BEAUTY NEWS

Moncler si è spinto oltre anche per la nuova campagna A/I 18

Andare oltre, spingersi al di là di schemi rigidi e modelli precostituiti per essere unici, veri, autentici. Per farlo ci vuole una buona dose di coraggio, e mettere in conto che, durante il tragitto, il rischio di trovare qualche diffico ...

Andare oltre, spingersi al di là di schemi rigidi e modelli precostituiti per essere unici, veri, autentici. Per farlo ci vuole una buona dose di coraggio, e mettere in conto che, durante il tragitto, il rischio di trovare qualche difficoltà è dietro l’angolo, ma non per questo si deve mollare. Da qui parte la nuova campagna autunno/inverno di Moncler, che ha chiamato un cast d’eccezione composto da ben 19 individui (!) ognuno con diversi percorsi di vita, etnia e origine, ma tutti accomunati da un’unica parola d’ordine: Beyond.

Immortalati dall’obbiettivo di Craig McDean il cast comprende la campionessa paralimpica italiana di fioretto Bebe Vio, gli attori Millie Bobby Brown, John BoyegaEiza Gonzalez, Crystal Zhang, l’artista Conie Vallese, il freediver Guillaume Nery, la travel blogger Lexie Alford, la modella e nutrizionista Maye Musk, il musicista e attore Miyavi, il cosmonauta ed educatore Walter Villadei, il pilota Carmen Jorda, il musicista e attivista Xiuhtezcatl Martinez, l’ambientalista David De Rothschild, la trendsetter Olga Karput, lo chef e ristoratore Danny Bowien, il rapper Sheck Wes, la modella e attivista Liya Kebede, il freeskier e attivista Lgbtq Gus Kenworthy.

Dall’atleta Paraolimpico all’astronauta, dall’attivista al trend setter, l’idea che attraversa la campagna è quella di andare oltre gli schemi della pubblicità tradizionale per sostenere la motivazione, la volontà e l’unicità che spingono un individuo a superare ogni possibile limite per essere, molto semplicemente, se stesso. Così come nella storia di Moncler che partito da Grenoble nel 1952 in un paesino sui monti dell’Alta Savoia, è andato oltre l’attrezzatura da montagna per diventare un marchio completo, con un appeal metropolitano. Ha saputo andare oltre gli aspetti puramente tecnici per adattarsi alla vita di tutti i giorni, usando la tecnologia per rendere pratici e funzionali i suoi capi, per vestire tutti i momenti della vita e per parlare a tutte le generazioni, senza far sembrare vecchi i giovani e giovani i vecchi.


+

X

privacy