BEAUTY NEWS

Come stare in contatto con la natura se vivi in città

Città sinonimo di smog, grigiore, di abitudini di vita frenetiche e sostanzialmente poco salutari. Poco contatto con la natura e voglia di evadere in ogni momento, nel week end o durante le vacanze. Certo oggi è difficile sfuggire all’ ...

cover2

Città sinonimo di smog, grigiore, di abitudini di vita frenetiche e sostanzialmente poco salutari. Poco contatto con la natura e voglia di evadere in ogni momento, nel week end o durante le vacanze. Certo oggi è difficile sfuggire all’inquinamento, soprattutto per chi vive nei grandi centri urbani: secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), il 92 per cento della popolazione vive in un ambiente inquinato… vero nemico della pelle e della sua giovinezza e anche della bellezza dei capelli.

Ma è davvero così? In realtà oggi le grandi città sono più sensibili al problema e stanno attuando politiche rivolte proprio al benessere urbano, dall’architettura, che vede primeggiare il trend del “verde verticale”, ad aree sempre più green, parchi innanzitutto. Insomma, è possibile restare a contatto con la natura anche se si vive in città. Basta prendere alcune piccole abitudini, come le seguenti, alcune se non tutte.

1. Cercare di fare almeno una passeggiata al giorno in un parco, anche piccolo e anche se non avete un cane. A piedi o in bicicletta. 2. Se la giornata è bella e la temperatura permette e avete deciso di trascorrere del tempo leggendo, fatelo sulla panchina di un parco. 3. Ritagliate in casa uno spazio anche piccolo dedicato al verde. Piante in vaso, grandi e piccole sparse un po’ ovunque renderanno l’atmosfera più rilassante. Se proprio non sapete dove appoggiare i vasi, esistono delle “scale” speciali alle quali appenderli e che occuperanno solo un piccolo angolo di casa. 4. Coltivate voi le erbe che serviranno in cucina. In piccoli vasetti da tenere su una mensola, sul balcone o sul davanzale della finestra. Oltre ad avere erbe sempre fresche in ogni momento, daranno un tocco green anche alla cucina.

cvoer3 5. Non fate mai mancare in casa un mazzo di fiori, monocolore o variopinto. 6. Se possedete un balcone o, meglio ancora, una terrazza, non mancate di arredarli con piante di ogni genere. In grandi vasi, se lo spazio lo permette. 7. Sono ormai diffusissimi gli orti in città. Cercate quello più vicino e decidete se partecipare attivamente alla sua coltivazione oppure comprando i prodotti che produce. 8. Cercate anche, oltre agli orti, anche i mercati a chilometro zero, quelli frequentati dai produttori locali che vendono direttamente la loro frutta e verdura. 9. Utilizzate prodotti naturali per la vostra cosmesi. A cominciare dalla pelle, che deve essere preservata. Troverete tutto il necessario, viso e corpo, bath and body care, scegliendo linee cosmetiche complete. Come Yves Rocher, brand francese che da oltre 50 anni studia le virtù delle piante per creare la Cosmétique Végétale©, ovvero cosmesi basata sull’utilizzo di materie prime vegetali dalle quali si ricavano principi attivi e texture il più efficaci possibile.

La linea Hair Detox di Yves Rocher

La linea Hair Detox di Yves Rocher

10. Non dimenticate i capelli, che come la pelle risentono dell’inquinamento ambientale. “Pioggia, polvere, micro-particelle, gas di scarico, fumo di sigaretta… i capelli sono quotidianamente esposti all’inquinamento. Per questo diventano più fragili e si sporcano rapidamente. Le micro-particelle si fissano sulla fibra capillare, causando una perdita di lucentezza e luminosità. Ecco perché è essenziale una routine anti-inquinamento anche per i capelli: proteggerli, ossigenarli, purificarli, lavarli e prendersi cura di loro”, Virginie Couturaud, Direttrice Valorizzazione Scientifica Yves Rocher. E proprio Il brand ha messo a punto una linea anti-Inquinamento per capelli a base di Moringa , un seme utilizzato da sempre per purificare l’acqua e in grado di catturare le impurità: Gommage Detox Cuoio Capelluto, Shampoo Micellare Detox e Balsamo Effetto Scudo.

L'articolo Come stare in contatto con la natura se vivi in città sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy