BEAUTY NEWS

Capelli e pioggia: 5 acconciature per quando piove

Si sa che la pioggia non aiuta l’hairstyle perché acqua e umidità rendono i capelli crespi e rovinano le pieghe più resistenti. Gli spray anti-frizz possono essere molto utili, ma il segreto per non subire l’effetto barbonci ...

Si sa che la pioggia non aiuta l’hairstyle perché acqua e umidità rendono i capelli crespi e rovinano le pieghe più resistenti. Gli spray anti-frizz possono essere molto utili, ma il segreto per non subire l’effetto barboncino è scegliere l’acconciatura giusta: quella che sfrutta i pochi benefici della pioggia oppure nasconde i suoi effetti sotto ciocche ben tirate. Di seguito, 5 acconciature ideali per quando piove, approvate dalle star. Per essere super-glam anche sotto l’ombrello.

1. LA TRECCIA Se raccogliere i capelli è la via più facile per nascondere l’effetto crespo, fare una bella treccia, magari maxi, ben tirata e laterale (con una mini treccina arrotolata intorno a quella più grande: che chic!) come quella di Blake Lively, è doppiamente astuto: oltre a nascondere i danni della pioggia, la treccia apparirà più corposa e messy proprio grazie all’umidità.

Blake Lively (Getty Images)

Blake Lively (Getty Images)

 

2. LA CODA DI CAVALLO Approvata e amata dalle reali inglesi, la coda di cavallo è un grande classico per i giorni di pioggia. Che sia alta come quella di Jennifer Lopez o a metà testa come la porta Kate Middleton, la coda rimane una delle acconciature più facili e veloci da realizzare, perfette da scegliere quando inizia a piovere il minuto prima di uscire di casa.

Jennifer Lopez e Kate Middleton (Getty Images)

Jennifer Lopez e Kate Middleton (Getty Images)

 

3. LO STYLING A ONDE MESSY Pioggia e umidità rendono i capelli più voluminosi? Sfruttate l’effetto per creare un’acconciatura ondulata e scompigliata texturizzando le lunghezze con uno spray salino e, se serve, modellando le ciocche con un tocco di gel con le dita. Infine, il risultato finale va protetto con uno spray anti-frizz: ne avrà bisogno soprattutto chi ha i capelli lisci, più esposti all’effetto crespo della pioggia.

Isabeli Fontana (Getty Images)

Isabeli Fontana (Getty Images)

 

4. LO CHIGNON Alto come il top knot di Priyanka Chopra o basso e messy come il preferito di Meghan Markle, tirato o lento, lo chignon come la coda e la treccia tiene a posto le ciocche diventando un’ottima soluzione anti-pioggia. Per i ballerina bun più tirati, meglio proteggere i capelli con uno spray anti-umidità prima di raccoglierli, mentre nel messy bun le imperfezioni create dalla pioggia non faranno che aiutare l’effetto messy.

Priyanka Chopra e Meghan Markle (Getty Images)

Priyanka Chopra e Meghan Markle (Getty Images)

 

5. L’EFFETTO BAGNATO Il look più astuto in assoluto che risolve ogni timore però è l’hairstyle a effetto bagnato, sempre più amato dalle star sui red carpet, che sotto la pioggia non diventa più un “effetto” ma apparirà più onesto e realistico che mai. Come farlo? Basta un buon gel wet effect e qualsiasi acconciatura può diventare un wet look.

Georgia May Jagger per Balmain (Getty Images)

Georgia May Jagger per Balmain (Getty Images)

L'articolo Capelli e pioggia: 5 acconciature per quando piove sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy