Certified

SITEMAP
Encyclopedic hair website
Il mondo della moda capelli e della bellezza
The world of hair fashion and beauty business
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schönheitspflege
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beauté
El mundo profesional de la moda-cabello y de la bellezza
世界上的时尚发型及美容业务
عالم الموضة الشعر والتجارية تجميل
Мир моды и красоты волос бизнеса

07 Dec 16

Questi sono i BRAND
(di Prodotti, Accessori e Arredamento per Parrucchieri)
che si sono meritati l'ECCELLENZA per il 2017

marchi-definitivo

 

timbro_product_of_excellence_bianco

07 Dec 16

The idea beneath “Paradise” was to create a commercial collection inspired in a holidays world. The tones chosen, inspired in the Caribbean, magenta, blue and green taken from tropical birds intermingle with yellow papaya and sandy blond. We wanted to present young and fun woman without losing the “hi-fashion” touch.

HAIR: Imanol Oliver @ Oliver Estilismo – ES
Collection: Paradise
Ph: C14photography
Make-up: Violeta Oliver
Styling: Mamen Garcìa

hair-collections

07 Dec 16

Hair: Robert Braid – UK
Ph: Liam Oakes

hair-collections

07 Dec 16

suggeritore2

 

GLOBElife.com, il tuo informatore, 
è vicino a te con discrezione...

CHIEDICI CONSIGLIO

07 Dec 16

fanola-spot

I prodotti professionali FANOLA sono studiati e formulati per la cura e la bellezza di tutti i tipi capelli.

Grazie a formulazioni sapientemente bilanciate e all’azione combinata e sinergica di principi attivi di derivazione naturale per soddisfare le esigenze specifiche di ogni tipo di capello, la linea professionale FANOLA consente di raggiungere ottimi risultati con estrema facilità.

guarda lo SPOT

Fanola
via dei fiori,10/c, San Martino di Lupari (PADOVA)
tel. 0499988990




Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >

Cioccolato fondente, buon alleato per la salute del cuore
Tra tutte le tentazioni di gola, il cioccolato rappresenta quella alla quale si può cedere, naturalmente con moderazione, senza troppi rimpianti. Sono ormai decine e decine gli studi scientifici che evidenziano i benefici per...

227
Beauty news
December 7, 2016

The Fashion Awards 2016: i look beauty



L'eyeliner è stato il protagonista della serata e ha mostrato tutta la sua versatilità: Lady Gaga e Kate Moss l'hanno abbinato a make-up nude, Gigi Hadid l'ha accostato a ombretti shimmer e Karlie Kloss al rossetto rosso. Ecco tutte le protagoniste della serata



226
Beauty news
December 7, 2016

Doutzen Kroes, mascara time



Una passata di mascara per intensificare lo sguardo



225
Beauty news
December 7, 2016

Ad ognuno il suo potere



Wycon Cosmetics ha pensato ad una collezione di profumi, fatta di nove fragranze ognuna dedicata ad un potere speciale. Qual è il vostro?



Viso: i segreti per una pelle perfetta (come le orientali)



Le signore del Sol Levante dedicano molto tempo alla cura della pelle del proprio viso. Risultato? Zero imperfezioni. Abbiamo individuato qualche segreto della loro beauty routine



223
Beauty news
December 7, 2016

Sexy, statuaria, bellissima, meravigliosa. Intimissimi non poteva scegliere volto – e corpo – migliore per la sua  nuova campagna dedicata al Natale: Irina Shayk.

Per questo progetto, il brand di lingerie ha dato vita a un simpatico video in cui la modella balla tra pacchi regalo e mega orsetti, sfoggiando un completo di lingerie total red.

Guardatelo in esclusiva su Vogue.it.

L'articolo Irina Shayk: la campagna di Natale Intimissimi sembra essere il primo su Vogue.it.



