Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

Ho paura degli aghi, un rapporto anarchico con il cibo e sono di natura scettica, fatta eccezione per il quadro astrale. “Forse”, ho pensato, “Non sono la persona giusta per provare Reboot Bioenergetico, il percorso terapeutico ideato dalla clinica Sotherga Milano”. 

Mi sbagliavo. 

Ma andiamo con ordine. 

La clinica Sotherga Milano si trova in pieno centro, in via Fatebenefratelli, a metà strada fra Brera e Montenapoleone per chi non fosse pratico della città. Un luogo che ha la medicina nel cuore certo, ma dove gli ambienti “sterili” si alternano e fondono a esplosioni d'arte e creatività sorprendente. Ovunque opere, fotografie, sculture che richiamano bellezza e cura del corpo: una clinica con galleria d'arte così perfetta da sembrare uscita da un romanzo di Bret Easton Ellis (si parla di estetica eh, non fraintendete). 

(Eingeschränkte Rechte für bestimmte redaktionelle Kunden in Deutschland. Limited rights for specific editorial clients in Germany.) Massage machines The new 'hip massage machine' from the US (original caption) - photo: Kutschuk - 1928 - Published by: 'Berliner Morgenpost' 16.11.1928 Vintage property of ullstein bild (Photo by ullstein bild/ullstein bild via Getty Images)
New Shape
Il massaggio "Miracle Touch" di Carolina Dantas, la therapist più desiderata dalle star
Il suo numero di telefono sta facendo il giro di Milano e dintorni: tutte vogliono provare il Miracle Touch, il trattamento che drena e rimodella quasi come una liposcultura. Tra le clienti abituali, anche Chiara Ferragni, fresca di massaggio post lockdown.

Massima l'attenzione nei dettagli che, in questo periodo storico, vuol dire anche gel, mascherina e “zerbino” speciale atto a raccogliere, appena si entra, tutti i residui dell'ambiente esterno da cui si arriva. 

Compilata una scheda tecnica e letta l'informativa inizia il percorso Reboot Bioenergetico pensato proprio per chi, come me e circa 7 miliardi di persone, si senti stanco e stressato. E perché no?, dopo il lockdown anche un po' appesantito. 

Il mio primo incontro - e il mio primo “scontro” con una delle mie paure, gli aghi - è con il Dottor Tavera, specialista in Medicina dello Sport, esperto in Ozonoterapia ed I.V. Therapy. Dopo un colloquio conoscitivo Tavera prepara per me una formulazione personalizzata di un cocktail di nutraceutici (vitamine, minerali e altri composti biologici) che mi viene somministrata, appunto, attraverso una flebo. Il tutto è piacevole e naturale, come fare un trattamento viso, il senso di benessere immediato e, per quanto mi riguarda, aver superato la paura di aghi & Co. mi dà anche un'iniezione (mai parola fu più azzeccata) di fiducia.

Si passa dunque al secondo step del percorso che ha come sfondo lo studio della Dottoressa Cassano, Nutrizionista, Biologa Molecolare, Patologa Clinica e dott.ssa in Psicologia Clinica e della riabilitazione. Anche qui si parte con un dialogo informale ma scientifico per comprendere il mio stato nutrizionale, lo stile di vita e la qualità del sonno e gestione dello stress. Poi, stesa sul lettino, la Dottoressa Cassano mi fornisce un'analisi della forma fisica, della composizione corporea e del metabolismo basale. Con tutte queste informazioni - che fra l'altro è la prima volta che ricevo - l'esperta progetta un piano alimentare ad hoc per il raggiungimento dell’obiettivo desiderato (nel mio caso un paio di chili, cadeaux della Quarantena).

Superata la paura degli aghi e dato un ordine alla mia dieta eccomi pronta a scalare la montagna del mio scetticismo nei confronti dell'ultima tappa del percorso: la terapia emozionale. “Condotta” dal Dottor Zamboni, Specializzato in psicologia sperimentale e neuroscienze cognitivo comportamentali, la terapia si basa su una respirazione guidata ed digito-pressione di punti trigger. L'obiettivo? Il rilascio di blocchi emotivi, somatizzati nel tempo, alla base di malessere e pensieri negativi. 

Spoiler alert: probabilmente piangerete. E avrete già capito che il monte di scetticismo si è trasformato in una collina, poi in una pianura, poi in una spiaggia con il sole.

Per info: sotherga.com



Continua a leggere

Michael Kors is marking his forthcoming fashion anniversary with a thoughtful reappraisal of his career so far, where highs have included dressing stars from stage, screen and state, from Jennifer Lopez to Angelina Jolie to Michelle Obama, whose bared shoulders the designer brought to the fore.

In this episode, Michael talks to Suzy about building his own label in the 1980s and designing for Celine in Paris from 1997 to 2003, before expanding his brand in the US – and ultimately across the world. 

Kors has not only built a fashion business but also a powerful luxury accessories empire, under the name Capri Holdings Limited. This conglomerate includes his own mighty label and also Jimmy Choo and Versace.

The current pandemic brings a thoughtful response from Michael Kors, who is the first American designer to miss the September timetable of fashion week shows and move his own presentations to October/November. His insightful vision on reducing the speed and the amount of fashion in a post-Covid era is enlightening.

Here is a chance to hear the real Michael Kors, and to learn that feeding the hungry is as important to him as dressing the famous.

Listen in on the conversation here: Apple iTunes; Google; Spotify; Stitcher; and YouTube.



Continua a leggere

L'estate 2020 si conferma quella dei sandali infradito, rigorosamente in corda

Li abbiamo visti ovunque, dalle passerelle al feed di Instagram, e ora non vediamo l'ora di sfoggiarne un paio. Stiamo parlando delle infradito in corda, che dopo aver spopolato la scorsa estate sono tornate in una versione ancora più chic. Merito dell'estro di grandi stilisti, che con la loro proposta hanno saputo trasformato questo accessorio dall'estetica semplice in una delle grandi tendenze di stagione. Basti pensare ai sandali Diorexpress di Dior, con suola in corda e lacci in cotone intrecciato e nappine, al modello (disponibile anche per uomo) Lastro di Isabel Marant, con listini in suede da annodare alla caviglia, o al The Rope di Valentino Garavani, realizzato in nappa con lavorazione torchon su suola e tomaia. Infradito reinterpretate secondo un'estetica semi couture, che diventano il pezzo forte del classico look moda mare bikini e caftano, ma funzionano perfettamente anche in città se indossate con un paio di jeans o un abito lungo a fiori

Accessori
Con l'estate 2020 tornano i sandali di gomma per la spiaggia
Le jelly shoes si confermano la nuova tendenza dell'estate 2020, parola di Alexa Chung
DiorDiorDiorDiorDiorDiorIsabel MarantIsabel MarantGetty ImagesIsabel MarantIsabel MarantGetty ImagesIsabel MarantIsabel MarantGetty ImagesValentinoValentinoValentinoValentinoValentinoValentino


Continua a leggere

Opzione: tute eleganti. Ideali per la cerimonia (come sposa o invitata di un matrimonio), questo “pezzo unico” torna come outfit smart dell'estate 2020. Qui la nostra selezione di modelli in saldo

La comodità del pantalone e l'eleganza del “pezzo unico”: la tuta è il giusto compromesso per chi vuole essere femminile e smart al tempo stesso. Non ci riferiamo alle salopette o divise workwear, ma ai modelli tagliati in leggerissimi tessuti, fantasie ricercate e con dettagli o applicazioni ricercati. Proprio come l'outfit street style che trovate in copertina: una jumpsuit da sera con ampie maniche svolazzanti che diventano strascico. L'obiettivo è stupire senza ricadere nella ridondanza.

Il primo modello è stato disegnato da Elsa Schiaparelli: per lei era esotica, perché proposta in look adornati di turbanti e fusciacche. Il più grande momento di celebrità arriva negli anni 70: Halston veste Bianca Jagger e Diana Ross con tute tanto minimali quanto sexy, per partecipare alle serate di Studio 54. Oggi è concepita come fashion item versatile che mostra la bellezza semplice e naturale delle donne che la indossano.

Matchesfashion.comMaria Lucia HohanNet-a-porter.comNorma KamaliMatchesfashion.comHalpernMatchesfashion.comNorma KamaliNet-a-porter.comRoland MouretMytheresa.comEmilia WicksteadMatchesfashion.comMSGMMatchesfashion.comValentinoMatchesfashion.comAdriana DegreasMatchesfashion.comMarc JacobsMytheresa.comMax MaraMatchesfashion.comRoland MouretMatchesfashion.comJonathan SimkhaiNet-a-porter.comDiane Von FurstenbergNet-a-porter.comOscar de la Renta


Continua a leggere

Louis Vuitton presenta la borsa Twist con Kaia Gerber. La modella ha posato per il Craig McDean. Protagoniste le nuove nuance fluo della it bag

Il suo design arriva dal passato: si ispira alla storica Pochette Trapèze del 1988. E oggi la borsa Twist, lanciata con la collezione Cruise 2015 della maison, è una delle it bag più amate del mondo Louis Vuitton. Per la Primavera Estate 2020, esplora nuance accese come il verde acido e il rosa fluorescente e viene dotata di una maniglia colorata in plexiglass. A sfoggiarla, nelle fashion stories scattate Craig McDean, con lo styling di Marie-Amélie Sauvé, è Kaia Gerber.

La modella e it girl indossa il nuovo modello ‘handbag’ con una maglia smanicata illuminata da una cascata di paillettes e abbinata a una camicia stampa check e a una minigonna di balze. Stesso abbinamento con maglia dalle applicazioni rainbow per la Twist mini fucsia, questa volta en pendant con la camicia viola intenso, sfoggiata con micro shorts. Toni candidi e neutri, infine, per l'abbinamento della mini tracolla verde acido. Anche il portafogli Twisty, si colora di un acceso magenta a contrasto con il rosso della borsa che lo ospita.

Guardate la gallery dedicata a Louis Vuitton. Protagonista la borsa Twist indossata da Kaia Gerber.

Schermata 2020-06-30 alle 13.02.44.pngSchermata 2020-06-30 alle 13.02.55.pngSchermata 2020-06-30 alle 13.04.13.pngSchermata 2020-06-30 alle 13.05.02.pngSchermata 2020-06-30 alle 13.03.07.pngSchermata 2020-06-30 alle 13.05.23.pngSchermata 2020-06-30 alle 13.03.51.pngSchermata 2020-06-30 alle 13.03.27.png


Continua a leggere

Broadway non riaprirà fino al 2021. Lo ha dichiarato la Broadway League, l’associazione di categoria che rappresenta il settore teatrale, in un comunicato stampa del 29 giugno. New York, che è stata epicentro della pandemia da Covid 19, è ripartita gradualmente l’8 giugno, come dichiarato dal sindaco Bill de Blasio, dopo più di due mesi di lockdown, eppure una delle sue strade simbolo, che ospita teatri e cinema, resterà “al buio” per il resto dell’anno. Molti spettacoli, come la riedizione di Chi ha paura di Virginia Woolf con Laurie Metcalf e Rupert Everett, sono stati chiusi in modo permanente. Nonostante il desiderio della community di tornare operativa e di riportare l’esperienza condivisa dei suoi acclamati spettacoli e musical sul palco, la Broadway League mette al primo posto la sicurezza dei suoi lavoratori, dalle compagnie teatrali alle crew, dalle orchestre ai tecnici e, naturalmente, del pubblico, visto che l’emergenza Covid 19 negli Stati Uniti non è affatto cessata. 

HOMEShakes: il teatro a casa con i corti di Shakespeare
HOMEShakes - Il tragico mondo delle gesta quotidiane è l’iniziativa originale di un gruppo di attori italiani per portare il teatro nelle case di tutti

Si tratta della chiusura più lunga nella storia di Broadway, che continua dallo scorso marzo. Con la sospensione delle performance, sono molti i lavoratori dello spettacolo che sono rimasti senza lavoro, dai musicisti agli attori, dagli attrezzisti agli uscieri, per non parlare dell’indotto della zone limitrofe come Times Square. L’associazione di settore nel frattempo lavora a fianco di esperti scienziati, tecnici e virologi per studiare le modalità di riapertura dei teatri in totale sicurezza, e annuncia che i biglietti per gli spettacoli per l’ inverno e la primavera 2021 saranno messi in vendita a breve. “Una cosa è certa”, dichiara Charlotte St. Martin, Presidentessa della Broadway League, “torneremo, e avremo tante nuove storie da raccontare”.



Continua a leggere


X

privacy