BEAUTY NEWS

London Fashion Week. Nick Knight: “Il futuro non è mai stato così bello”

Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Nick Knight e Matthew Williams Il cappotto indossatoIl cappotto indossatoIl cappotto indossatoIl cappotto indossatoIl modello da d ...

Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Scatto di Nick Knight Nick Knight e Matthew Williams Il cappotto indossatoIl cappotto indossatoIl cappotto indossatoIl cappotto indossatoIl modello da donnaIl modello da donnaIl modello da donnaIl modello da donnaIl modello da donnaIl modello da donnaIl cappotto da uomoIl cappotto da uomoIl cappotto da uomoIl cappotto da uomoIl cappotto da uomo

Un cappotto di cotone gommato altamente performante sul retro del quale è stampata un’immagine ottenuta dipingendo con acqua su materiale fotosensibile. Questo è ciò che succede quando il brand di giacche Mackintosh, il designer Matthew Williams di ALYX e il fotografo e artista Nick Knight uniscono talenti e creatività: un capo, in versione uomo e donna, per collezionisti, venduto solo a Londra in questi giorni di Fashion Week nel negozio Mackintosh di Conduit street. Il processo che ha portato a questa limited edition così innovativa è stato per contro totalmente naturale, come ci ha spiegato Matthew Williams. Nick Knight da anni lavora insieme ad ALYX per definire l’iconografia dei loro cataloghi, e Mackintosh e Matthew Williams da tempo portano avanti sperimentazioni streetwear, era quindi solo una questione di tempo prima che i tre talenti producessero qualcosa che li unisse.

Abbiamo incontrato Nick Knight in occasione del lancio. Fotografo, artista e visionario Knight ha un’idea molto precisa su cosa ci riserva il futuro: solo cose belle. “Viviamo in un’epoca magnifica che ci offre più possibilità di espressione di quante ne abbiamo mai avute prima. La fotografia è accessibile a tutti e le possibilità tecnologiche sono infinite”.

Come dipingere con acqua su materiale fotosensibile per esempio? “Questa è una tecnica che sto studiando da alcuni anni, l’acqua trasforma la superficie fotosensibile ed è completamente imprevedibile. Altera forme e contorni, semplicemente scivolando via. Per questo cappotto ho scelto un’immagine astratta che ben si adattava allo spazio, ma mi piace sperimentare anche con forme definite”. Mentre Nick Knight googla sul suo telefono “Nick Knight roses” per mostrami gli effetti di questa metodologia su un soggetto non astratto, spiega che: “Non mi piacciono i confini, uno non è necessariamente solo un fotografo, o solo un pittore, o solo uno scrittore, si può essere cose diverse. Immagina cosa avrebbe fatto Picasso se avesse avuto Photoshop a sua disposizione? La tecnologia apre nuove porte”. Per esempio? “Tutte, viviamo in momento magico, l’Intelligenza Artificiale è qualcosa di magnifico che stiamo appena iniziando a sfiorare”. Come si applica al suo lavoro? “Facile, garantendomi l’immortalità (sorride, ndr). Sono al lavoro con uno studio di Berlino per nutrire una AI con tutti i miei lavori in modo che un giorno possa essere pronta a sostituirmi. Suonerà un po’ egotico, ma punto all’immortalità”. Una frase che potrebbe far venire i brividi, ma se a pronunciarla è un genio della fotografia estremamente charmant, tutto sommato l’idea di avere in un futuro un Nick Knight virtuale in grado di proseguire il suo lavoro sembra quasi razionale. Ma un fotografo così creativo in cerca dell’immortalità cosa ne pensa del tempo presente in cui tutti fotografano tutto e condividono tutto sui social media? “È magnifico! Io per primo scatto la maggior parte delle mie foto nella quotidianità col mio iPhone. Non serve un grande armamentario, le foto sono nel cuore e negli occhi di chi le scatta, la macchina fotografica non c’entra nulla. Il fatto che oggi tutti abbiano spazio per esprimersi, senza intermediari, è bellissimo”. Un inguaribile ottimista? “Io non guardo al passato, non ha senso, la nostalgia del tempo che fu è solo un effetto della paura del futuro. In questo momento storico di grandissimi cambiamenti per la nostra specie i focolai reazionari, dall’ISIS a Trump al Brexit, sono l’effetto del timore per l’ignoto, ma passerà ne sono certo, siamo fatti per evolverci e nulla ci può fermare. Dall’Intelligenza artificiale, agli arti bionici, al mutamento sociale e dei generi bisogna abbracciare il cambiamento. Essere testimoni di questo è un privilegio”.

 

 

 

L'articolo London Fashion Week. Nick Knight: “Il futuro non è mai stato così bello” sembra essere il primo su Vogue.it.


+

X

privacy