222
Beauty news
December 7, 2016

Tra i riti prenatalizi più amati c’è sicuramente quello della cucina. A Natale si portano in tavola i piatti della tradizione, quelli a cui siamo più legati e che aggiungono calore alla festa. E se a prepararli insieme a noi sono i bambini, la festa comincia ancora prima!

Ed è proprio pensando a questo che Celia Muñoz, anima del marchio spagnolo di childrenswear La Coqueta e mamma orgogliosa di cinque bambini under 8, e Skye Mcalpine, autrice del blog From my Dining Table, mamma di Aeneas e cuoca provetta, si sono unite per il progetto Christmas cooking with children. Un invito a tutte le mamme a mettere le mani in pasta insieme ai bambini e a rendere la tavola di Natale più originale e, soprattutto, piena della spensieratezza e della meraviglia che solo i più piccoli sanno regalare.

Alle due protagoniste abbiamo chiesto perché è importante coinvolgere i bambini in cucina, insegnando loro non solo l’importanza dei cibi salutari e genuini, ma anche le infinite possibilità creative che la cucina può riservare.

Celia: «Penso che per i miei figli sia fondamentale essere coinvolti in cucina, perché così possano conoscere da dove arrivano i cibi e come possano essere preparati nel modo migliore. Il cibo è una parte molto importante nella nostra famiglia… oserei dire che il 60% del nostro tempo durante il weekend ruota intorno al cibo! Ci piace tutto il processo: dalla pianificazione di quello che vogliamo prparare all’uscita per fare la spesa insieme e comprare gli ingredienti freschi. Ai bambini piace molto scegliere da soli, raccogliere gli ortaggi che coltiviamo nell’orto, mettere tutto sul tavolo e finalmente cucinare. Tutti noi abbiamo un ruolo diverso in cucina e cucinare insieme permette ai bambini di avere un rapposrto più sano col cibo e di comprendere meglio tutto il lavoro che c’è dietro a un buon piatto. Inoltre, è anche un ottimo modo per fargli mangiare le verdure che non sempre amano. Provate anche voi: basta permettergli di prepararli nel modo che a loro piace di più, mescolandoli con sapori che li attirano.»

Skye: «Cucinare è una delle mie più grandi passioni e una delle più grandi gioie della mia vita! Per questo, naturalmente amo condividerla con Aeneas. Penso che sia importantissimo mostrargli che cucinare è una cosa divertente e non solo una cosa  ‘che bisogna fare’. Un bellissimo modo di farlo è lasciar correre liberamente la propria creatività, per fare qualcosa che abbia la preziosità di un regalo e che porti gioia a chi lo riceve. A Aeneas piace moltissimo vedere quello che ha realizzato e ama poterlo offrire a qualcuno di speciale!»

E se vi mancano le idee, lasciatevi ispirare dalla gallery qui sopra, perché tra qualche giorno arriveranno anche le ricette! Stay tuned!

L'articolo Christmas cooking with children sembra essere il primo su Vogue.it.



Quattro geishe munite di cuffie guardano una vecchia tv dando le spalle al pubblico. A tappezzare le pareti, immagini di Hokusai, viste del Giappone, fiori di loto e la locandina di Madama Butterly in scena da domani al Teatro alla Scala.

Sono sorprendenti e magnifiche le otto vetrine de la Rinascente Milano realizzate dal regista e scenografo Alvis Hermanis, svelate oggi alla veglia della prima. Sorprendenti per la ricchezza dei dettagli, per l’originalità della messa in scena e magnifiche per il privilegio che offrono a tutti i milanesi di fruire di un pezzetto dello spettacolo esclusivo che debutterà domani di fronte a un selezionatissimo pubblico di capi di stato e personalità.

“Quando mi hanno chiesto di immaginare e organizzare visualmente lo spazio di queste 8 vetrine ho capito che sarebbero stati 8 piccoli stage teatrali” – ci ha raccontato Hermanis – “E’ la prima volta che mi cimento con questa esperienza unica, ma da scenografo oltre che regista sono abituato a organizzare e immaginare visualmente lo spazio, e le vetrine di un department store possono raccontare la magia e l’arte”.

Cresciuto nella Lettonia comunista, Hermanis ci ha raccontato di ricordare come un miracolo le vetrine animate del grande magazzino per bambini della sua Riga, “sono un mezzo di grande potenza”. Anche in un regime che ammetteva pochissime distrazioni, ma che, ci ha confessato il regista, trasmetteva ogni anno il Festival di Sanremo; uno dei pochissimi programmi televisivi stranieri visibili al tempo.

Guardando questi 8 piccoli capolavori non si hanno dubbi. Quella della partnership tra il Teatro alla Scala e la Rinascente è una storia d’amore al cui centro c’è la città di Milano e i suoi cittadini. Così come Enjoy The Front Row ha aperto le porte della moda, con le vetrine di Alvis Hermanis, nelle parole di Alberto Baldan Amministratore delegato de la Rinascente: “L’esclusivo diventa inclusivo”. E il tutto ha origine da un’idea nata a Febbraio, frutto dell’ammirazione per il grande lavoro di tutte le persone coinvolte nella realizzazione degli spettacoli de la Scala e della volontà di mostrare a Milano proprio questa eccellenza.

Concorda Alexander Pereira, Sovraintendente e Direttore Artisitico del Teatro alla Scala, che ha insisto sull’importanza di avvicinare sempre di più i milanesi al loro teatro “un tempio che forse fa un po’ paura”, ma che invece “è un posto bellissimo che vuole e deve essere aperto per tutti”.

Anche la città di Milano ha raccolto l’invito del Teatro e ha risposto moltiplicando gli eventi collaterali in città, con oltre 50 appuntamenti in cartellone dal 28 novembre al 14 dicembre. Poiché la messa in scena dell’opera di Puccini, si inserisce all’interno di un periodo di intensi scambi culturali tra Milano e il Giappone, non solo il corpo di ballo de la Scala è stato a Tokyo dal 22 al 25 settembre, ma in questi giorni a Palazzo Reale è in mostra “Hokusai Hiroshige Utamaro – Luoghi e volti del Giappone”, che raccoglie oltre 200 opere dei tre grandi maestri della pittura.

Una festa quindi, per tutti e di ispirazione orientale, che inizia con una suggestiva passeggiata in piazza Duomo.

L'articolo La Madama Butterfly di Alvis Hermanis nelle vetrine de la Rinascente sembra essere il primo su Vogue.it.



220
Beauty news
December 7, 2016

Il fascino di Barbie, senza limiti così come la sua fama, è stato protagonista del progetto “Barbie Global Beauty” per il quale Vogue Italia ha chiamato la nuova generazione di stilisti  – 10 storie di successo e 10 designer promettenti – a creare, ciascuno, una propria Barbie. Ogni brand coinvolto, infatti, l’ha vestita e ne ha ispirato make-up e hair stiling.

Le venti Barbie sono state esposte per la prima volta nel settembre 2015 a Palazzo Morando, vetrina della creatività dei nuovi talenti Vogue Talents durante la settimana della moda di Milano. Ora si accendono per loro le luci di una speciale passerella online, nella piattaforma Yoox.com che ha creato ad hoc un minisito in cui le bambole saranno in vendita.

I corrispettivi verranno devoluti direttamente da Mattel in favore della fondazione senza scopo di lucro FAI – Fondo Ambiente Italiano, a sostegno del recupero dell’oratorio della Madonna del Sole nella frazione di Capodacqua ad Arquata del Tronto (AP) recentemente colpita dal terremoto.

Ecco il link al minisito, attivo da sabato 10.

L'articolo Barbie Global Beauty su Yoox.com sembra essere il primo su Vogue.it.



219
Beauty news
December 7, 2016

La capitale spagnola è in costante rinnovamento anche per chi non è un fanatico di movida o un appassionato di chef stellati. Nella zona posh tra Calle Serrano e Paseo de Recoletos ci si dà appuntamento da Bump Green, delizioso ristorante vegetariano in calle Velazquez con un décor ispirato a una casa di campagna inglese…abbastanza eclettica da includere azulejos portoghesi e mobili vintage recuperati al mercato delle pulci locale, il Rastro.

L’accessorio di rigore da portare in giro è un juice di Fit Food, marchio tra i più amati dai sostenitori dell’healthy lifestyle.
Lo store fashion da non perdere è Casa Loewe, inaugurata a metà novembre, perfetto showcase della rinascita del marchio sotto la direzione creativa di Jonathan Anderson.  Con le collezioni moda e accessori (più uno spazio dedicato al su misura) esposte insieme a opere di Edmund de Waal, Richard Smith, Gloria Garcia Lorca e Howard Hodgkin. Per comprarsi almeno una  Elephant purse a righe multicolor, e per gli splendidi bouquet dell’annesso negozio di fiori, ispirato alle opere della floral designer dell’alta società inglese Constance Spry. Tanto più piacevole visto che i flower shop a Madrid sono una rarità.

 

La zona dei creativi rimane quella attorno alla Chueca, con gli shop artigianali forse più interessanti concentrati in calle Figueroa. Per le tapas il Mercado San Miguel, proprio dietro la Plaza Mayor, va per la maggiore, insieme a Platea, l’ultima ossessione dei madrileni, un immenso teatro che ospita nei suoi differenti spazi, tribune, gallerie etc tutta una serie di ristoranti gourmet.

 

La location ideale? L’Hotel Ritz naturalmente, e non solo per la posizione, che consente di raggiungere a piedi qualsiasi meta interessante, a partire dagli adiacenti Museo del Prado e Parco del Buen Retiro. Ma per vivere l’atmosfera deliziosamente old fashioned della struttura progettata da Charles Mewes, l’architetto degli omonimi hotel di Parigi e Londra, inaugurata nel 1910. Anche se il leggendario César Ritz non è mai stato direttamente coinvolto nel progetto, limitandosi a cedere il nome, l’elenco degli ospiti dell’hotel è stellare: in oltre 100 anni di storia ci hanno soggiornato sovrani, capi di stato, artisti, divi di Hollywood, da Evita Peron ad Ava Gardner, da Barbara Hutton a Hailé Selassié, da Fidel Castro a Nelson Rockfeller. Le suites sono spaziose, in un trionfo di dorature, tappeti della manifattura fornitrice della casa reale, velluti, rose, argenteria, colori vibranti e bagni di marmo. Le porcellane di Limoges usate oggi sono identiche a quelle del servizio originale, la cioccolata calda servita a colazione fa tornare in mente che la diffusione della bevanda in Europa è legata all’infanta Maria Teresa, sposa del Re Sole,  le toiletries sono Loewe, dalle 5 del pomeriggio in poi nella lobby è un trionfo di abiti da sera…E il bar Velasquez è uno dei best kept secret della capitale

 

Acquisito dal gruppo Mandarin Oriental, l’Hotel sarà oggetto di un’importante ristrutturazione nel 2017, con l’apertura di una spa e di un nuovo ristorante.

 

 

L'articolo Madrid: indirizzi e news per un weekend posh sembra essere il primo su Vogue.it.



218
Beauty news
December 7, 2016

Per l’iniziativa di quest’anno in collaborazione con Leica Camera Italia abbiamo deciso di esplorare le diverse declinazioni del ritratto fotografico in PhotoVogue. Il ritratto fotografico è senza dubbio uno dei generi più longevi e frequentati dagli artisti, cartina tornasole di tendenze, costumi, ideologie politiche e costruzioni sociali. Intimo, iconico, dimostrativo, surreale o documentario: ogni ritratto ben riuscito, al di là delle intenzioni che lo hanno originato, ci pone di fronte alla “geografia del viso, i continenti inesplorati del volto umano”- prendendo in prestito le parole di Avedon – ovvero alla personalità di un individuo, un volto altro che inevitabilmente ci interroga sul nostro.

