BEAUTY NEWS

Ikla Wright x Turo

Focus sul completo Ikla Wright è uno stilista di moda uomo originario della Finlandia che vive e lavora a Londra. A Pitti Uomo, Wright collaborerà con Turo, marchio finlandese di completi classici da uomo. Il progetto Ikla Wright x Turo p ...

iklaFocus sul completo

Ikla Wright è uno stilista di moda uomo originario della Finlandia che vive e lavora a Londra. A Pitti Uomo, Wright collaborerà con Turo, marchio finlandese di completi classici da uomo. Il progetto Ikla Wright x Turo propone capi sartoriali dal taglio sapiente che trovano spazio nel guardaroba dell’uomo moderno.

Per una vestibilità rilassata

Ikla Wright x Turo è una delle collaborazioni facenti parte del programma della nazione ospite – la Finlandia – dell’edizione Pitti Uomo di quest’anno. Si tratta di un sodalizio vincente: sia Ikla Wright che Turo sono noti per l’estetica sartoriale ma il loro approccio e formazione sono assolutamente diverse.

Laureatosi presso il Central Saint Martins, Ikla Wright ha ricevuto riconoscimenti grazie al proprio lavoro per Jens Laugesen e Preen by Thornton Bregazzi. Dal 2010, Ikla è capo dell’ufficio stile del marchio di moda maschile di lusso E. Tautz. Nel 2016 ha dato vita alla sua linea omonima, un mix di forme sartoriali rilassate, influenze sportive ed elementi che si rifanno alle sottoculture degli anni ’90, ovvero una miscela che abbina visione e contemporaneità.

Turo, invece, è un produttore finlandese di completi da uomo classici. L’azienda nasce nel lontano 1938 e da allora ha assistito a diversi cambiamenti, l’ultimo dei quali risale a soli un paio di anni fa quando il marchio ha optato per una modernizzazione del proprio concetto ed immagine. È ancora un produttore di completi da uomo, giacche, pantaloni e camicie ma i tagli e le proporzioni sono maggiormente moderni.

Il contributo di Ikla Wright porta la collaborazione verso nuovi territori.

”Volevo che l’intera collezione avesse uno spirito giovane, rilassato e con una vestibilità comoda, il che significa silhouette over e strati di indumenti separati. C’è un solo completo nella collezione e la cosa può sembrare strana per un marchio di sartorialità tradizionale,” afferma Ikla.

Eliminando il formalismo

L’opera di Ikla è caratterizzata da un’estetica unica e distintiva influenzata da diverse sottoculture, simbolo della passione dello stilista per MTV durante gli anni dell’adolescenza in una piccola cittadina industriale.

”Esistevano ancora sottoculture vere in quegli anni e, almeno personalmente, MTV mi permetteva di sbirciare in tutti quei mondi diversi. C’erano Alternative Nation, Yo MTV Raps, Headbangers Ball ed ero affascinato da tutto.”

Ikla svolge una ricerca meticolosa per dar vita alle sue creazioni. Per esempio, per il suo marchio eponimo ha tratto ispirazione da ogni aspetto della cultura giovanile britannica. Passa intere giornate presso la biblioteca del Central Saint Martins per fare ricerca su un tema specifico prima di approcciare una nuova collezione.

Ikla voleva che la sartorialità rilassata tipica delle sue creazioni fosse presente nella collaborazione con Turo. L’azienda gli ha lasciato pressoché una totale libertà creativa.

”Ho rimosso il formalismo e quelle costruzioni talvolta pesanti tipiche del completo da uomo per dar vita a giacche sportive simili a camicie.”

Ikla ha rivolto la propria attenzione anche ai tessuti sposando tradizione e innovazione moderna. Ha utilizzato vecchi lanifici inglesi e italiani e rifinito i tessuti con una ceratura impermeabile tech.

Si aggiungono al mix anche influenze e citazioni provenienti dalla storia del marchio Turo il cui nome era in origine Turo Tailor.

”Ho trovato vecchie foto di Turo nonché abiti campione a cui ho apportato piccole modifiche per modernizzare silhouette e dettagli.” I colori della collezione derivano da un vecchio logo Turo che Ikla ha scoperto negli archivi composto da nero, rosso e bianco. Ikla ha mitigato la palette cromatica aggiungendo calde tonalità autunnali di marrone.

Una sartorialità pacata

Per Ikla la portabilità rappresenta uno degli aspetti più importanti del design. Non vuole creare capi allo scopo di attirare l’attenzione. Mira invece a disegnare capi che guardano al futuro ma lo fanno secondo un’ottica pacata e minimalista.

”Come la maggior parte dei finlandesi amo le cose semplici; lo stesso vale per la mia estetica, non amo un design rumoroso o vistoso. Preferisco quell’approccio essenziale e minimalista per cui è noto il design scandinavo.”

È proprio così che potremmo riassumere la collezione Ikla Wright x Turo: essenziale, semplice ma assolutamente attuale.

 

by Anna-Kaari Hakkarainen

L'articolo Ikla Wright x Turo sembra essere il primo su Vogue.it.


+

privacy policy