BEAUTY NEWS

Claudia Cardinale compie 80 anni: celebriamo il suo stile nei film

Al foyer del San Carlo di Napoli sono tanti i giornalisti e i fotografi in attesa di incontrare una delle ultime icone viventi del grande cinema, Claudia Cardinale. Al suo arrivo la folla si accalca intorno a lei. Indossa un completo nero ...

Al foyer del San Carlo di Napoli sono tanti i giornalisti e i fotografi in attesa di incontrare una delle ultime icone viventi del grande cinema, Claudia Cardinale. Al suo arrivo la folla si accalca intorno a lei. Indossa un completo nero illuminato da una blusa rossa tempestata di applicazioni. È sorridente. Sono passati tanti anni da quando, per puro caso, è approdata nel mondo del cinema diventando in pochissimo tempo una grande stella. Per l’esattezza 60. Ma quel sorriso, che già al suo esordio ha incantato il mondo intero, non sembra cambiato affatto. L’occasione dell’evento è un nuovo importante traguardo: i suoi 80 anni (ndr: li compirà il prossimo 15 aprile). Ma la splendida Signora del cinema, che nella sua carriera ha lavorato con i più grandi attori e registi del suo tempo realizzando centinaia di film e ricevendo tantissimi premi, è ancora in piena attività. È in tour con La strana coppia, che sarà fino al 15 aprile al Teatro Augusteo di Napoli. Per celebrare il suo compleanno, Claudia Cardinale non poteva scegliere una città diversa, in quanto Pasquale Squitieri, il grande amore della sua vita, scomparso nel febbraio del 2017, è originario di Napoli e il progetto teatrale che sta portando avanti è stato realizzato in suo onore. Eppure, nonostante ci sia tanto da raccontare sulle sue ultime attività, il discorso non poteva che partire dal suo importante passato.

“Ero al concorso ‘La più bella italiana di Tunisi’ (ndr: la sua città natale) ma non mi ero iscritta: ero seduta con mamma e papà in platea”, racconta. “All’improvviso un uomo è sceso dal palco e mi ha messo la fascia, eleggendomi. Mi hanno poi regalato un biglietto per il Festival del cinema di Venezia e hanno iniziato a ‘corteggiarmi’ per diversi film, ma io non volevo fare cinema. Dopo una serie di telegrammi insistenti mio padre mi disse: ‘ora vai’. E così è cominciata l’avventura”.

Il grande successo arriva nel 1963: realizza tre pellicole con tre grandi registi che resteranno per sempre nella storia come indiscussi capolavori. Il gattopardo di Luchino Visconti, di Federico Fellini, e La pantera rosa di Blake Edwards. Nasce così il suo legame con il mondo della moda, grazie ai meravigliosi costumi che indosserà. Per il primo sfoggia preziose creazioni couture, come l’abito bianco di Piero Tosi protagonista della celebre scena del ballo che condivide con Alain Delon e Burt Lancaster. Per il secondo penserà Piero Gherardi ai suoi look, trasformandola in un’elegante icona. Ma a consacrarla è il terzo film: la veste un giovane Yves Saint Laurent che per la prima volta dà il suo contributo al mondo del cinema. Le sue creazioni, sofisticate e importanti, le conferiscono finalmente l’immagine della grande diva. Negli Anni 80 Giorgio Armani la sceglie come musa dedicandole una serie di collezioni e istaurando con lei una grande amicizia.

Molto importante per la storia di Claudia Cardinale è anche il rapporto con un’altra icona di stile, Brigitte Bardot, che aveva incontrato sul set di Le pistolere (1971) e che divenne la sua ‘rivale’. “BB contro CC, la bionda contro la bruna”, commenta l’attrice. “In realtà eravamo grandi amiche già allora. Mi adora. Mi ha scritto anche una lettera: ‘alla mia pistolera che amo tanto'”.

Ma chi era il suo preferito tra le icone maschili del cinema, e quanto ne era affascinata? “Il mio grande amore era, è e resterà Pasquale. Con Marcello Mastroianni non ci sono caduta”, scherza. “E per uscire con Alain Delon c’era la fila”.

In occasione del suo 80esimo compleanno, celebriamo la grande attrice con una gallery dedicata al suo stile nei film.

L'articolo Claudia Cardinale compie 80 anni: celebriamo il suo stile nei film sembra essere il primo su Vogue.it.


+