Da metà dicembre 2016 a metà marzo 2017, selezioneremo mensilmente tra gli oltre 129.000 iscritti a PhotoVogue i 5 fotografi migliori, per un totale di 20 artisti.

Dei 20 fotografi così selezionati, individueremo i 10 autori più autentici che verranno esposti in una mostra nella splendida cornice della Leica Galerie, a pochi minuti dal Duomo di Milano. Inoltre, una giuria composta da Andrea Pacella di Leica Camera Italia, Alessia Glaviano, Senior Photo Editor di Vogue Italia e L’Uomo Vogue, Alan Prada, Vice Direttore L’Uomo Vogue, Chiara Bardelli Nonino, Photo Editor di Vogue Italia e Francesca Marani, Photo Editor di Vogue.it, sceglierà il miglior autore assoluto, che riceverà in premio una Leica TL, e realizzerà un ritratto per L’Uomo Vogue utilizzando un’atrezzatura professionale Leica.

L'articolo PhotoVogue/inPortraits sembra essere il primo su Vogue.it.



217
Beauty news
December 7, 2016

Oggi, 6 dicembre, prende il via l’iniziativa natalizia di Les Petits Joueurs. Il brand della giovane bag designer Maria Sole Cecchi, protagonista a The Vogue Talents Corner.com nel febbraio 2015, lancia infatti, con un video divertente, #POPYOURBAG, lo special kit che ti permette di customizzare e mixare piccoli accessori con la propria borsa.

Sono tre le diverse opzioni di personalizzazione, disponibili solo online sul sito del brand o presso la boutique a Firenze; ogni versione contiene combinazioni predeterminate di piccola pelletteria, charm da appendere alla borsa, tracolle con decorazioni uniche per rendere l’iconica “Micro Alex” totalmente personalizzata.

L’iniziativa del brand, nato quasi per gioco con una creazione di mattoncini Lego, evidenzia la volontà della designer di espandersi anche nella piccola pelletteria, lanciata con la resort 2017.

Guarda anche il video dello scorso Natale qui

L'articolo #POPYOURBAG by Les Petits Joueurs sembra essere il primo su Vogue.it.



216
Beauty news
December 7, 2016

Questa stagione invernale, l’esclusività dell’Engadina si estende fin verso il cielo. I due resort 5 stelle lusso Kulm Hotel St. Moritz e Grand Hotel Kronenhof di Pontresina, infatti, hanno pensato a una proposta davvero speciale che combina lo sport a paesaggi spettacolari.

 Per gli ospiti che soggiornano almeno tre notti al Kulm Hotel (dal 5 dicembre 2016 al 2 aprile 2017) o al Grand Hotel Kronenhof (dal 7 dicembre 2016 al 2 aprile 2017) è incluso anche un volo in parapendio biposto e un salto nel vuoto della durata di 30 minuti, tutto con la guida esperta di Peter Käch. L’emozione del volo ha poi il suo apice con un giro in elicottero di 20 minuti sul Piz Bernina, la più alta montagna delle Alpi Orientali.

A disposizione degli ospiti che soggiorneranno presso uno dei due resort nel periodo dall’11 al 25 marzo 2017, ci sarà anche l’opportunità dello skydiving. Per maggiori informazioni visitate i siti web del Kulm Hotel e del Grand Hotel Kronenhof.

L'articolo L’Engadina vista dal cielo sembra essere il primo su Vogue.it.



215
Beauty news
December 7, 2016

Il banchiere che vive nelle strade americane tra Los Angeles e NewYork, vola sui muri di Miami per festeggiare, lo street artist in arte, Alec Monoply, diventato “Art Provocateur” per Tag Heuer.

