CONTACT US sitemap

Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

Lady Diana non è stata solo una rappresentate della famiglia reale inglese ma anche una mamma amorevole e si è sempre mostrata disposta a fare di tutto per i figli. Nel 1988, ad esempio, quando Harry è stato ricoverato in ospedale a causa di un'ernia, lei ha dormito sul pavimento per evitare di lasciarlo da solo.Continua a leggere

Continua a leggere

Zadora Matias è una ragazzina di 10 anni e ha scritto una letterina davvero commovente a Babbo Natale. A differenza dei coetanei non ha chiesto regali e giocattoli, vorrebbe solo che per le feste il padre stesse di più a casa, riducendo dunque i turni di lavoro. Quelle parole hanno commosso il web e sono diventate virali.Continua a leggere

Continua a leggere

Come fare un bucato perfetto? Per fare la lavatrice nel modo giusto, e avere capi puliti e profumati, ci sono dei piccoli trucchi da conoscere: dalla divisione dei capi, all'uso del detersivo adatto, fino alle regole per stendere i capi nel modo giusto. Ecco allora 5 trucchi utili per un bucato perfetto.Continua a leggere

Continua a leggere

È stato lui a chiedere a Lady Gaga di apparire senza trucco nel film A star is born, perché la voleva il più naturale possibile. Ma lui, invece, sembra aver perso un po’ di naturalezza e quel suo look dannatamente sexy. Bradley Cooper alla prima del suo film in Giappone ha qualcosa in viso che non torna. Sembra letteralmente di gomma. «Cos’è successo?», ci siamo chieste noi quando lo abbiamo visto. Sarà forse perché non ha la barba o perché ha accorciato i capelli e adesso porta un taglio corto con ciuffi sparati totalmente random? O sarà perché anche lui non ha saputo affrontare in serenità la gravità ed è ricorso al botox per tirare su gli zigomi e spianare la fronte? Se è così, Bradley, ripensaci!

L'articolo Ma cosa hai fatto Bradley? sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

OSSESSIONE PAN PORNIL SORRISO PERFETTO NON E’ PIU' BIANCOSOPRACCIGLIA SEMPRE PIU’ FOLLICAPELLI GLITTERATILA MASCHERA PER LE PARTI INTIMELA NAIL ART ASTROLOGICA

Se il 2017 ci ha fatto sussultare alla vista del primo condom-blender per il trucco, il 2018 ha stupito con effetti altrettanto “speciali”, come nel caso del pan porn e della maschera rinvigorente per le parti intime. Tutte, adesso, siamo in grado di guardare al mondo della bellezza con un’ottica completamente “nuova”, dominata da creatività abbinata a stravaganza, e dove l’imprevedibile è sempre dietro l’angolo. Qualche esempio? Ecco le sette tendenze più bizzarre dell’anno!

OSSESSIONE PAN PORN tendenza-beauty-pan-pornIl nome può far correre (troppo) la fantasia. In realtà, il Pan Porn è la tendenza che nel 2018 ha posto l’accento sull’uso “estremo” dei prodotti di bellezza preferiti! In primo piano, sui profili delle beauty addicted e delle vlogger, palette trucco con nuance consumate al massimo, rossetti scavati sul fondo con il pennellino, blush consunti e tanti altri prodotti di bellezza sfruttati a più non posso! Un modo bizzarro per sottolineare il proprio attaccamento a un brand, un colore, un prodotto specifico. Ma anche una validissima strategia di sensibilizzazione anti-spreco!

LA MASCHERA PER LE PARTI INTIME maschera -bellezza-vaginaViso fatti da parte, è il momento del corpo. Con le sue parti più “intime”, per l’esattezza. Dopo le maschere per il viso, per il collo, per le labbra e addirittura per capezzoli e pancia (anche delle donne incinta), il 2018 ha visto nascere la prima maschera al mondo dedicata alla bellezza della vagina. A idearla, un marchio di Singapore specializzato nell’intimate care. Non siamo convinti della necessità di questo (innovativo) strumento beauty, ma pare abbia il merito di lenire, detossinare, illuminare e idratare grazie alla presenza di carbone attivo a infrarossi.

CAPELLI GLITTERATI capelli-con-glitterDopo le unghie, gli occhi e la bocca, la tendenza glitter nel 2018 “prende alla testa”. Su Instagram, le chiome delle beauty addicted sono tempestate di brillantini argentati, dorati e in qualunque altra sfumatura di colore. Un modo originale per fare “la brillante”! Il risvolto peggiore? Quando diventa lo stravagante escamotage per camuffare la ricrescita!

SOPRACCIGLIA SEMPRE PIU’ FOLLI fishtail-browsFra i beauty trend più bizzarri, spicca senza dubbio quello delle fishtail brows, le sopracciglia a coda di pesce. O forse sarebbe meglio dire di “sirena”, visto che la fonte d’ispirazione è stato proprio il popolare mermaid trend! Le fishtail brows si ottengono dividendo e “sollevando” graficamente la parte superiore del sopracciglio, in modo da formare una sorta di coda. Sfoggiato dalle più audaci che amano sperimentare (e soprattutto stupire) con il make up, si affianca a molti altri trend folli che abbiamo visto nel 2017 a proposito di sopracciglia. Avanti il prossimo!

IL SORRISO PERFETTO? NON E’ BIANCO denti coloratiMettete da parte il dentifricio sbiancante: il nuovo sorriso perfetto sfoggia i colori dell’arcobaleno. L’idea è del brand Chrom che ha lanciato dieci colori edibili per i denti, da usare alla stregua dei più comuni smalti per unghie! Colorano temporaneamente il sorriso e si può scegliere fra nuance che vanno dal blu glitterato all’oro 24 karati, al Millennial Pink. Pronte? Say cheese…

LA NAIL ART ASTROLOGICA nail-art-astrologicaDecorarsi le unghie con il proprio Segno zodiacale. Ma anche con Astri, Galassie e Costellazioni preferite. La Nail Art più all’avanguardia dell’Inverno 2018 ha alzato gli occhi al cielo guardando al futuro. Hashtag #zodiacnails, le unghie più popolari su Instagram riproducono i simboli e le costellazioni dello Zodiaco su sfondi blu, glitterati o dai toni neutri. Impossibile resistere alla tentazione di sfoggiare, almeno una volta, una Manicure Astrologica. Perfetta per affrontare anche i prossimi mesi freddi con l’umore alle Stelle!

L'articolo Le tendenze beauty più strane del 2018 sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

GervinhoNeymarArisaIlary BlasiIlary Blasi con la parruccaDonald TrumpLionel MessiMeghan MarkleCristiano RonaldoChiara FerragniDavid Beckham

Quando si parla di tagli di capelli maschili allora si deve parlare di calciatori, mentre per quelli femminili si nominano influencer e reali. Questi infatti sono alcuni dei vip più cercati su Google nel 2018 per i loro tagli di capelli. Oltre al mondo del calcio e a personaggi emersi nel 2018 come Meghan Markle e Donald Trump – entrato nelle ricerche hairstyle non come modello ma come meme – in classifica ci sono anche star italiane che hanno fatto notizia con i loro colpi di testa. Ecco la classifica delle star più “googlate” per i loro capelli:

1. Gervinho: il calciatore ivoriano porta i capelli lunghi fino alle spalle raccolti in treccine afro che in campo sono fermati sempre con una fascia maxi nera. Un hairstyle molto iconico che cambia solo quando il calciatore, fuori dal campo, sceglie di indossare un cappellino con la visiera, altro suo accessorio cult.

2. Neymar: la sua cresta riccioluta giallo paglierino è uno dei tagli di capelli più famosi nel mondo del calcio. Per farla il calciatore ha fatto volare in Russia il suo hairstylist Nariko durante il Mondiale, diventando una delle principali attrazioni dell’evento calcistico.

3. Arisa: a fare notizia è stato probabilmente il suo cambio di look, durato poche settimane. Lo scorso gennaio infatti la cantante ha stupito i suoi follower debuttando su Instagram lunghe extension castane. Ora è tornata al suo taglio più iconico: il pixie cut con frangetta.

4. Ilary Blasi: anche nel suo caso leghiamo le ricerche legate al suo taglio di capelli al nuovo taglio medio con cui ha stupito i telespettatori del Grande Fratello Vip. Solo dopo l’effetto sorpresa, la conduttrice ha rivelato che il suo caschetto mosso era in realtà una parrucca.

5. Donald Trump: tra i tanti meme che sono circolati in rete dopo la sua elezione a Presidente degli Stati Uniti d’America, quelli più divertenti erano sui suoi capelli. Il suo improbabile riporto di un altrettanto improbabile giallo sono stati paragonati a un nighiri di salmone, a un gatto dal pelo rosso, a un pupazzo Troll, a una pannocchia e a un barboncino (nei migliori dei casi).

