CONTACT US
sitemap


Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال

Visitors:



Per Zhang Huan, uno degli artisti più provocatori ed interessanti della scena contemporanea cinese, il mezzo artistico più potente ed espressivo è il corpo: «È l’unico strumento in cui la società può rapportarsi a me in modo diretto, e io posso conoscere il mondo esterno». Nato nel 1965, un anno prima della Grande Rivoluzione Culturale lanciata da Mao, Huan è noto per le sue performance artistiche innovative ed irriverenti, come appendersi con delle catene al soffitto del proprio studio o costruire un Buddha alto cinque metri con la cenere recuperata nei templi intorno a Shangai, destinato a dissolversi con il movimento del pubblico stesso o dell’aria.

Giacca vintage di lana rosa con taglio slim Gucci

Giacca vintage di lana rosa con taglio slim Gucci

 

Fondendo le tradizioni occidentali ed orientali, le opere di Huan sfidano il concetto stesso di arte, evocano spiritualità e lanciano dei messaggi. Per la quinta puntata della video serie The Performers realizzata da GQ in collaborazione con Gucci, Huan ha fatto un viaggio meditativo nella Death Valley in California, un luogo di contrasti tra i più estremi del mondo che secondo lui è il corrispettivo in Occidente dell’Himalaya, uno dei temi ricorrenti del suo lavoro.

Scarpe brogue  Gucci

Scarpe brogue Gucci

 

Un paesaggio che lo ha conquistato al punto da stimolargli la creazione di un’opera per l’occasione. Fra una pennellata e l’altra Huan vaga in cerca del misticismo del deserto, estendendo la sua ricerca a tutto ciò che si muove o cresce, dalle piante alle rocce, dalla sabbia al vento. Un video che mostra tutto il suo processo creativo, dalla ricerca dell’ispirazione alla sua trasposizione in un’opera d’arte. «Per me la Death Valley non è un luogo di morte, ma di rinascita» dice Huan, «Il paesaggio naturale rappresenta il ciclo della vita»

Giacca in lana con ricami  Gucci

Giacca in lana con ricami Gucci

Nel suo studio di Shangai, da cui oggi si allontana raramente dopo aver passato gran parte della sua carriera in movimento, Huan (rappresentato dalla Pace Gallery) lavora con l’aiuto di un team di 100 assistenti a tempo pieno per realizzare le sue opere. Sempre in cerca di nuovi strumenti espressivi, Huan recentemente si è interessato alle nuove tecnologie come l’Intelligenza Artificiale e sta anche lavorando ad un film. La sua ricerca principale però è la riflessione spirituale sulla condizione umana: «L’arte ha il dovere di rappresentare i problemi della vita, perché solo le difficoltà ci portano a riflettere più profondamente e a realizzare il cambiamento». Con la sua arte, Huan evidenzia sempre le fasi dell’esperienza e del cambiamento, ma non predice mai il risultato finale: «Esiste un limite per le persone, come per la religione, la politica, gli affari e il sesso. È umano. È una linea importante, che non va superata. Se lo fai, è sbagliato» dice, «Ma nei film, come nell’arte, i registi e gli artisti sfidano sempre quel limite e lo superano. È necessario fare un passo oltre la linea per essere davvero creativi»

 

 



Un tocco di bianco. Tanto basta per dare un senso di candore, luminosità e freschezza a ogni tipo di look. Il non-colore più indossato e amato dell’estate è un vero passe-partout che mette tutti d’accordo. Ecco quindi alcuni accessori per la bella stagione rigorosamente total white. Forme minimaliste per le sneakers di Bally e quelle di Fratelli Rossetti in pelle traforata, perfette per far traspirare il piede nei giorni più caldi. Linee essenziale ma con aggiunta di un dettaglio grintoso per le slip-on Giuseppe Zanotti Design in morbida nappa bianca e puntale in metallo lucido con finitura argentata. Per andare al lavoro e per il tempo libero lo zaino di Michael Kors dal design ricercato vi donerà un’aria chic, mentre per le gite fuori porta o per le sessioni sportive il compagno perfetto è lo zaino in nylon di K-way così come il segnatempo Diesel watches con cinturino in silicone e il quadrante con vetro iridescente. Per chi ama l’effetto “dirty” ecco la tennis di Saint Laurent in tela di cotone e motivi a stella, perfetta da abbinare alla cintura di Salvatore Ferragamo con borchie piatte. Se la musica accompagna ogni ora delle vostre giornate e cercate un suono impeccabile, ecco le cuffie Beats by Dr. Dre Special Edition firmate Fendi, ricoperte in pelle bianca con impunture Selleria.
Immancabili gli occhiali da sole: questi di Marc Jacobs dalle lenti perfect round sostenute dalla montatura in acetato bianco dal design cuneiforme hanno un’allure vintage e sono molto leggeri.



52321
Beauty news
April 29, 2017

From the woman who's cast Chris Hemsworth and Tom Hardy...


By: Glamour

Continue reading...



By: Hanna Woodside

Continue reading...


Lena Dunham's friend reflects on the end of GIRLS, and how Lena changed the TV landscape


By: Emma Gannon

Continue reading...


