BEAUTY NEWS

Manicure super curata grazie al semipermanente

Siete stanche di impazzire dietro a smalti dalla brevissima tenuta? Allora forse è il caso di provare lo smalto semipermanente, è pratico, duraturo e i prezzi sono abbordabili, ma se preferite potete anche optare per un economico fai da t ...

Siete stanche di impazzire dietro a smalti dalla brevissima tenuta? Allora forse è il caso di provare lo smalto semipermanente, è pratico, duraturo e i prezzi sono abbordabili, ma se preferite potete anche optare per un economico fai da te!

Avere mani ben curate è un ottimo biglietto da visita, in qualunque occasione e le unghie sono sicuramente una delle parti più in vista delle nostre mani. Che preferiate una manicure fatta in casa o che non rinunciate alla consueta seduta dall’estetista, la scelta dello smalto è una mossa fondamentale. Solitamente, però, i normali smalti mantengono brillantezza, colore e impeccabilità solo qualche giorno, una soluzione può essere quella di scegliere di passare allo smalto semipermanente che, applicato in un centro apposito o a casa propria grazie ai kit ora in vendita, dura perfettamente fino a 3 settimane.

B26A63F9-A072-49A0-9198-2AB8B913AA73

Photo Credit Pinterest – moreandmorepin.blogspot.it

Si tratta di un prodotto fotoindurente in gel che può essere considerato una via di mezzo tra la ricostruzione in gel e il comune smalto, per questa ragione viene chiamato anche smalto gel. Lo smalto semipermanente si può applicare su unghie naturali o su unghie ricostruite e si può stendere a casa oppure dall’estetista. Se decidete di fare tutto in casa, dovete acquistare lo smalto specifico, un fornetto a lampada UV, un gel base, un gel fissante e un prodotto igienizzante per rimuovere lo smalto una sorta di solvente specifico per smalti semipermanenti. Se invece preferite affidarvi alla professionalità di un’estetista non dovrete pensare a nulla se non alla scelta della nuance che più vi piace, basta ricordare che, se avete le dita corte e desiderate uno smalto dall’effetto “allungante” dovrete scegliere i giusti colori: ci sono infatti nuance e tonalità più indicate per voi. Non dimenticate poi i grandi classici, perfetti per ogni tempo e stagione: il rosso e il nude, tinte dall’inimitabile eleganza e raffinatezza.

Per quanto riguarda invece l’applicazione fai da te, si devono seguire dei passaggi per la stesura dello smalto sono 4 e piuttosto semplici: si tratta infatti di 4 passate fra base, smalto colorato (due volte) e base finale. L’occorrente per lo smalto semipermanente: -le due basi -smalto semipermanente (o due per creare la vostra combinazione di colore personale) -la lampada a raggi UV per fissare il colore.

Per prendere dimestichezza le prime volte può rivelarsi utile farselo applicare da un professionista; una volta imparati i trucchi del mestiere e le tecniche più efficaci, potete cimentarvi voi stesse. Prima di procedere con l’applicazione dello smalto semipermanente fai da te, ricordate che sarebbe bene eseguire una buona manicure, sistemare pellicine e cuticole, passare la limetta, e modellare le unghie in base alle proprie preferenze. In primo luogo bisogna pulire l’unghia dalle cuticole, poi si procede con l’opacizzazione dell’unghia con un buffer bianco (una specie di limetta gessata) e con la rimozione della polvere in eccesso; Ora che l’unghia è pronta come prima cosa stendete uno strato di base trasparente e mettete le dita nella lampada UV…in generale però, nella lampada UV bastano da 10 a 15 secondi di esposizione per un colore brillante. Successivamente basta stendere il colore di smalto da voi scelto e, dopo un’altra passata di lampada, procedete con il secondo strato di colore. Poi passate nuovamente alla lampada UV.

E4B9A04B-33DB-464F-98D1-3BB2959ECB11

Photo Credit Pinterest – AngelaModaCapelli

Infine riprendete la base trasparente e passatela sopra come top coat finale e utilizzate nuovamente la lampada, l’ultimo tocco è sgrassare l’unghia con un cleanser o con dell’olio per cuticole. Togliere lo smalto semipermanente è un procedimento piuttosto semplice. Qui di seguito trovate il materiale che vi occorre: -Solvente specifico per smalto semipermanente. -Una limetta per unghie non troppo dura. -Cotone idrofilo.

Per prima cosa limate l’unghia nella sua parte superiore in maniera tale da rimuovere un buono strato di smalto semipermanente,poi potete procedere con il solvente, nel seguente modo: imbevete il cotone idrofilo nel solvente specifico per questo tipo di smalto e poggiatelo sull’unghia, lasciandolo agire per un po’ in modo che possa sciogliere più facilmente lo smalto residuo. Se lo strato di smalto, indebolito dalla limetta, fatica a scomparire, potete anche avvolgere il dito con il batuffolo di cotone nella carta stagnola, lasciandolo agire per 15 minuti. Al termine dell’operazione, si consiglia di lasciare respirare l’unghia per un po’, evitando di applicarvi subito un altro smalto semipermanente.

L'articolo Manicure super curata grazie al semipermanente sembra essere il primo su Glamour.it.


+

privacy policy