BEAUTY NEWS

Vacanze 2018: Algarve, il paradiso del mare

di Claudia Genocchio Metti una vacanza in Portogallo. Lasciando da parte le classiche mete come Lisbona o Porto e immaginando invece spiagge splendide, paesaggi selvaggi mozzafiato e paesini quasi fuori dal tempo: siamo nella Costa Vicentin ...

di Claudia Genocchio

Metti una vacanza in Portogallo. Lasciando da parte le classiche mete come Lisbona o Porto e immaginando invece spiagge splendide, paesaggi selvaggi mozzafiato e paesini quasi fuori dal tempo: siamo nella Costa Vicentina, al confine con Alentejo, nell’Algarve, la regione portoghese più amata dai surfisti. Il sole che non se ne va quasi mai e chilometri di coste sabbiose contribuiscono a creare il clima ideale per chi voglia trascorrere piacevolmente le giornate tra onde e sabbia, ma non solo. Tra le tante modalità di soggiorno possibile, un’attraente novità: si tratta di Soul Farm, un grandioso compromesso tra resort e campeggio, semplice, ma estremamente curato nei dettagli,  vicino ad Aljezur, una delle ultime roccaforti strappate alla dominazione moresca facente parte della Costa. Dopo essere atterrati a Faro, in poco più di un’ora di viaggio in macchina, si giunge alla cittadina sovrastata dalle mura dell’antico castello – danneggiato da un terremoto a metà del 1700, ma dai resti ancora ben conservati – e, di lì a poco, proseguendo nelle campagne brulle e vaste, si arriva nello spazio ideato da Salvatore e Alessandro, surfisti italiani, ormai quasi portoghesi d’adozione.

Un paio di rustici bianchi con straordinari portici affacciati su colline che paiono infinite di vegetazione e grilli; tende estremamente accoglienti e dotate di ogni comfort e spazi pensati per l’estremo relax fisico e mentale. Questa è Soul Farm, con i suoi ancora giovani – come la neonata attività – alberi da frutto e un orto, che circondano una grande pedana in legno, una terrazza privilegiata su cui vengono svolte alcune delle numerose attività proposte come sedute di yoga, massaggi rilassanti (nche se solo stare mollemente su una delle sedie a sdraio tra l’erba e il profumo di campagna a leggere sarebbe capace di rimettere al mondo), senza contare gli itinerari da percorrere in bici e, soprattutto, la “specialtà della casa”: le lezioni di surf.

È ad appena 10 minuti di macchina da qui che si trovano infatti le spiagge tra le più belle e ambite di tutto il Portogallo, calde di sole e di gente gentile, nonostante un’iniziale cortese timidezza che contraddistingue questo meraviglioso popolo. Praia de Arrifana è perfettamente racchiusa tra due falesie che la incorniciano e la rendono ideale per onde ordinate e più “protette”. Si raggiunge dopo una considerevole discesa lungo cui sono disseminati case di vacanze e surfisti con la tavola sottobraccio. Praia de Monte Clerico ha un arenile molto esteso ed è meta di bagnanti, oltre che surfisti; è molto ben servita da locali piccoli (dove si trova un succo di mango fresco strepitoso) che si occupano dei numerosi turisti. Praia de Amoreia è invece più complicata da raggiungere in quanto delimitata da una parte dal fiume Aljezur che ne impedisce l’accesso diretto dalla costa. I locals la definiscono storicamente come  la spiaggia della gente povera, forse per l’accesso meno comodo, anche se è la più ricca di dune, onde, fascino. In ognuna di queste località sono presenti scuole di surf dove affittare tavole, mute e servirsi di istruttori pazienti e disponibilissimi ad iniziare alla sublime arte dell’onda.

Non serve altro che seguire il mood rilassato ed incredibilmente zen che sottostà al vivere queste zone: dimenticare l’orologio e “sentire” la natura. Sole, onde, colline, rocce. Questa è l’Algarve, il paradiso del mare.

 

L'articolo Vacanze 2018: Algarve, il paradiso del mare sembra essere il primo su Vogue.it.


+

X

privacy