.
CONTACT US sitemap

Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

GettyImages-1157086629

Stando alle reazioni suscitate, l’accessorio must per l’estate dovrebbe essere il fermaglio di Aubrey Plaza, a forma di… coltello! Un po’ macabro, ma adatto all’occasione: la prima del film Child’s Play, remake del film horror del 1988 La bambola assassina, in cui una bambola, Chucky, brandisce un coltello girando per la città terrorizzando una madre e suo figlio. Sembra che l’attrice, che interpreta la madre nel film, abbia deciso di rendere omaggio al suo personaggio con accessorio. L’hairlook “horror” è stato ideato dall’hair stylist Clayton Hawkins , che spiega al portale Popsugar: “Cerco sempre di trovare una via di mezzo con lei, dove non è solo campy o bellezza noiosa, due settimane fa, mentre stavo pensando alla premiere di Child’s Play, pensavo: ‘OMG e se facessi un classico blowout hollywoodinao con un piccolo coltello dietro l’orecchio?'”. Ha così pensato di utilizzare la clip Knife di Vinca Chef che costa 32 dollari.

L'articolo Il fermaglio è davvero horror sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

tombachik_64788965_434987680384767_4085114826410901697_n

Il colore per le unghie più bello dell’estate? In questo momento il numero uno è il particolare arancione sfoggiato su Instagram dal manicurista della Gomez, Tom Bachnik, definito “neon peach”, che in poche ore ha raccolto ben 15.000 like. La tonalità luminosa, un particolare arancio pesca, sembra particolarmente estiva quando è fotografata sotto una luce dorata. Lo smalto utilizzato è di Tammy Taylor Nails, nella nuance Mesmerized e costa solo 10 dollari.

L'articolo La manicure più “estiva”? Quella di Selena Gomez sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

ashwa

L’ashwagandha è una pianta anche conosciuta come ginseng indiano, comunemente usata nella medicina ayurvedica (che prevede un approccio olistico alla cura del corpo). È considerato un adattogeno, ovvero un’erba che aiuta il corpo ad adattarsi allo stress, la cui radice e la bacca vengono utilizzate in diverse forme, come polveri, tinture, capsule e altro. Quando viene ingerita, l’ashwagandha offre una varietà di benefici, tra cui sollievo dallo stress, rafforzamento del sistema immunitario, recupero della memoria, gestione della depressione e dell’ansia e miglioramento della qualità del sonno. Pare anche sia molto amata da Meghan Markle…

L'articolo Giù di tono? Prova con l’ashwagandha sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Cibi integrali

I cibi integrali sono sempre più apprezzati a tavola soprattutto da chi è a dieta. Molto spesso vengono preferiti a quelli raffinati perché si crede che facciano dimagrire. Ma è veramente così? Cos’hanno di diverso rispetto a quelli “bianchi”? «Pasta, pane, cereali, riso, biscotti nella versione “scura” non hanno proprietà snellenti. Rispetto a quelli raffinati, però sono più sani perché maggiormente ricchi di micronutrienti preziosi per la salute e per la linea come vitamine e minerali» spiega la nutrizionista Nicoletta Bocchino.

Dal punto di vista energetico sono simili a quelli raffinati. «Hanno più o meno le stesse calorie. Hanno però un grande vantaggio in più. Sono maggiormente ricchi di fibre. Queste sostanze sono delle ottime alleate della linea. Favoriscono la motilità e la regolarità intestinale, indispensabile per mantenersi in forma e in salute. Rallentano l’assorbimento di zuccheri modulando la glicemia. Esercitano un buon controllo sulle impennate nella produzione di insulina, un ormone che favorisce gli attacchi di fame improvvisi e di conseguenza, spinge a mangiare di più. Infine, hanno un maggiore potere saziante» conclude l’esperta.

L'articolo Cibi integrali, è vero che fanno dimagrire? Ecco la risposta sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Foto THEHUT.SPACE

Foto THEHUT.SPACE

Bye-bye Patricia, it was cool for a while. Così, su Instagram, Patricia Manfield liquida la vita da it-girl. Classe ’92, origini russe, una bellezza da commedia romantica e un’infanzia tutta napoletana, partecipa per caso a una sfilata di Roberto Cavalli: i fotografi la notano («Credevo avessero sbagliato persona», racconta), gli scatti girano, il destino fa il resto. E la studentessa di Fashion Business diventa web star. Il sogno, però, è la musica. Nel 2018 cambia nome e nasce Heir, che significa “erede”, in omaggio ai genitori musicisti classici. I primi due singoli, Threads e Love Song, totalizzano quasi 800mila stream su Spotify. Il terzo s’intitola Soundtrack e nel video, in un’ambientazione da Blade Runner, la cantante interpreta una femme fatale: «Ho preso lezioni di pole dance». A settembre, esce l’album Daddy 
Issues, «che spazia tra generi diversi». Ti sei presa la libertà di cambiare. «La gente ha pensato che fossi pazza: le collaborazioni con i brand fruttano parecchio. Ho scelto un nuovo nome d’arte per ripartire da zero e non passare per l’influencer col capriccio della canzoncina». E i tuoi follower? «Sono molto felici, comprendono il mio amore per la musica. E, miracolo, non ho più haters!». Perché prima li avevi? «Mi bersagliavano per il mio peso. Se postavo una foto mentre mangiavo un piatto di pasta, pensavano che io stessi fingendo. Il fatto è che non prendo un etto. L’infanzia a Napoli deve aver abituato il metabolismo ai carboidrati (ride, ndr)! Scherzi a parte, ho avuto amici con disturbi alimentari: la gente, a volte, è superficiale. E la superficialità mi fa sentire in gabbia».

>>> L’intervista, a firma Gaspare Baglio, continua a pag. 106 di Glamour Luglio. Qui Heir ci regala i cinque brani che le vengono in mente quando pensa alla libertà, il tema del nuovo numero. Quali sono i vostri?

L'articolo Patricia Manfield è diventata Heir: «La musica non è un capriccio da (ex) influencer» sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Michael Michael Kors (€ 260)Bally (€ )Salvatore Ferragamo (€ 1.390) Axel (€ 39.90)Pashbag by L’Atelier Du Sac (€ 64)ZARA (€ 39,95)Rinascimento (€ 69)Giancarlo Petriglia (€ 290)ZARA (€ 49,95)Metrocity (€ 200)Prada (€ 590)Vic Matiē (€ 289)CHANEL (€ 3.350)Mango (€ 39,99)The Bridge (€ 235)

 

41 coverBelle e minuscole le borse piccolo e micro non vogliono rimanere relegate al solo ruolo di accessorio. Vogliono essere le vere “star” del tuo outfit. D’altronde sono la grande tendenza dell’estate 2019. 

44 lady gaga testo Unico consiglio? Sii organizzata. Perché a meno che tu non abbia davvero bisogno solo delle chiavi di casa, meglio avere sempre con sé – magari nel baule della macchina – la versione maxi, leggi “utile”, della tua borsa mini. 

43

 

Unico mantra: indossala per il puro gusto di farlo. L’estetica vince sulla pratica. 42 (1)

Non sei ancora convinta? Vai a pagina 38 di Glamour di Luglio.

44

L'articolo La tendenza delle borse piccole e micro per l’estate 2019 sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere


X

privacy