BEAUTY NEWS

Moda green: 10 e più proposte sportswear eco-friendly

Save the planet. Il mercato ecosostenibile si allarga sempre di più e ogni giorno cresce la percentuale di consumatori che ricerca prodotti dall’anima “green”.  Il settore moda è uno dei principali attori mondiali in tal senso; ne ...

Save the planet. Il mercato ecosostenibile si allarga sempre di più e ogni giorno cresce la percentuale di consumatori che ricerca prodotti dall’anima “green”.  Il settore moda è uno dei principali attori mondiali in tal senso; nell’ultimo ventennio ha investito in maniera rilevante in un tipo di produzione eco-friendly, responsabile, etica o sostenibile; le motivazioni reali che stanno all’origine di questa scelta poco importano. Ciò che conta davvero è che sempre più brand siano attenti alla salvaguardia del pianeta e alla salute delle persone. A tal proposito abbiamo selezionato una serie di prodotti sportswear eco-friendly da indossare questa primavera.

Tra questi vi sono le sneakers glueless di Stella McCartney, senza dubbio la designer più attenta a questo tipo di problematiche. Le sue trainers senza colla e atossiche, rispecchiano pienamente la filosofia del marchio: sono infatti composte da materiali completamente riciclabili. Rimanendo in tema scarpe quelle con l’allacciatura degli scarponcini da montagna di Timberland (che circa dieci anni fa ha lanciato la linea Earthkeepers) sono composte da materiali riciclati e proposte in diversi colori. Non possiamo poi non citare adidas e uno dei suoi best sellers, le UltraBOOST Parley, calzature nate per sensibilizzare le persone sull’inquinamento degli oceani. La tomaia è stata creata utilizzando circa 11 bottiglie di plastica mentre lacci, rinforzo sul tallone e rivestimento della soletta sono in PET riciclato. Anche North Sails ha a cuore l’oceano e in partnership con OFF (Ocean Family Foundation) lancia la capsule collection di t-shirt  “Free The Sea” in Recover Blue, un nuovo innovativo tessuto realizzato con cotone e bottiglie in PET riciclate. Se amate la corsa potreste abbinarle alla maglietta tecnica di Patagonia realizzata in 100% poliestere riciclato con cuciture certificate Fair Trade (progetto grazie al quale Patagonia devolve una parte del ricavato del prodotto ai lavoratori che lo hanno creato per migliorarne le condizioni di vita) o a quella firmata H&M Conscious con stampa camouflage, anch’essa realizzata in poliestere riciclato. Se invece siete degli appassionati di golf sappiate che molti prodotti Chervò riportano il sigillo di garanzia ECO-SAFE che contraddistingue capi d’abbigliamento con fibre certificate da Ecolabel, marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea.

Un altro marchio da sempre vicino alle tematiche ambientali è Esemplare; il suo giubbino blu elettrico è in nylon repet, tessuto ottenuto dando una nuova vita a 10 bottiglie di plastica riciclate. Water repellent, con imbottitura super leggera Thermore è perfetto in caso di pioggia così come l’impermeabile Fjallraven in Eco-Shell, un tessuto a 3-strati ecosostenibile e 100% riciclabile. Infine un colorato accessorio da indossare in vacanza o in città: lo zaino di Vivienne Westwood. Fa parte della nuova collezione Ethical Africa Bags per la Primavera/Estate 2018 realizzata a Nairobi e prodotta in collaborazione con l’Ethical Fashion Initiative dell’International Trade Centre. Tutti i prodotti sono creati da artigiani locali utilizzando materiali di riciclo come sacchi del caffè, vele delle barche, striscioni stradali e metalli recuperati. Per chi va in bici, infine, il marchio spagnolo Ecoalf – tra i pionieri nel riutilizzo di scarti trovati in mare per la costruzione di un guardabora – ha creato con Closca uno speciale caschetto pieghevole, portatile e minimale creato dal riciclo delle reti da pesca.


+

privacy policy