Alec Monopoly deve la sua fama al personaggio con cui condivide il nome: Mr. Monopoly, banchiere in miniatura, figura pop della cultura americana che l’artista raffigura, dall’anno zero della crisi capitalismo nel 2008, in scenari diversi.
L’uno a ‘rappresentare’ il gioco del libero mercato, l’altro la libertà d’espressione della street art che si impadronisce del palcoscenico più pubblico del mondo, strade e palazzi, non a caso qui, in una città che – come il gioco (Monopoli) da cui nasce e prende il nome il carattere principale dei
graffiti di Alec Monoply – costruisce interi quartieri. L’ormai consolidato Design District, il più alternativo Whynwood, museo a cielo aperto di graffiti in puro stile San Francisco, e l’ultimo nato Faena District; tutti diversamente cresciuti sotto il sole e nutriti di cultura alternative, arte e design.

Arte pubblica per eccellenza, inizialmente smarcata dalle dinamiche di un mercato di cui è entrata a far parte a pieno titolo di con il primo di una nuova generazione di graffittari, l’Europeo Bansky, che con Monoply ha in comune l’ anonimato da un lato all’altro dell’oceano (di entrambi infatti non si conosce l’identità nonostante il successo); con la street art l’artista americano ha fatto un passo i più: la bandana che gli copre sempre il volto, Monoply la usa per dipingere in strada, la sua location preferita, ma trasporta tranquillamente la sua arte su tela perché le sue opere ed i suoi caratteri diventino immortali nessuno possa mai cancellarla.

Vulcano di una “creatività contagiosa” Monoply è chiamato da Jean-Claude Biver, CEO di TAG Heuer e Presidente della Divisione Orologi di LVMH, sulle strade, già battute, di South Beach per elevare i suoi graffiti su tutti i piani del Mondrian hotel, South Beach e portare i sui personaggi dalle vetrine del negozio di Tag Heur, fin dentro la cassa dei sui orologi Svizzeri, coinvolto ad ogni livello della creazione artistica del brand #dontcrackunderpression

L'articolo Tag Heuer a Miami Art Basel sembra essere il primo su Vogue.it.



214
Beauty news
December 7, 2016

Radicale per scelta, elegante per natura. La rappresentazione della realtà per come è, senza mediazioni, che diventa arte nello sguardo di chi vede l’opera più che in colui che la crea. L’essere artista come creatore più che creativo ma soprattutto essere innamorata della realtà tanto da passare ore a guardarla per farla propria.

Così è l’artista, bohemièn e acuta osservatrice, che si nutre di tempo perché è il tempo il colore con cui il mondo dipinge la nostra vita. E la somma di tutti i colori non può che essere il bianco, essenza della luce con cui gli impressionisti dipingevano il mondo. E lo rendevano sorprendente. Sorprendente come il J12 bianco di Chanel. Orologio simbolo della maison francese, elegante nella sua purezza ma al contempo irresistibile nella sua presenza. Nella purezza della ceramica in cui i dettagli del quadrante risaltano come diamanti.
L’orologio simbolo della perfezione come sinfonia delle parti e non come assenza di alcune di esse.

(Scoprite  i personaggi e il noir firmato Chanel nel graphic novel Stealing Time)

L'articolo Chanel, Stealing Time: L’artista sembra essere il primo su Vogue.it.



“Matematica dell’amore: se tre è il numero perfetto, nove costituisce la perfezione al quadrato. A dirla così si potrebbe credere che la gravidanza sia un continuo susseguirsi di impeccabili momenti, di sensazioni (e situazioni) senza difetto. Eppure si sa, attendere un bambino è un’altalena più che uno scivolo. D’altronde già soltanto il cambiamento del corpo porta con sé un pizzico d’ansia, una gioia mista a curiosità. Ma se indefinito è il percorso, il traguardo non potrebbe essere più bello: diventare mamma.

Prima però ci sono nove mesi di attesa che, tornando alla matematica della vita, possono essere divisi in tre fasi distinte. Il primo trimestre: a suo modo il più “faticoso” poiché bisogna imparare ad adattarsi alla nuova situazione. Poi, dal terzo al nono mese, sfumeranno ansia e incertezze, la sensazione sarà gratificante: la pancia si trasforma e si iniziano ad avvertire i movimenti del bambino. Ed ecco l’ultimo trimestre che si preannuncia – ahinoi – come il più lento e impacciato. Il più impaziente.

Il consiglio? Adottare una dieta bilanciata e un corretto stile di vita, riposare il più possibile (poi non ci sarà molto tempo…). Senza dimenticarsi qualche concessione: dai momenti di svago, al divertimento e infine qualche coccola. E proprio per coccolare le future mamme nasce oggi un nuovo portale dedicato alla gravidanza: Mille domande una certezza.

Un mondo di contenuti, giochi, attività, bellezza e beauty tips che Rilastil dedica alle donne. Registrarsi è facile: basta inserire la data prevista per il grande giorno e iniziare fin da subito il percorso personalizzato per scoprire i consigli sulla gravidanza, ma soprattutto tante cose sui piccoli. In più, grazie al nuovo portale per la gravidanza di Rilastil, sarà possibile documentare tutte le fasi della gestazione e preparare un messaggio personalizzato per comunicare a tutti il lieto evento.

Scoprite questo meraviglioso mondo su gravidanza.rilastil.it

L'articolo Gravidanza: Rilastil risponde a tutte le domande delle future mamme sembra essere il primo su Vogue.it.



212
Beauty news
December 7, 2016

Un ruolo eccezionale per un attore che ci ha abituati a characters ed interpretazioni straordinarie, dal carismatico Aragorn de Il Signore degli Anelli al padre dolente di The road al mafioso russo de La promessa dell’assassino. Un film che riesce ad essere contemporaneamente intelligente, dissacrante, ironico e a porre delle questioni fondamentali per la società contemporanea. Un film che sembra mettere in scena la dimensione intellettuale ed umana dell’America di Bernie Sanders, come hanno commentato in molti a Sundance.

 

 

Il progetto di un padre di allevare una tribù di 6 figli fuori dagli schemi convenzionali, abituandoli a ragionare con la propria testa, nel rispetto fondamentale dei valori della dichiarazione dei diritti e della costituzione americana. Un padre che per farlo li fa vivere nella foresta, in un regime di quasi autarchia, cacciando e coltivando il proprio cibo, allenandoli strenuamente alla sopravvivenza fisica anche in situazioni estreme e alla lettura integrale di testi complessi. Facendone da un lato dei ragazzi straordinari e dall’altro dei disadattati, privi degli strumenti per rapportarsi ai loro coetanei o alla società “normale”.

 

Un conflitto evidente soprattutto nel primogenito (George Mackay), che vorrebbe andare all’Università (e la cui domanda di ammissione, presentata di nascosto dal padre, viene accettata da tutte le facoltà più prestigiose degli States) e non sa come rapportarsi alle ragazze.

 

Ovvio che un attore sui generis come Mortensen, un intellettuale che ha anche fondato una sua casa editrice, è la scelta ideale per una storia del genere cui il regista, Matt Ross, che è anche autore della sceneggiatura, trasmette tutta l’intensità della sua esperienza personale, avendo vissuto da ragazzo in diverse comuni della California e dell’Oregon.

 

Captain Fantastic è un susseguirsi di scene da antologia, dalla festa per il compleanno di Chomsky alla bambina in età prescolare capace di recitare il Bill of rights e commentarlo criticamente, al disinvolto full frontal di Mortensen, alla cover da brividi di Sweet child of mine intonata dai ragazzi alla cremazione della madre, alle faccette disgustate della bambina di 4 anni cui il padre regala The joy of sex illustrato per rispondere senza mistificazioni a una sua domanda sul sesso..

