BEAUTY NEWS

Le buone abitudini skincare per il cambio di stagione

Il freddo è ufficialmente in arrivo. E il cambio dell’ora, che ci porterà indietro per prolungare la luce delle giornate, avverrà questo sabato 27 ottobre con lo scoccare della mezzanotte. Ma se siamo già preparatissime con piumo ...

PELLE SECCA VISO Il freddo è ufficialmente in arrivo. E il cambio dell’ora, che ci porterà indietro per prolungare la luce delle giornate, avverrà questo sabato 27 ottobre con lo scoccare della mezzanotte.

Ma se siamo già preparatissime con piumoni e coperte per il letto, sciarpe e duvet per il corpo, non dobbiamo sottovalutare la nostra pelle, perché è la prima a risentire del cambio di temperatura più di ogni altra cosa. Si secca, si arrossa e inizia a tirare a causa del clima rigido e della minore concentrazione di umidità.

Come per l’armadio, anche nel beauty case è d’obbligo il cambio di stagione. Qui le buone abitudini.

Fare uno scrub esfoliante. Serve a eliminare le cellule morte, evitare l’ostruzione dei pori e a preparare la pelle ai successivi trattamenti che risulteranno più efficaci. Apparirà anche più luminosa, dall’aspetto sano. Provate Le Rénovateur Visage di Carita, un trattamento esfoliante che libera la pelle anche dalle particelle fini grazie agli ingredienti attivi al suo interno. La pelle è più chiara, più morbida, più uniforme e più bella.

Scegliere una crema con SPF. La pelle del viso deve sempre essere ben idratata per evitare che si secchi e che si arrossi a causa di freddo e vento. Il prodotto ad hoc è Le Fluide Urbain SPF 15 di Carita, un idratante anti-inquinamento contro le aggressioni esterne. Contrasta anche la comparsa dei segni dell’invecchiamento, aiuta a rinforzare l’epidermide, la protegge e la fortifica per tutto il giorno facendola diventare più rosea.

L'Urban Detox di Carita: a sinistra Le Rénovateur Visage, scrub viso senza risciacquo. A destra Le Fluide Urbain SPF 15, trattamento viso quotidiano per la protezione urbana. Da utilizzare in sinergia

L’Urban Detox di Carita: a sinistra Le Rénovateur Visage, scrub viso senza risciacquo. A destra Le Fluide Urbain SPF 15, trattamento viso quotidiano per la protezione urbana. Da utilizzare in sinergia.

Non usare troppi prodotti con dentro l’alcool. Il tonico è fondamentale per rimuovere gli eccessi del prodotto di pulizia precedente o del calcare dato dall’acqua per sciacquare il viso. Sceglieteli però gentili, non dalle proprietà astringenti o troppo alcolici, altrimenti la barriera protettiva della cute potrebbe danneggiarsi e alterare il suo ph.

Attenzione a labbra e mani. Dopo il viso non pensate di aver terminato la cura della vostra pelle. Le labbra sono le prime a screpolarsi, e dopo di loro le mani. Sì a scrub, maschere da lasciare in posa e prodotti iper-idratanti. Non solo la pelle risulterà più morbida al tatto, ma sarà anche fortificata.

Idratare. Non ci stancheremo mai di dirlo: importantissimo è bere i canonici due litri e mezzo di acqua al giorno, oltre a tisane e acque detox. L’idratazione arriva anche dall’interno del nostro organismo.

Tenere gli ambienti ben umidificati. Casa e ufficio sono allertati: se l’aria è troppo secca, anche la pelle si secca ulteriormente. Sì a deumidificatori e oli essenziali da far evaporare.

L'articolo Le buone abitudini skincare per il cambio di stagione sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy