BEAUTY NEWS

Alberto Angela: perché ci piace così tanto?

Hipster quando ancora gli hipster non esistevano, paleontologo e divulgatore scientifico. Sono tanti i termini per definire Alberto Angela, ma uno in particolare colpisce la fantasia: sex symbol. Sì, perché l’autore e conduttore di pro ...

3

Hipster quando ancora gli hipster non esistevano, paleontologo e divulgatore scientifico. Sono tanti i termini per definire Alberto Angela, ma uno in particolare colpisce la fantasia: sex symbol. Sì, perché l’autore e conduttore di programmi seguitissimi come l’ultimo, Le Meraviglie d’Italia, chiamato anche il “Chuck Norris della cultura”, è amatissimo dal pubblico e da quello femminile in particolare. Tanto che su Facebook esiste un fan club che conta oltre 22 mila iscritte, le Angelers, che si sono date un codice: “Non postare insulti. Alberto è un Signore, ispiriamoci a lui”.

Ecco, il garbo, la serietà che non è seriosità è forse il segreto di Alberto Angela, 55 anni, figlio dell’altrettanto noto Piero Angela, che ultimamente ha affermato: “Sono il padre di Alberto Angela”. Sì, perché Alberto già da un po’ ha smesso di essere “il figlio di Piero” conduttore di Quark e Superquark per acquisire un profilo suo e un proprio spazio televisivo che ogni volta stupisce come possa attirare milioni di telespettatori. Perché è facile tenere incollata alla tv gente propinando scoop trash, più difficile è farlo parlando della Reggia di Caserta e delle Langhe.

2

Dunque l’eloquio intelligente e non verboso, l’empatia che riesce a stabilire con il pubblico fanno parte del suo fascino. E la sottile ironia, anche. Molti, infatti ricorderanno l’imitazione che ne faceva anni fa Neri Marcorè all’Ottavo Nano che, si racconta, ha portato a un’amicizia tra i due che resiste ancora oggi. E poi, sempre in quella trasmissione, Corrado Guzzanti con il suo personaggio di Vulvia di Rieducational Channel, perennemente arrabbiata con Piero Angela e con suo figlio Alberto che, si raccontava, l’aveva spinta all’alcolismo. Chicche di una tv satirica che non c’è più e che hanno contribuito alla fama di Alberto Angela anche come personaggio autoironico. Ma la domanda permane: perché Alberto Angela piace così tanto alle donne? Il fascino dell’intellettuale? Probabile, ma intellettuale lo è in maniera non stereotipata, pur essendo uno studioso serio, un archeologo e paleontologo che ha lavorato in tutto il mondo e che si è laureato in prestigiose università americane. Forse è la verità il segreto, non fingere di voler essere altro, essere se stessi fino in fondo e la competenza, il saper fare le cose e farle con passione, dimostrando che alla fine il cervello e la simpatia valgono più muscoli e testosterone esibito.

Ultime curiosità: ad Alberto Angela è stato dedicato un asteroide scoperto nel 2000, 80652 Albertoangela e una rarissima specie marina, il Prunum Albertoangelai, un mollusco gasteropode della famiglia delle Marginellidae presente nel mare della Colombia.

L'articolo Alberto Angela: perché ci piace così tanto? sembra essere il primo su Glamour.it.


+

privacy policy