BEAUTY NEWS

Corsa, come non perdere la motivazione (da soli)

Carrie Bradshaw in Sex and the City (lei corre anche con i tacchi)   Da neo runner una delle cose che mi pesa di più della corsa è la noia. Sì, l’idea di dover correre per almeno una quarantina di minuti facendo sempre la stes ...

carrie-bradshaw-corre-sex-a

Carrie Bradshaw in Sex and the City (lei corre anche con i tacchi)

 

Da neo runner una delle cose che mi pesa di più della corsa è la noia. Sì, l’idea di dover correre per almeno una quarantina di minuti facendo sempre la stessa cosa è il motivo principale della mia pigrizia.

Così, mi sono messa a cercare in rete, consultando siti e blog di runner veri, come fare a trovare la motvazione, ma soprattutto come non perderla dopo l’entusiasmo delle prime volte. Sembra un po’ di parlare di soluzioni salva-coppia, ma in effetti da quando è cominciata la Challenge di Glamour e Nike anti-pigrizia, sto vivendo una relazione vera  e propria con la corsa. E visto che credo nelle storie  a lieto fine, tra tutti gli escamotage, consigli e trucchi per far diventare il running il fidanzato perfetto, ne ho trovati alcuni che fanno per me.

Tra le cose che funzionano davvero su di me ci sono:

ANDARE A CORRERE CON UNA AMICA Il fatto di non essere sola mi annoia molto meno. Per questioni di fiato e resistenza poi è difficile parlare tutto il tempo, ma correre in due, sapere di avere una spalla, “tirarsi” a vicenda quando non si ha più voglia rende tutto molto più leggero.

LA RICOMPENSA Per mantenere l’impegno preso, prometto a me stessa un regalo. Un capo di abbigliamento, due quadretti di cioccolato… qualsiasi cosa vi faccia piacere e sia un premio che fate a voi stesse. In questo modo mentre corro, non penso alla corsa, ma penso a quello che mi godrò dopo. E il tempo passa decisamente più in fretta.

CONCENTRARSI SULLE ENERGIE POSITIVE Visto che la mia pigrizia non è dovuta all’idea di abbandonare il divano, ma alla corsa in sé, ho deciso di concentrare tutti i miei pensieri a come mi sentirò dopo averlo fatto. Mentalmente associo la corsa alle energie positive che si provano in modo tale che nella memoria del mio cervello non rimanga corsa=fatica, ma corsa=nuove idee, nuove visioni sulle cose, addio energia negativa. E questo vale soprattutto per quelle giornate in cui sono stressata o scontenta per motivi lavorativi o c’è qualcuno che mi ha fatto stare male… Dopo la corsa so che la percezione d’insieme sarà completamente cambiata in meglio.

L'articolo Corsa, come non perdere la motivazione (da soli) sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy