Instagram while racking up 260 million views on YouTube.

A visionary trendsetter, she’ll continue to blaze trails as a social influencer, entertainment icon and inventive business owner, with LTO FITNESS, a successful dance studio, and clothier JUST PEECHY, a cutting-edge fitness brand, among her innovative endeavors.

L'articolo Lexy Panterra the transformer girl sembra essere il primo su Vogue.it.



Sono il cruccio della generazione Millennials, tendenzialmente iper stressata, iper connessa, iper di corsa: le occhiaie fanno subito sentire inadeguate e, per questo, sono vissute da molte donne come un inestetismo e un disagio fastidioso. E allora, come attenuarle? Niente paura: abbiamo raccolto i consigli degli esperti e tutte le dritte per renderle meno visibili e, per quanto possibile, prevenirne la comparsa.

L’AREA DEL CONTORNO OCCHI: DELICATA E FRAGILE
Come ricorda Michela Galimberti, responsabile della chirurgia estetica presso l’Istituto di chirurgia e laser-chirurgia in dermatolgia (ICLID), «il contorno occhi è un’area delicata che, come una cartina di tornasole, riporta per primo i segni di invecchiamento. Per le più giovani si parla di occhiaie e prime rughette a zampe di gallina, poi man mano che il tempo passa i problemi diventano la lassità cutanea, la cosiddetta palpebra cadente, e le borse».

BORSE E OCCHIAIE: DUE PROBLEMI DIFFERENTI
Sempre di inestetismi si parla e sempre posizionati nell’area inferiore dell’occhio. Eppure, le differenze tra borse e occhiaie sono tante, sottolinea l’esperta. «Nell’occhiaia, infatti, il solco tende a scavarsi sempre di più e dare quell’ombra scura da “occhio malato”, che fa apparire emaciati e sofferenti. Le borse, invece, si devono a una protrusione del grasso retrobulbare, ragione per cui la cute tende a sporgere e gonfiarsi».

BEAUTY ROUTINE DEDICATA
Iniziamo con il dedicare alla zona del contorno occhi una routine di bellezza su misura. Come di dovere, si inizia da un’accurata pulizia. Ricorda Michela Galimberti: «struccate ogni sera gli occhi con prodotti specifici, che devono essere sempre più delicati rispetto a quelli per il resto del volto. Bene poi all’uso di cosmetici per il contorno occhi, privilegiando quelli ricchi di antiossidanti come la vitamina C, stimolanti come il retinolo o la bava di lumaca, drenanti come la caffeina, idratanti come acido ialuronico, lenitivi come la vitamina E».

RIATTIVARE IL MICROCIRCOLO
Il massaggio manuale quando si applica la crema dedicata al contorno occhi può risultare molto utile per attenuare i segni di stanchezza che appesantiscono lo sguardo, invecchiando terribilmente il viso. Lo sa bene il marchio cosmetico Aveda, che in occasione del lancio di Tulasāra Renew Morning Creme ha suggerito alle clienti alcuni esercizi di yoga facciale, con movimenti mirati ad aumentare la microcircolazione e ridurre la tensione muscolare del viso (e del contorno occhi). LPG, dal suo canto, propone il Trattamento Endermologie Rigenerazione Cellulare che attraverso la nuova tecnica Endermopuncture accelera l’azione disintossicante della pelle, risvegliando le cellule della giovinezza (dura un’ora e un quarto). Comfort Zone, infine, propone il trattamento express Sublime Skin Eye Patch (15 minuti): lasciando in posa una fresca e innovativa maschera peptidica in idro-gel, occhiaie e stanchezza scompaiono.

MEDICINA ESTETICA, QUANDO IL DISAGIO È FORTE
Come ricorda l’esperta Michela Galimberti, «oggi esistono biorivitalizzanti speciali come il Cytocare S Line per stimolare le palpebre, oltre a filler di varia consistenza per riempire il solco lacrimale e lo zigomo, senza scordare laser frazionali (non ablativi e ablativi) per dare consistenza alla pelle che incomincia a cedere nella zona del contorno occhi». Quando il problema sono le borse, il medico estetico Dvora Ancona di centro Juva suggerisce l’uso della radiofrequenza monopolare e, in particolare, il nuovo trattamento No Bag Radiofrequency. Di cosa si tratta? «Tecnologia alternativa alla chirurgia plastica, applica un elettrodo perpendicolare al tessuto da trattare (ovvero alla palpebra inferiore che presenta la borsa), raggiungendo la sacchetta contente il grasso perioculare. Grazie al calore emanato dall’ago, l’accumulo adiposo all’interno della borsa si scioglie per induzione. Non solo: il calore permette la rigenerazione di collagene, regalando un piacevole effetto tensore sulla palpebra inferiore».
Per prevenire il problema di borse e occhiaie, infine Barbara Bassoli, referente italiana per la formazione all’utilizzo di Icoone, consiglia il trattamento Icoone, che drena e riattiva la circolazione, rispettando la conformazione della delicatissima zona occhi.

BYE BYE OCHIAIE CON I GIUSTI ALIMENTI
Anche la dieta contribuisce a prevenire il problema di occhiaie o borse. Spiega il medico Dvora Ancona: «aiutano tutti i cibi ad effetto depurativo. Ad esempio tra le verdure, sì a finocchi, asparagi, scarola e ravanelli. Come frutti, invece, via libera a prugne, agrumi (arance, limoni, pompelmi, mandarini), uva e mele. Bere molta acqua aiuta a mantenere la pelle idratata ed elastica, mentre andrebbe bandito l’alcol». Qualche sacrificio che, però, potrebbe ridarvi indietro uno sguardo fresco e riposato.

di Marzia Nicolini
Foto Camilla Akrans, Vogue Italia, marzo 2013

L'articolo Occhiaie e borse sotto gli occhi: 30 creme contorno occhi e altri ottimi rimedi sembra essere il primo su Vogue.it.



55808
Beauty news
November 23, 2017

Maria Carla è una delle top model italiane più iconiche e conosciute nel mondo.
Nasce a Roma, da una famiglia attiva nel settore dell’imprenditoria e della moda e trascorre la sua infanzia tra gli Stati Uniti,il Kenya e l’Italia.
All’età di 16 anni un fotografo amico di famiglia la incoraggia a fare la modella, da quel momento, anche grazie all’intuito del manager Piero Piazzi, la sua carriera è costantemente in ascesa.
Musa e migliore amica di Riccardo Tisci (si conobbero quando lui ancora studiava alla Saint Martins di Londra), ha sfilato per tutti i più grandi marchi di moda e posato per i fotografi più importanti al mondo.
Durante l’ultima settimana della moda di Parigi ha festeggiato i 20 anni di carriera con una festa dal tema “Romantic Darkness” che rispecchia esattamente il suo stile davvero unico.
Nella gallery, una serie di outfit iconici, day to night…We love Maria Carla!

Black: Piumino over di pelle, leggings, maxi felpa, sneakers e tote bag

Pure Beauty: Abito al ginocchio bianco, stivaletti di velluto color porpora e anelli all over

Night Out: Mini abito di pizzo, perfecto, ankle boots stringati e labbra rosso fuoco

Romantic Darkness: Meravigliosa in un abito di Alaia a balze, sandali e capelli raccolti in uno chignon perfetto

L'articolo Lo stile di Maria Carla Boscono sembra essere il primo su Vogue.it.



LINKS © GLOBELIFE.COM CONTACT US