Lessons from the Coachella style mavens....


By: Leanne Bayley

Continue reading...

52317
Beauty news
April 29, 2017

Who wins best dressed?


By: Leanne Bayley

Continue reading...

52316
Beauty news
April 29, 2017

It's a bold look....


By: Leanne Bayley

Continue reading...

52315
Beauty news
April 29, 2017

It’s a beautiful festival for beautiful people, but what’s it really like to party in Palm Springs with the Jenner girls and giant spacemen? Leanne Bayley tells all…


By: Leanne Bayley

Continue reading...

52314
Beauty news
April 29, 2017

Spring is in the air, new colour is in your hair!


Continue reading...

52313
Beauty news
April 29, 2017


“Nous entrons dans les beaux jours, égayons notre chevelure avec des nuances chaudes ! Le roux, décliné sur de nombreuses teintes pour s’adapter aux différentes carnations, est très actuel. J’ai opté pour une touche de cuivré doux subtilement déposée sur un marron chaud, afin de rehausser le teint et les yeux de mon modèle, mais aussi pour mettre en valeur les différents coiffages de cette collection…”

HAIR: Maria-Rosa Salemi – France
Collection: Copper Touch
Ph: Daniel Pister
Make-up: Louna Makeup

hair-collections

The post Maria-Rosa Salemi – France, Copper Touch Collection (4 photos) appeared first on Gossip & News.




Hair: Jerome Fendt – France
Collection: L’Homme par Jerome Fendt
Ph: Anthony Florio
Make-up: Marie Borgobello
Color: Christophe Robin
Styling: Jerome Fendt Hair
Assistant: Amandine Szafranski
Video: Yse Chevrin
Post-ptoduction video: Laurent Fride
Models: Rui, Pierre, Paul, Leo

hair-collections

The post Jerome Fendt – France, L’Homme par Jerome Fendt Collection (3 photos) appeared first on Gossip & News.



atpd_09302


HAIR: Trevor Sorbie Art Team Part 2- UK
Collection: Bleached
Ph: Davide Sometti
Make-up: Philippa Miles
Styling:Trevor Sorbie Art Team Part 2

hair-collections

The post Trevor Sorbie Art Team Part 2 – UK, Bleached Collection (4 photos) appeared first on Gossip & News.




HAIR: Luigi Martini e International Creative Team – Italia
Collection: Bleach

hair-collections

The post Luigi Martini e International Creative Team – Italia, Bleach Collection (3 photos) appeared first on Gossip & News.



pettenon

PETTENON COSMETICS è uno dei primi gruppi industriali al 100% italiano, specializzato nel Professional Hair & Skin Care, che da oltre settant’anni sostiene in Italia e all’estero l’alta qualità Made in Italy dei prodotti professionali per Acconciatori.

guarda il VIDEO

The post PETTENON COSMETICS: il video di una delle più grandi Aziende di cosmetici per capelli appeared first on Gossip & News.



52307
Beauty news
April 29, 2017

C’è chi ne ha fatto uno cifra stilistica (Paul Smith) o un marchio di fabbrica (Gallo), e chi alle righe non rinuncia mai. Perché a dispetto della moda e delle mode, la riga per molti è una fantasia senza tempo. Formale o informale a secondo di come la si porta, con l’arrivo della bella stagione la voglia di indossarla si amplifica. Vuoi per il rimando al mondo del mare, vuoi per quella voglia di leggerezza ed evasione tipica della bella stagione.

In orizzontale – per chi non ha paura di allargare la propria figura – in verticale, per chi invece cerca uno slancio maggiore, poco importa, la riga è uno state of mind. E da qualche stagione a questa parte mischiare le due modalità è concesso. Così con i primi fine settimana fuori porta abbiamo immaginato di riempire una valigia con alcuni dei capi di cui non faremo a meno, scegliendoli tutti e solo rigorosamente a righe!. Dalla giacca in lino di Massimo Alba, la t-shirt di Etro che vi applica anche una stampa, le sneakers di Paul Smith, il cardigan di Gucci e molto altro ancora il guardaroba per partire è decisamente sopra le righe!



52306
Beauty news
April 29, 2017

Pantalone chino o jeans? Questo è il vero dilemma di primavera. La tipologia in questione è la via di mezzo tra il denim e il pantalone del completo formale. I chino, infatti, sono perfetti per essere indossati durante il week-end, con T-shirt, maglia a girocollo e sneakers chiare. Il materiale con cui sono realizzati (cotone puro, detto appunto “chino”, ndr) nasce attorno al 1850, e viene utilizzato per realizzare le uniformi militari sia americane che inglesi. Un tessuto fresco e resistente, creato per essere indossato all’aperto, sotto il sole o in condizioni estreme.

Qualche anno dopo, nella prima metà del Novecento, giunge finalmente nell’abbigliamento di tutti giorni, declinato in pants dai toni chiari come il beige e l’azzurro, con maxi pinces e vestibilità comoda. Oggi, il pantalone chino è diventato uno dei must-have più importanti del guardaroba maschile, soprattutto per questa primavera-estate 2017.

Ecco una selezione di modelli da indossare in questi giorni soleggiati e di relax. Dal modello iconico di Incotex a quello neo-romantic di Gucci, passando per quello rigoroso di Hugo Boss e per la versione più dandy di Rubinacci.



 

Lo stile eclettico di Missoni nella creazione di capi di maglieria di lusso insieme alla disinvoltura del put-together di Pigalle. I due marchi condividono valori quali l’anticonformismo, la famiglia e la libertà, la curiosità e il colore e un rapporto stretto con l’artigianalità; motivo per cui hanno deciso di lavorare insieme per una capsule collection al maschile che sarà in vendita a partire da questo mese nei concept store Colette a Parigi, Dover Street Market a Ginza e nei negozi di Pigalle.

La notizia è stata anticipata da Stéphane Ashpool, fondatore e designer del brand francese, attraverso il proprio account Instagram e confermata dalla casa di moda italiana. La collezione è ispirata al basket che accorpa lo streetwear elevato di Pigalle con la maglieria iconica di Missoni e rende omaggio alla  cultura  atletica iniziata dal fondatore Ottavio Missoni. Per l’occasione Missoni ha rivisitato il passato con tessuti d’archivio, risalenti al periodo 1985 – 2010, che sono stati rielaborati in tessuti di patchwork triangolari e utilizzati per realizzare una selezione dei pezzi più rappresentativi di Pigalle, rendendo lo stile timeless di Missoni sia contemporaneo che urbano. Creata in due varianti colore, una beige-giallo e una blu-viola, la collezione è costituita  da pezzi quali Il varsity bomber di Pigalle con maniche raglan è costruito fronte e retro con pannelli patchwork, quintessenza di Missoni, mentre una vestaglia in pima cotton rifinita a punto pelliccia utilizza lo stesso tessuto patchwork per i bordi e le spalle; entrambi sono foderati in rete di nylon tecnico simile nell’aspetto al tessuto utilizzato per le maglie da basket. Track pant e sweatshirt felpati esibiscono inserti laterali in patchwork. Una t-shirt di jersey è finita con applicazioni dei loghi Missoni e Pigalle ritagliati a laser dal tessuto fiammato caratteristico di Missoni. La versione di Pigalle del classico berretto deerstalker è rifinito in pelle scamosciata e con gli esclusivi tessuti a maglia di Missoni. In fine, la pièce de résistance di questa vibrante collezione capsule è un’opera d’arte da collezionare: un pallone da basket rifinito con l’arte giapponese del temari, utilizzando tessuti iconici di Missoni come ispirazione per questa antica tecnica.



Immaginate di avere bisogno di una camicia nuova da sfoggiare all’ora di pranzo, per un meeting speciale di lavoro, e non volete andare (o non potete, per questioni di tempo) in negozio ad acquistarla. Oggi, comprandola tramite e-commerce ordinario, dovreste aspettarla minimo 24 ore dall’ordine. Nel futuro (e non pensate tra 100 anni, bensì nelle prossime ore!), potrete riceverla in meno di due ore, con una consegna rapidissima.

Questo e molti altri servizi fanno parte di Store of the Future, il  progetto firmato Farfetchche si pone l’obiettivo di rivoluzionare il settore del retail, creando una connessione sempre più stretta con il mondo digitale. L’obiettivo del progetto 3.0 è quello di legare in maniera sempre più stretta l’online e l’offline, utilizzando dati che aiutino a personalizzare l’esperienza d’acquisto (definita dagli studiosi di marketing «shop emotional experience»), realizzando tecnologie su misura per ciascun marchio, ciascuna città e ciascun negozio.

«Il retail fisico conta oggi per il 93% sulle vendite e, per quanto l’online possa progredire rapidamente, andrà a incidere solo per l’80% nel 2025», spiega José Neves, fondatore, presidente e Ceo di Farfetch. «Per questo, i proprietari dei negozi necessitano di trovare un modo attraverso cui raccogliere informazioni sui loro clienti, così come li raccolgono attraverso l’online. Store of the Future permette di tenere sotto controllo quello che sta succedendo nei punti vendita. Il passo successivo dell’industria della moda sarà quello di creare un punto vendita connesso, che utilizzi la tecnologia per diventare sempre più incentrato sul consumatore».

Entro l’anno, questa tecnologia sarà sperimentata da Browns, la boutique londinese di proprietà di Farfetch dal 2015, e all’interno dello store di Thom Browne a New York City. Non solo. L’e-commerce ha svelato anche la partnership esclusiva con Gucci (nella gallery sopra) per introdurre il progetto Store to Door in 90 Minutes. Ovvero, i clienti finali potranno acquistare una selezione di prodotti del marchio fiorentino guidato da Alessandro Michele attraverso il sito dell’e-commerce o la sua app per smartphone e tablet, e ricevere l’ordine in massimo 90 minuti. Il servizio sarà disponibile in dieci città: Londra, New York City, Dubai, Los Angeles, Madrid, Miami, Milano, Parigi, San Paolo e Tokyo. Che il futuro dello shopping abbia inizio!



LINKS © GLOBELIFE.COM CONTACT US