 

Ecco per voi una raccolta dei suoi migliori style moments cinematografici:

L'articolo Cinema: Viggo Mortensen in Captain Fantastic sembra essere il primo su Vogue.it.



Che sia in ufficio, fra le mura di casa o per strada, l’ansia rischia di raggiungerci sempre e comunque, irrigidendo i muscoli e sovraccaricando il cervello di pensieri eccessivi. La testa si fa più pesante, il battito cardiaco aumenta a dismisura e le scappatoie sembrano tutt’altro che a portata di mano. Che fare? È molto semplice: respirare.

Sì perché una buona respirazione, spesso sottovalutata, è la chiave per uscire da una crisi di panico il più in fretta possibile. Al di là dello yoga e di altri esercizi fondamentali per il superamento dello stress, il respiro si conferma la soluzione migliore per sciogliere una situazione ansiogena e tornare alla normalità. “Respirare naturalmente in modo corretto fa bene, migliora la salute, aiuta a esprimersi al meglio e a sentire le emozioni”, spiega la Biologa Nutrizionista Silvana Cristino (qui il suo sito ufficiale). Una buona respirazione aiuta, infatti, a trasformare lo stress e i pensieri negativi in energia positiva utile per l’autoguarigione.

“Purtroppo sono poche le persone che respirano naturalmente nel modo corretto, proprio per fattori esogeni ed endogeni che influenzano inevitabilmente la qualità della respirazione”.  Ma in cosa consiste una giusta respirazione naturale? “Il consiglio è quello di fermarsi per 5 o 10 minuti nell’arco della giornata ed educarsi a respirare in modo adeguato. La maggior parte di noi respira, infatti, prevalentemente con il torace ma, in questo caso, parliamo di una respirazione che non è né fisiologica né funzionale. La giusta respirazione consiste, invece, nell’ispirare con il naso ed espirare con la bocca, in modo che la pancia si gonfi e si sgonfi in maniera naturale”.  Da qui l’importanza di coinvolgere attivamente il diaframma nel processo di respirazione.

Ma cosa succede quando respiriamo male, specialmente in situazioni di forte stress e ansia? “Potrebbero esserci dei disturbi a livello posturale, viscerale e psico–emozionale”, continua la dottoressa Cristino. “I metodi più usati per allenare la respirazione sono spesso connessi con le tradizioni mediche e religiose dell’India e della Cina”. Capita, così, che il Gigong (che nella lingua cinese indica una serie di pratiche per il potenziamento dell’energia e della salute grazie a una buona respirazione) e lo Yoga indiano (specialmente il Pranayama e il Kundalini) siano i training ideali per una formazione spirituale e personale a tutto tondo, in grado di proteggerci dagli attacchi d’ansia e isolarci in un mondo dove il respiro è il cuore pulsante del meccanismo.

Provare per credere.

Foto di Steven Meisel
Vogue Italia, ottobre 2012

L'articolo Ansia e stress pre Natale: come respirare per vivere meglio sembra essere il primo su Vogue.it.



Page: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7   next >
      CONTATTACI      
The world of hair fashion and beauty business
Il mondo della moda capelli e della bellezza
Die professionelle Welt der Haarmode und der Schnheitspflege
El mundo profesional de la moda-cabello y de la belleza
Le monde professionnel de la mode cheveux et de la beaut
Το πιο σημαντικό portal στον κόσμο εξειδικευμένο στην μόδα μαλλιών
Самый важный портал в мире,специализирующийся по моде волос
أكبر موقع في العالم مختصّ في موضة الشّعر
是世界上在发型时尚专业领域中最重要的网站。

GLOBElife Advertise   -   Beauty Store
GLOBELIFE Group

©2016 Globelife.com All rights reserved