BEAUTY NEWS

La treccia come acconciatura: le sue origini e come fare la treccia classica

Buongiorno ragazze, oggi parliamo della treccia, un’acconciatura amata tanto dalle ragazze giovani quanto dalle donne mature, delle sue origini e soprattutto della modalità per crearne una dallo stile classico. Photo Credit: Pinteres ...

Buongiorno ragazze,

oggi parliamo della treccia, un’acconciatura amata tanto dalle ragazze giovani quanto dalle donne mature, delle sue origini e soprattutto della modalità per crearne una dallo stile classico.

 Immagine tratta da Pinterest

Photo Credit: Pinterest

Ma in definitiva ci siamo mai chieste cosa sia per davvero una treccia?

E’ una tipologia di nodo, o in generale una struttura complessa, formata dall’intrecciamento di tre o più fili di materiale flessibile come fibre tessili (vegetali, come foglie di palma, fibre di canapa o fibre di cotone, oppure sintetiche), o è una tipologia di nodo usata come acconciatura dei capelli.

A quando risale?

Ha origini antichissime: pensate che la treccia come capigliatura risale al periodo egizio all’incirca al 4.000 a.C. ma si dice che sia nata nell’Africa occidentale come status sociale nelle tribù in quanto le donne trovandosi e parlando tra di loro creavano delle capigliature composte da treccine. L’arte la si apprendeva così in giovinezza guardando le donne più anziane.

Da dove deriva il termine?

L’etimologia della parola treccia non è propriamente chiara, potrebbe derivare dal greco tricha (in tre) o dal latinotricae (viluppo), trinus (di tre) o trix (capello).

 Immagine tratta da Pinterest

Photo Credit: Pinterest

E oggi cosa rappresenta la treccia?

E’ una delle acconciature più amate dalle donne: può essere tradizionale, alla francese, per chi vuole essere più romantica, oppure a spina di pesce per chi vuole essere più trendy. Non solo, una treccia è sempre di tendenza e soprattutto glamour per chi la sa fare su di sé ed è fatta per essere ammirata da donne e uomini.

Ed oggi scopriamo insieme come realizzare la treccia ai capelli tradizionale a tre ciocche in modo semplice e veloce.

Regola numero 1: con i capelli lavati e spazzolati per bene guardatevi davanti allo specchio, decidete dove fare la treccia, se di lato oppure al centro;

Regola numero 2: raccogliete i capelli alla base della testa e divideteli in tre sezioni; tenete ferme le due sezioni esterne, una con la mano destra e l’altra con la mano sinistra, lasciando libera la ciocca centrale;

Attenzione al prossimo passaggio.

Regola numero 3: passate la destra sulla centrale, e poi spostate la centrale sulla destra;

Regola numero 4: prendete ora la ciocca di sinistra e intrecciatela con quella centrale;

Ora che avete fatto non vi resta che ripetere il procedimento a destra e a sinistra fino a intrecciare i capelli in tutta la loro lunghezza fino a legarli con un elastico. Potete infine decidere di realizzare la treccia classica più tirata o più morbida a seconda della tipologia dei capelli o della situazione.

E a voi piace la treccia centrale?

L'articolo La treccia come acconciatura: le sue origini e come fare la treccia classica sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy