BEAUTY NEWS

Tendenze moda 2018: orologi da uomo

L’eleganza è un’attitudine. Qui gli orologi da uomo visti a Basilea e che saranno di moda per l’estate 2018 L’orologio da uomo è l’accessorio maschile per eccellenza. Questo monile racchiude allegoricamente al suo ...

L’eleganza è un’attitudine. Qui gli orologi da uomo visti a Basilea e che saranno di moda per l’estate 2018

L’orologio da uomo è l’accessorio maschile per eccellenza. Questo monile racchiude allegoricamente al suo interno la magia del tempo, il fascino delle tappe della vita, il mistero dell’attesa e il ricordo del passato, che si tramanda, anche grazie ai segnatempo, da una generazione all’altra. Ben lo sanno i designer di orologi da uomo, che in ogni loro creazione ripongono inventiva, stile e sapere. Basilea 2018 è stata l’occasione per esplorare le ultime realizzazioni nell’universo dell’orologeria e per scoprire una volta di più che esistono orologi per tutti i gusti, tutti gli stili e tutte le occorrenze.

Il podio spetta agli orologi sportivi. Omega festeggia i settant’anni dalla creazione del Seamaster presentando una collezione con completo restyling interno ed esterno. Il design è originale con quadranti bombati in argento opalino e corona spazzolata con inciso il logo Ω vintage; sul vetro il logo del 70° anniversario, un motoscafo Chris-Craft e un Gloser Meteor. Non mancano poi i modelli speciali della collezione Olympic Games (Pyeongchang 2018): “dal 1932 (…) in tutti gli eventi, dalla linea di partenza fino al traguardo, abbiamo il compito di misurare ogni secondo. Una vera sfida. Un vero onore!”, dedicato, aggiungiamo noi, agli amanti dello sport e a chi affronta la vita con entusiasmo, nerbo e tenacia.

Per i gentlemen driver, appassionati d’auto d’epoca, Chopard ha pensato, in occasione del 30° anniversario di partnership tra la Mille Miglia e il brand, a un orologio con cinque quadranti di diverso colore, ciascuno dedicato a un paese in gara. Abbiamo dunque il “rosso corsa italiano”, il “british racing green”, lo “speed silver” delle frecce d’argento tedesche, lo “speed yellow” della bandiera del Belgio, e il “vintage blu” delle Bugatti e delle Talbot per la Francia. Ultima chicca: il quadrante ospita una grafica ispirata ai cruscotti della fine degli anni ’20.

Anche Rolex punta sui colori o meglio su due specifici colori: GMT-Master II impiega ceramica Cerachrom e utilizza l’effetto bicolore blu/ rosso. Completa il tutto la lunetta girevole 24 ore, dedicata ai viaggiatori, per visualizzare l’ora in diversi fusi orari. Officine Panerai propone Luminor Submersible 1950 Carbotech con cassa realizzata in carbotech, un materiale composito a base di fibre di carbonio, inedito nel mondo dell’alta orologeria.

Scopriamo inoltre modelli più classici per chi, come i designer dei Longines, considera “l’eleganza un’attitudine”. La Maison sceglie quadranti blu notte accostati all’oro bianco o rosa, un binomio all’insegna della ricercatezza e dell’estro. Altrettanto eleganti Montblanc Star Legacy Rieussec, con quadrante bianco-argenté e dischi rotanti dei minuti e dei secondi da riferire a una lancetta fissa azzurrata a doppia punta, e Patek Philippe Nautilus Calendario Perpetuo, con funzione di calendario perpetuo che tiene conto dei mesi e dei bisestili. Una punta di charme consiste nei gemelli Patek Philippe da abbinare all’orologio.

Segnatempo “al di là del tempo”, classico ed elegante per antonomasia, è il modello Breguet Classique Tourbillon Extra-Plat Automatique in versione smaltata «Grand Feu». Le lancette, à pomme decentrata e svuotata, seducono per la loro eleganza; furono disegnate nel 1783 da Abraham-Louis Breguet, maestro orologiaio stimato in tutte le corti d’Europa, e da allora sono tra i segni distintivi dell’orologio più classico tra i classici.

Decisamente estrosi i modelli di Gucci che idea quadranti con testa di felino, a effetto olografico del logo “GG” e a serpente dalla livrea multicolore.

Parmigiani Fleurier e Cartier osano coi quadranti: il primo, col segnatempo Kalpa Hebdomadaire in oro rosa e quadrante nero, ripropone la forma tonneau, riprendendo quella straordinaria intuizione di Michael Parmigiani, il Bugatti Super Sport, con quadrante inclinato di 90° rispetto all’asse del movimento, che abbraccia l’ergonomia del polso e ne asseconda i movimenti, il secondo, col modello Santos ottagonale, ripresenta in chiave moderna un classico dalla forma decisamente particolare. È indubbiamente affascinante rendersi conto di come l’orologio in un uomo ricercato rifletta stile, personalità e dunque approccio all’esistenza: anche perché è in particolare in questo oggetto che un uomo può rispecchiare le infinite peculiarità che una donna avrà mille e uno modi in più per esprimere.

di Gloria Guerinoni

L'articolo Tendenze moda 2018: orologi da uomo sembra essere il primo su Vogue.it.


+

X

privacy