BEAUTY NEWS

Diletta Bonaiuti nei panni di #iampoison

Ha una bellezza classica, eppure ha un viso – ma anche uno stile – estremamente singolare. A guardare Diletta Bonaiuti, stylist e it girl, viene da pensare che anche con i look più di tendenza e contemporanei la sua è una eleg ...

Ha una bellezza classica, eppure ha un viso – ma anche uno stile – estremamente singolare. A guardare Diletta Bonaiuti, stylist e it girl, viene da pensare che anche con i look più di tendenza e contemporanei la sua è una eleganza senza tempo, che avrà lo stesso fascino tra dieci anni (e dieci mode). Con lei abbiamo parlato di femminilità, seduzione e sensualità, il dna delle fragranze Poison.

Completa la frase: la seduzione è… «Per me è consapevolezza».

Se la seduzione fosse musica, quale canzone sarebbe? «Me ne vengono in mente due: “Come Together” degli Aerosmith e “Glory Box” dei Portishead».

Descrivi la tua vita sentimentale con un film. «Non esiste perché sarebbe troppo lungo!».

A quali tentazioni non sai e non vuoi resistere? «Non resisto mai a un piatto di pasta al pomodoro».

Qual è il gesto di un uomo che ti conquista di più? «La fedeltà e tutti quei gesti con cui ti fa sentire che per lui sei l’unica al mondo».

Hai una musa ispiratrice? E un motto? «Amo Bianca Jagger: vorrei poter viaggiare nel tempo e tornare al 2 maggio 1977 per catapultarmi sul dancefloor dello Studio 54, quando Bianca entrò nella discoteca con il suo cavallo. Il mio motto è “La speranza è l’ultima a morire”, quindi sto ancora aspettando una macchina del tempo!».

Con quale look ti senti più sexy? «Con uno skinny jeans e un rossetto rosso fuoco».

Qual è la parte di te che ti affascina di più? «I miei piedi e il mio addome».

Che cosa non manca mai nella tua borsa? «Il carica batteria del telefono e un rossetto rosso».

La follia che hai fatto per amore. E quelle che hanno fatto per te. «Penso che le follie per amore siano solo un modo per farsi perdonare qualcosa e per fortuna non ne ho mai avuto bisogno. Più che altro penso che debba essere l’uomo a farle nel momento della conquista: il mio fidanzato ne fece una per attirare la mia attenzione e ci riuscì».

Colpo di fulmine: sogno o realtà? «Sono molto sicura: realtà».

Cosa diresti a una bambina riguardo al Principe Azzurro? «Le direi che non esiste: sempre meglio prepararla al peggio e nel caso poi lo trovasse sarà solo una piacevole sorpresa».

Che rapporto hai con il profumo? «Ho un rapporto con lui ogni mattina, quando esco di casa! Mi piace averne solo uno e pensare che quando qualcuno lo sente in giro, pensi a me».

Sei più Hipnotic Poison o Poison Girl? «Hypnotic Poison».

Il primo profumo che ricordi? «Il profumo della mia mamma. Ne aveva tantissimi nel suo bagno ma il mio preferito era quello del suo cuscino; il suo profumo, unico e inimitabile».

Descrivi le fragranze Poison con tre aggettivi. «Potenti, femminili e indimenticabili».

L'articolo Diletta Bonaiuti nei panni di #iampoison sembra essere il primo su Vogue.it.


+

privacy policy