BEAUTY NEWS

Come portare il Bob nel 2018: tendenze e lunghezza giusta

Sebbene sia un major trend da molti anni, il Bob mai come in questa stagione si è imposto all’attenzione delle donne, sia per il suo largo utilizzo nel mondo della moda (è una tra le acconciature più quotate sulle passerelle), sia per ...

Sebbene sia un major trend da molti anni, il Bob mai come in questa stagione si è imposto all’attenzione delle donne, sia per il suo largo utilizzo nel mondo della moda (è una tra le acconciature più quotate sulle passerelle), sia per la versatilità. L’incredibile quantità di varianti esistenti, permette a ogni donna di trovare quella più adatta alle proprie esigenze. Il 2018, in particolare, sta facendo capolino proponendo alcune caratteristiche ben precise per il caschetto. Curiose di conoscere le tendenze per il prossimo anno?

Very long Bob Questo particolare formato di Bob è l’acconciatura regina della stagione; il suo successo è dovuto anche all’eccezionale democraticità: si sposa, infatti, con quasi ogni tipo di viso. Il segreto sta, come dice il nome, nella lunghezza. Si tratta, infatti, di un taglio medio, più lungo dei Bob ordinari, che arriva a sfiorare le clavicole. I capelli possono essere sia lisci che mossi, la lunghezza permette infatti di gestirli in ogni caso. Lo standard vorrebbe le ciocche frontali più lunghe delle altre e la chioma scalata. Prestate attenzione, però, all’effetto finale in caso abbiate il volto allungato; l’acconciatura tende ad accentuare questa caratteristica, rendendo preferibile rinunciare alla lunghezza maggiore sul davanti.

Bob

Foto: Pinterest

Short Bob L’altro lato della medaglia sono le varianti del Bob più corte. In particolare, le passerelle suggeriscono un ritorno della classica ‘scodella’; sì, proprio quella in cui tutti i capelli della parte superiore del capo cadono più o meno all’altezza delle sopracciglia. In questo caso, è importante che la chioma sia perfettamente dritta per non sembrare in disordine. Un’acconciatura di tendenza da portare sia liscia che mossa è invece il Bob ad altezza mento (o poco più) che ben si sposa anche con una frangia. A differenza dei very long Bob, le varianti più corte sono meno versatili, motivo per cui è importante valutare il taglio in base alla forma del viso.

Come capire la lunghezza del Bob in base al proprio viso Come già accennato, la versione lunga del Bob non ha grandi problemi di compatibilità e può essere adottata a cuor leggero da praticamente chiunque. Se, invece, avete intenzione di sperimentare le versioni più corte tenete presente alcuni fattori. In caso abbiate il viso ovale non temete: non avrete alcun tipo di problema. Se il vostro viso, invece, ha lineamenti squadrati, è preferibile rinunciare alle frange ed evitare le versioni più corte (la ‘scodella’ citata prima). Se il vostro volto è paffuto o tondo, optate solo per la variante very Long. Se, invece, avete un viso triangolare, sappiate che starete alla perfezione con una lunghezza ad altezza mento e una frangia grafica o sfilacciata.

L'articolo Come portare il Bob nel 2018: tendenze e lunghezza giusta sembra essere il primo su Glamour.it.


+