BEAUTY NEWS

Vasco Rossi, compleanno rock

  Mi sono chiesta spesso perché Vasco piace tanto. Perché mi piace tanto. Una risposta non l’ho mai trovata. So solo che le canzoni di Vasco Rossi ti restano appiccicate addosso, te le ritrovi dentro e sulla pelle, ti costringono ...

 

GettyImages-530523132

Mi sono chiesta spesso perché Vasco piace tanto. Perché mi piace tanto. Una risposta non l’ho mai trovata. So solo che le canzoni di Vasco Rossi ti restano appiccicate addosso, te le ritrovi dentro e sulla pelle, ti costringono ad emozionarti e a pensare. In ogni canzone di Vasco c’è un pezzo di me, un pensiero, un’esperienza di vita, un ricordo e un’emozione e un modo di dire (Senza parole…). E penso sia così anche per le migliaia di fans che ogni anno, puntuali, arrivano ai suoi concerti. Ripeto, io non lo so perché mi piace e mi emoziona tanto. E perché canto a squarciagola Vita Spericolata anche se io una “vita alla Steve McQueen” non la voglio. Ecco, proprio Vita Spericolata, il manifesto generazionale che ha segnato per sempre la musica italiana, il 3 febbraio scorso ha compiuto 35 anni: risale infatti al 3 febbraio 1983 la famosissima esibizione di Vasco al Festival di Sanremo. Mentre Gli Spari Sopra, da molti ritenuto il disco più bello di Vasco, compie 25 anni, essendo uscito esattamente il 6 febbraio 1993. Lui, il Blasco, di anni il 7 febbraio ne compie 66, ma chi lo ama da sempre non sembra accorgersene perché il rocker pare senza tempo, così schivo, all’apparenza ombroso ma basta guardarlo negli occhi per accorgersi di quanta malinconica tenerezza racchiudano.

GettyImages-487778510

E poi, diciamolo, chi ha cantato le donne più e meglio di Vasco? Con tenerezza, irriverenza, ironia,  mostrando l’amore sconfinato verso di loro e celebrandole anche solo con un verso, con tre parole tre come nella criptica Toffee, soggiacendo al loro fascino come in Brava, in La Strega o nella mitica Albachiara che chiude tutti i suoi concerti, insieme al saluto al mai dimenticato amico rocker, Massimo Riva. Vasco è quello capace di scrivere un verso come: “La vita è un brivido che vola via, è tutto un equilibrio sopra la follia…”. E qui mi fermo, potrei andare avanti all’infinito. La mia canzone preferita? Dipende dai momenti, da piccola era Susanna, qualche anno fa Vivere, oggi Ogni Volta anche se ultimamente mi diverte cantare Come nelle favole e da sempre… Rewind. Il mio verso più citato? “Oggi voglio stare spento(a)”. Il verso che più racchiude Vasco e la sua essenza e quello che più mi piace? “Al diavolo non si vende, si regala”. Ma anche: “Ho fatto un patto sai con le mie emozioni le lascio vivere e loro non mi fanno fuori”. Un milione di questi versi, Komandante!

L'articolo Vasco Rossi, compleanno rock sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy