BEAUTY NEWS

Tatuaggi al mare, gli errori da evitare per mantenerli bellissimi!

I tatuaggi sono di grande tendenza e ormai siamo un popolo di “gente colorata”, e se d’inverno possiamo solo intravvedere sotto camice e maglioni degli sprazzi di colore, in estate possiamo mostrare tutti i nostri tatuaggi nella loro ...

I tatuaggi sono di grande tendenza e ormai siamo un popolo di “gente colorata”, e se d’inverno possiamo solo intravvedere sotto camice e maglioni degli sprazzi di colore, in estate possiamo mostrare tutti i nostri tatuaggi nella loro interezza e bellezza. L’estate però è un periodo molto delicato, e bisogna prendersi particolare cura della nostra pelle, se non vogliamo rischiare di rovinare i nostri tatuaggi.

1533808400_GettyImages-764778595.jpg

Non sottovalutate l’idratazione e la protezione

L’estate non è il periodo ideale per tatuarsi, la pelle è più scoperta e il sole è molto più aggressivo. Per questo motivo è fondamentale idratare la pelle appena tatuata, senza però “annegarla” nella crema.

Seguite i consigli del tatuatore, che vi fornirà una lista completa di creme adatte alla protezione del vostro tatuaggio, in modo da idratarlo e proteggerlo. Alcune di essere contengono al loro interno anche SPF, in modo da schermare i raggi del sole.

Evitate bagni in saune e piscine!

Il tatuaggio appena fatto è molto delicato, anche se non sembra è una ferita aperta e come tale si può infettare. Evitate assolutamente di fare bagni in piscina per almeno due settimane, l’acqua con il cloro è deleteria per i colori dei tatuaggi e secca moltissimo la pelle.

1533808399_GettyImages-709140051.jpg

Inoltre: va assolutamente evitato è il contatto con l’acqua del mare e della piscina, perché i batteri possono aggredire la patina protettiva che si forma sul tattoo nelle prime settimane dall’incisione causando infezioni o reazioni allergiche”, spiga Claudio Pittan (uno dei tatuatori più famosi in Italia) nel video di DeAbyDay.

Anche le saune possono rovinare i vostri nuovi tatuaggi, perché il calore dell’acqua ammorbidisce troppo la pelle. Anch’essa tende a rovinare precocemente i colori oltreché ritardare la guarigione.

Sciacquatevi sempre dopo aver fatto il bagno al mare

Se proprio non potete evitare di andare al mare, abbiate l’accortezza di prendervi cura il più possibile del vostro nuovo tattoo. Lavatevi con acqua dolce ogni volta che uscite dal mare, oltre ad essere buona norma per la cura della vostra pelle è fondamentale rimuovere la salsedine dal vostro tatuaggio.

1533808403_GettyImages-742255895.jpg

 

Se potete, proteggetelo dai raggi del sole durante la vostra esposizione, non solo con una crema protettiva ma anche con una bandana o indossando degli indumenti laddove vi siete tatuati.

L'articolo Tatuaggi al mare, gli errori da evitare per mantenerli bellissimi! sembra essere il primo su Glamour.it.


+

privacy policy