BEAUTY NEWS

Voi siete immortali

Se non fosse stato per Catherine, una paziente che venne da me lamentando fobie e attacchi di panico, sarei ancora scettico sulla vita dopo la morte. Era il 1980, dirigevo il dipartimento di psichiatria di Miami, quando lei – durante le s ...

Se non fosse stato per Catherine, una paziente che venne da me lamentando fobie e attacchi di panico, sarei ancora scettico sulla vita dopo la morte. Era il 1980, dirigevo il dipartimento di psichiatria di Miami, quando lei – durante le sedute di ipnosi regressiva – iniziò a descrivermi le vite passate. La sua terapia è stata così illuminante da spingermi immediatamente a fare ricerche. Ero curioso. Volevo risposte. E così è stato: siamo esseri spirituali immortali, non moriremo mai e non saremo mai separati energeticamente dai nostri cari e dalle nostre anime gemelle. Esistiamo prima della nascita nel corpo fisico, ed esisteremo dopo la morte, perché non c’è morte. Ma solo vita. Da quel momento ho utilizzato la terapia della regressione su più di quattromila pazienti, nel mio studio e in tutto il mondo. Spesso un sintomo che ci tormenta in questa vita ha radice in una vita passata: così, ricordando l’evento che lo ha scatenato, guariamo. La terapia della regressione guarisce infatti in modo permanente il corpo e la mente. Allo stesso tempo fornisce delle prove sulla reincarnazione, secondo cui l’anima entra in un nuovo corpo per continuare il suo percorso. Il nostro scopo come esseri spirituali è progredire e apprendere quanto più possibile sull’amore in tutte le sue manifestazioni. Se non impariamo le lezioni, siamo noi stessi a decidere di tornare qui, nello stato fisico, per assimilare più in profondità, nel cuore. Nelle sedute di regressione porto i pazienti a rilassarsi concentrandosi sul respiro, fino a raggiungere uno stato ipnotico. Poi le accompagno nella scoperta di eventi che risalgono all’infanzia, alla vita nel ventre materno, alle esistenze precedenti o addirittura a esperienze post mortem. Non è affatto fantascienza! Questa terra ha certamente una dimensione fisica, ma ci sono altre dimensioni, altri mondi e svariati stati di coscienza. Per esempio, meditando e prestando molta attenzione ai déjà-vu e a quella sensazione di familiarità con un luogo o una persona, possiamo entrare in contatto con gli universi paralleli, che sono una magnifica occasione per comprendere di più su noi stessi. Un discorso analogo vale per la progressione nelle vite future. (Pensate alla fisica moderna, in particolare alla Teoria delle Stringhe). Invito sempre le persone a visitare la loro vita futura per aiutarle a prendere determinate decisioni. Il discorso è ancora più affascinante se pensiamo che la vita presente è la vita futura di una delle nostre vite passate. E che noi siamo qui con molte delle anime incontrate. Abbiamo vissuto in altri tempi, in altre dimensioni, in altre galassie, in altri mondi. Le nostre anime sono eterne e senza età. Quando scopriamo che siamo molto più grandi del nostro attuale ego limitato, è un momento fantastico! Il tuo vero te, il tuo te immortale, sei tu, che viaggi da un corpo all’altro. Da una vita all’altra. Per sempre.

 

Photo by Inez & Vinoodh

 

Brian Weiss,Vogue Italia, settembre 2018, n.817, pag.142

*Nato a New York nel 1944, è la principale autorità mondiale sulla terapia della regressione nelle vite passate, la progressione in quelle future e la sopravvivenza dell’anima dopo la morte. Psichiatra e scrittore (otto libri tra cui il bestseller Molte vite, molti maestri, Mondadori), è presidente emerito di Psichiatria al Mount Sinai Medical Center di Miami. Il 30 settembre a Rhinebeck, New York, terrà un Past-Life Therapy Training. Nel maggio 2019 sarà sul Lago di Garda.

 

 

L'articolo Voi siete immortali sembra essere il primo su Vogue.it.


+

X

privacy