BEAUTY NEWS

Stampe fatte a mano e volumi oversize: Mannisto

More is more Julia Männistö è la folle visionaria della moda finlandese: con la sua griffe Mannisto propone capi menswear con stampe fatte a mano e dettagli con una storia forte. La terza collezione di Mannisto presentata da Pitti ...

mannistoMore is more

Julia Männistö è la folle visionaria della moda finlandese: con la sua griffe Mannisto propone capi menswear con stampe fatte a mano e dettagli con una storia forte. La terza collezione di Mannisto presentata da Pitti Uomo strizza l’occhio alla tradizione della sauna finlandese.

Moda avant-garde

Gli abiti di  Mannisto: basta vederli una sola volta, e non li dimentichi più. Stampe realizzate a mano, vibranti e sinuose, forme voluminose, dettagli che rendono omaggio alla storia della moda e che prendono spunto dagli abiti femminili: è un menswear davvero molto particolare.

“C’è un senso di esclusività che voglio mantenere”, dice Julia.

E l’esclusività garantisce che se gli abiti di Julia sono venduti negli store più originali come Machine-A a Londra, la stilista sarà sempre in grado di realizzare tutte le sue stampe a mano.

“L’elemento handmade nei miei abiti è importante. Puoi sentire che quel capo è stato confezionato da una persona.”

Julia si è diplomata alla prestigiosa Central Saint Martins e si è guadagnata riconoscimenti ed apprezzamenti a livello internazionale, ed è stata semifinalista al concorso LVMH Prize.

Oggi dirige il suo brand di alta moda a Turku. La seconda città più grande della Finlandia non è certo una classica destinazione fashion: un accostamento inaspettato, certo, ma lo sono anche gli abiti di Mannisto.

Casual, forte e informale “Il mio lavoro creativo parte sempre da una storia”, racconta Julia Männistö. E quella storia nasce da svariati temi che nella mente di Julia interagiscono gli uni con gli altri.

In occasione di  Pitti Uomo Julia presenta la collezione  AI 2018-2019 di Männistö. E la storia che ha dato alla collezione nasce dalla combinazione di riferimenti alla sauna finlandese con l’estetica  anni 1970.

“La collezione è un mix di ricordi d’infanzia molto vividi con il retaggio culturale finlandese.”

Con questa collezione Julia prosegue il discorso della sua collezione precedente: a quel tempo aveva esplorato le sue radici sudamericane, oggi guarda alla sua parte finlandese.

Julia ricorda che quando era piccola tutti in famiglia indossavano indumenti  per la sauna in tessuto a nido d’ape, che si usava molto per accappatoi e asciugamani negli anni 1970.

La storia che ha ispirato la collezione è visibile nelle silhouette a pigiama e ispirate a forme familiari come vestaglie e accappatoi da sauna. E si trova anche nelle abbottonature laterali e nelle tasche quadrate, come quelle delle vecchie vestaglie da casa. Materiali come spugna avvolgente, morbido pile e tessuti a nido d’ape sono anche presi in prestito dal mondo della sauna.

L’identità genderless di Mannisto è evidente negli shorts voluminosi e nell’enfasi sul punto vita tipici dei capi femminili.

“Questa volta però le silhouette della nuova collezione sono più sottili che in passato.”

Le stampe sono moltissime, presenti in ogni capo della collezione. E visto che stiamo parlando di Männistö, non si tratta di stampe discrete o minimal.

Ma sono stampe di forte impatto: lettering ispirato ai disegni di fuoco che arde che decorano di solito i grandi mestoli che si usano nelle saune, cuori stile anni 1970 e stampe di orsi in varie versioni: l’animale mascotte della Finlandia è rappresentato sia come belva feroce che in versioni più ‘simpatiche’. La palette colori è potente. Verde fluo, turchese e nuance di marrone a contrasto con bianco e nero.

“La collezione vuole rappresentare il dilemma di quando non ci si sente a casa in nessun  luogo”

Tutto nasce da una storia

Mannisto non è un brand basic per tutti. I capi sono di forte impatto, disegnati per chi ama la moda e non teme di essere notato.

“Disegno per l’uomo perché penso che il menswear fornisca una sorta di struttura di base. Il menswear è, in fondo, essenziale, alcuni capi basic sono sempre presenti: camicie, pantaloni, shorts. La mia immaginazione si infiamma facilmente, quindi i limiti del menswear rendono migliore il mio lavoro.”

E in questo modo per Julia è più facile concentrarsi sulla storia da cui nascono gli abiti.  E per lei, questa storia ha la stessa importanza degli abiti che crea.

by Anna-Kaari Hakkarainen

L'articolo Stampe fatte a mano e volumi oversize: Mannisto sembra essere il primo su Vogue.it.


+