BEAUTY NEWS

Robert Pattinson, 10 anni di Twilight e di stile

  Ma ve lo ricordate Robert Pattinson a Los Angeles per la première di Twilight nell’ormai lontano 2008? Sono passati 10 anni dall’inizio della saga cinematografica che lo avrebbe lanciato nell’olimpo degli attori p ...

 

Ma ve lo ricordate Robert Pattinson a Los Angeles per la première di Twilight nell’ormai lontano 2008? Sono passati 10 anni dall’inizio della saga cinematografica che lo avrebbe lanciato nell’olimpo degli attori più amati di Hollywood eppure, almeno a noi, sembra ieri. Sarà che un pò in generale il 2008 è stato uno degli anni più floridi per la cultura pop (il rehab di Britney Spears, l’elezione di Barack Obama alla presidenza americana, il debutto su grande schermo dell’intero cast di Sex & The City e l’iniziazione alla classe irripetibile di Don Draper in Mad Men), sarà anche che quel mood un pò vampiro un pò poeta maledetto è piuttosto difficile da dimenticare. Fatto sta che 19 film e innumerevoli vicissitudini sentimentali dopo, lo stile dell’attore britannico – classe 1986 – resta uno dei più iconici dell’ultimo decennio.

Sul red carpet del debutto da Edward Cullen, datato 17 novembre 2008, Pattinson si presentò in total black indossando un morbido completo Marc Jacobs due bottoni con cravatta skinny e scarpe stringate in vernice. Un’aria grunge e vagamente impacciata che, complice pure la folta chioma finto-spettinata, riscuoterà il suo successo anche nelle première a venire. A posteriori, comunque, siamo decisamente lontani dai livelli di expertise mostrati dall’attore britannico durante l’ultimo tour promozionale per Twilight del 2012 (Breaking Dawn – Part 2). Sempre a Los Angeles, e soli quattro anni dopo, avrebbe infatti sfoggiato un fasciante completo ultra-slim verde smeraldo, realizzato su misura da Gucci seguendo le sue personali direttive stilistiche. La vita dopo Twilight vede l’attore impegnato in ruoli cinematografici decisamente meno adolescenziali. Ed è in questa fase che il suo stile inizia a farsi più sperimentale e interessante. Resta il marchio di fabbrica del suo look da red carpet, il completo due bottoni ultra-slim portato per lo più nelle tonalità del nero, del blu navy e del grigio scuro, ma compare un’insolita barba incolta e una generale rilassatezza nel modo di apparire in pubblico che contribuisce a rendere il suo stile ancora più maturo e raffinato. La relazione con FKA Twigs, iniziata nel 2015 e finita tre anni dopo, lo sfiderà a elevare ancora di più il proprio contributo personale al menswear. È in questo periodo che viene scelto da Dior come testimonial prima della fragranza Dior Homme Sport e poi come volto degli scatti firmati Karl Lagerfeld. Ed è sempre in questi anni che, probabilmente sotto l’influenza creativa della Twigs, decide di cimentarsi nel fashion design. Come rivela in un’intervista a Numero, l’attore avrebbe infatti disegnato e prodotto alcuni capi per una linea d’abbigliamento femminile. Dal 2017 a oggi, lo stile di Robert Pattinson è tornato un pò a citare il suo passato da vampiro, seppure in maniera decisamente più studiata ed eccentrica. Attraverso total look Dior che sperimentano con volumi, texture e stampe, come ad esempio quello con cappotto oversize indossato per la première a Berlino di Lost City of Z, Robert Pattinson sembra ormai aver definitivamente abbracciato il ruolo da fashion icon che aveva sempre accolto con con un po’ di diffidenza.


+

X

privacy