BEAUTY NEWS

Smalto semi-permanente fai da te: quali sono i passaggi e gli strumenti da usare

Ragazze siete stanche di spendere dall’estetista dai 25 ai 30 euro ogni quindici-venti giorni per il vostro smalto semi-permanente? Siete nell’articolo giusto! Oggi scopriamo insieme come fare lo smalto semi-permanente a casa se ...

Ragazze siete stanche di spendere dall’estetista dai 25 ai 30 euro ogni quindici-venti giorni per il vostro smalto semi-permanente? Siete nell’articolo giusto!

Oggi scopriamo insieme come fare lo smalto semi-permanente a casa senza creare dei grandi pasticci.

Immagine tratta da Pinterest

Photo Credit: Pinterest

Innanzitutto cosa si può trovare in commercio?

Ci sono tantissimi kit per realizzare a casa una manicure fai da te con lo smalto semi-permanente e contengono tutti gli stessi componenti:

-buffer per sgrassare le unghie,

-un primer,

-un base coat,

-un top coat,

-uno smalto colorato,

-un prodotto per sgrassare le unghie

-un remover mirato per rimuovere lo smalto, solitamente a base di acetone.

-una lampada UV

Ora passiamo al bello…

 

Quali sono i passaggi per l’applicazione?

I passaggi sono piuttosto semplici:

-le due basi

-​smalto semipermanente (o due per creare la vostra combinazione di colore personale)

​-la lampada a raggi UV per fissare il colore.

Un consiglio che mi sento di darvi è di imparare l’arte osservando una professionista del settore e di eseguire una buona manicure di partenza. Sistemate pellicine e cuticole, passate poi la limetta, e modellate le unghie in base alle vostre preferenze.

Gli step per applicare alla perfezione lo smalto semi-permanente a casa sono sostanzialmente questi:

1. In primo luogo bisogna pulire per bene l’unghia dalle cuticole;

2. Poi si procede con l’opacizzazione dell’unghia con un buffer bianco (una specie di limetta gessata) e con la rimozione della polvere in eccesso;

3. Bisogna stendere uno strato di base trasparente (base-finish) e mettete le dita nella lampada UV (ogni lampada ha il suo tempo quindi leggete il foglietto illustrativo); in generale però, nella lampada UV bastano da 10 a 15 secondi di esposizione per una buona catalizzazione, polimerizzazione e fissaggio dello smalto, che rimarrà così intatto e brillante, senza sfaldarsi.

4. Stendere il colore di smalto scelto e, dopo un’altra passata di lampada, bisogna procedere con il secondo strato di colore. Poi bisogna passare nuovamente alla lampada UV;

5. Infine bisogna prendere il top coat finale, stenderlo per bene sull’unghia utilizzando così nuovamente la lampada;

6. L’ultimo tocco è sgrassare l’unghia con un cleanser o con dell’olio per cuticole.

Ci siamo?

Nel prossimo post vi parlo dei migliori brand da acquistare per i vostri kit.

Un abbraccio

L'articolo Smalto semi-permanente fai da te: quali sono i passaggi e gli strumenti da usare sembra essere il primo su Glamour.it.


+

X

privacy