BEAUTY NEWS

Rimedi per capeli secchi, come curarli dopo sole, sale e cloro

Diciamo pure che è molto frequente, al rientro dalle vacanze al mare, ritrovarsi con i capelli fuori forma: colorazioni che virano al verde e al giallo paglia, doppie punte, fusti capillari indeboliti, sfibrati, per non parlare di fattori ...

Diciamo pure che è molto frequente, al rientro dalle vacanze al mare, ritrovarsi con i capelli fuori forma: colorazioni che virano al verde e al giallo paglia, doppie punte, fusti capillari indeboliti, sfibrati, per non parlare di fattori quali secchezza e opacità. Non c’è da spaventarsi: l’effetto congiunto di sole, salsedine, vento e cloro provoca facilmente questi risultati, specie se sotto l’ombrellone non si è messa a punto una hair routine protettiva e idratante. La soluzione, una volta tornati a casa? Occorre una cura mirata (e molta dedizione), per recuperare colore, brillantezza, morbidezza e forza. Ma ce la si può fare, ricordando il detto “chi ben comincia è a metà dell’opera”. Ecco cosa scegliere – a casa e in salone – a seconda dell’entità del danno e del tipo di capello.

GLI EFFETTI DI SOLE, SALSEDINE E CLORO Inutile girarci attorno: la chioma lasciata in eredità dall’estate è danneggiata una volta su tre. Come mai mare e piscina sono spesso deleteri per i nostri capelli? «A dire il vero, gli effetti possono variare e possono anche essere positivi», spiega Jo Capelli, partner Wella. «Tutto dipende dalla base di partenza e se proteggiamo o meno i nostri capelli dai raggi solari. Tra i possibili effetti negativi, il primo è senza dubbio la disidratazione, che avviene perché sotto il sole il capello subisce un’alterazione di cheratina e proteine, creando rotture e doppie punte. Se parliamo di un capello biondo decolorato che è spesso restato in acqua clorata da piscina, l’eredità è uno strano alone verde. Se invece avete protetto adeguatamente i capelli e partite da una base in buona salute, il mare potrebbe risultare un alleato: capelli con volume naturale e gradevoli sfumature chiare, meglio delle mèches».

SOLUZIONI E ATTIVI SOS PER CAPELLI FRAGILI Nel caso i capelli abbiano subito solo effetti negativi, come attivarsi per ricostruire la fibra capillare? Precisa l’esperto: «iniziate una nuova hair routine al rientro delle vacanze con prodotti specifici e curativi. Se sentite i capelli sfibrati cercate cosmetici che abbiano cheratina idrolizzata al loro interno, che grazie all’affinità con il capello è in grado di riparare e ripristinare la struttura, oltre a istidina, per contrastare i radicali liberi. Se la chioma è disidratata necessitate di glicerina, ingrediente che alimenta i capelli con un’idratazione durevole, ma anche glucosio, che rende il capello liscio al tatto». Secondo Stéphane Lancien, international hairstylist L’Oréal Paris, «in caso di capelli secchi, opachi e crespi aiutano molto i trattamenti con olio di cocco, un concentrato di sostanze nutritive. In palio un’infinita luminosità».

RIMEDI FAI DA TE PER DARE NUTRIMENTO E FORZA «Consiglio a tutte nella fase del rientro di fare spesso la maschera, magari lasciandola in posa sui capelli anche tutta la notte, così da ottenere un nutrimento profondo. Ottimi anche i trattamenti senza risciacquo a base di calendula più ceramidi: insieme riparano i segni dei capelli danneggiati», commenta Stéphane Lancien.

E IN SALONE? «Il mio consiglio dopo una vacanza al mare è puntare sulla rigenerazione», spiega Jo Capelli. «Partite dal cuoio capelluto: dopo accumuli di salsedine, sabbia e protezioni solari è probabile che il bulbo sia ostruito. Richiedete in salone un servizio di pulizia profonda, non meccanico e soprattutto delicato: un rituale piacevole che permetterà al capello di tornare vitale e lucente, specie se abbinato a un mantenimento a casa con lozioni rivitalizzanti. Per le lunghezze, se avete un capello colorato molto danneggiato è opportuno optare per un trattamento rigenerante a base di acido malico, per rigenerare dall’interno. Infine, se il capello appare disidratato il consiglio è un trattamento di “refill”, che ricostruisca la fibra capillare esterna, contrastando l’inaridimento e regalando brillantezza».

Nella gallery lo shopping beauty del rientro, per rimettere in salute i capelli in tempi rapidi.

Foto in apertura Alban Christ, Beauty in Vogue, marzo 2005

L'articolo Rimedi per capeli secchi, come curarli dopo sole, sale e cloro sembra essere il primo su Vogue.it.


+

X

privacy