BEAUTY NEWS

Le scarpe dell’inverno 2019. Le anteprime da Pitti Uomo 93

Si conferma anche quest’anno il predominio delle sneakers. La comodità in primo piano, ma l’evoluzione è rivolta alle forme, più arrotondate e avvolgenti; ai pellami e alle suole – non più solo canvas e suède, magari con int ...

Si conferma anche quest’anno il predominio delle sneakers. La comodità in primo piano, ma l’evoluzione è rivolta alle forme, più arrotondate e avvolgenti; ai pellami e alle suole – non più solo canvas e suède, magari con interno in pelliccia -, ma anche in vitello patinato a mano con sfumature degradate o in pregiati camosci.

[Guarda anche Pitti 93: il capospalla]

 

La suola predominante è quella a dente di squalo oppure liscia, da tennis. I classici loghi abbandonano la pretesa di conquistare l’intera tomaia riducendosi nelle dimensioni e rifugiandosi in posizioni più discrete. Con qualche eccezione per modelli più invernali come i doposci. Per i modelli più formali, dalla francesina al mocassino, al desert boot è la pelle di qualità la prima scelta: vitelli francesi, rovesciati, Alligatore Mississippi patinati a mano, la preziosa e resistente pelle di Razza o quella di lizard con perlatura sulle squame. C’è anche qualcuno che osa di più e sceglie di personalizzare la suola con disegni sotto la suola o sulla tomaia, come dipinti fiamminghi o graffiti metropolitani.

Pitti 93: il cinema della moda


+

privacy policy