6. Lionel Messi: il calciatore argentino, dopo il momento platino del 2016, ha mantenuto il suo castano ma quest’anno ha cambiato taglio di capelli rasando i lati della testa, ora già ricresciuti, per creare una cresta folta e larga, spesso sistemata lateralmente.

7. Meghan Markle: sempre lunghi e sempre castani, la Duchessa di Sussex ha alleggerito il suo taglio di capelli poco dopo aver dato la notizia della gravidanza, sfilando le ciocche frontali in modo più accentuato.

8. Cristiano Ronaldo: corti e rasati sui lati, il taglio di capelli del calciatore del momento è famoso per rimanere intatto per tutti i 90 minuti di partita. Merito del suo hairstylist, Miguel Siero.

9. Chiara Ferragni: a parte la breve parentesi in cui l’influencer ha tinto i suoi capelli di rosa, per il weekend del suo addio al nubilato a Ibiza, i capelli della Ferragni sono sempre stati biondi, lunghi sotto le spalle e portati con styling laterale, spesso mosso.

10. David Beckham: l’ex calciatore continua a fare tendenza anche fuori dal campo. Dopo il taglio rasato dell’estate, ora è tornato al suo hairstyle classico con i capelli più corti nei lati e più lunghi al centro, con il ciuffo frontale sollevato.

L'articolo I 10 vip più “googlati” per i loro tagli di capelli sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Il carré grafico Jean Louis DavidStyling liscio, con capelli portati dietro l’orecchio e ciuffo laterale, con volume alle radici, che sottolinea lo sguardoLe onde, iper femminili, sono stilizzate, leggermente wet, dall’allure chic-rock

Le fan del collo alto sanno che non sempre questo dettaglio rende giustizia al viso femminile. C’è chi vede il volto più rotondo o addirittura più squadrato, a causa dell’effetto cocoon regalato dalla maglia. Poi chi ha i capelli troppo lunghi spesso non sa se legarli o lasciarli sciolti. Il taglio signature per questo tipo di abbigliamento è proprio il cut più in auge dell’inverno, il carré, inventato da Jean Louis David e oggi tra i più desiderati dalle donne.

«Il carré ci contraddistingue. È stato ispirato dal boule, inventato nei primi anni Ottanta da Jean Louis David: un taglio rotondo e morbido sulla sommità della testa che diventa più corto sulla nuca e ai lati. Il boule e il carré si reinventano in ogni nostra collezione, con tecniche di taglio personalizzate per adattarsi a ogni viso, creare movimento ed esaltare le sfumature di colore dei capelli – spiega Massimo Volpe, hairstylist di Jean Louis David – Sì, anche la brillantezza della chioma esalta la bellezza del carré. In salone, dopo il taglio, suggeriamo sempre il servizio Gloss, un bagno di luce che si ottiene con il prodotto Dialight di L’Oréal Professionnel, da applicare sia sui capelli naturali sia su quelli colorati, per illuminare e per sigillare le cuticole».

Perché dunque il carré è perfetto per il collo alto? Resta al di sopra della maglia, i capelli e la maglia si esaltano a vicenda. Per cambiare di giorno in giorno, non solo l’outfit, potete sbizzarrirvi con le texture della chioma, passando da beach waves destrutturate a uno styling super liscio.

Qui una mini guida su capi e accessori da acquistare per essere la più cool nell’abbinamento capelli-look.

Il dolcevita. Non c’è niente di meglio per esaltare il viso e il taglio. Da preferire con il collo stretto e fasciante rispetto a uno più morbido.

La sciarpa. Se la scegliete effetto zarina, ovvero di quelle da attorcigliare intorno al collo in modo piuttosto aderente, è azzeccatissima. Ma anche il classico sciarpone riuscirà a rendere giustizia al taglio.

Il choker. Ebbene sì. L’accessorio anni Novanta per antonomasia è perfetto con il carré. Crea quell’effetto di stacco tra il taglio di capelli e il collo ed è molto più glamour rispetto alla solita collana lunga o girocollo.

Le giacche con il collo da tirare all’insù. Non abbiante paura di giocare con gli styling. Più il collo e il mento appariranno coperti, più il taglio sarà enfatizzato.

Un abito con il collo alla coreana. Per le festività è perfetto, meglio se in pizzo o addirittura tempestato di paillettes. Iper-sofisticato e non banale, vi trasformerà nelle regine del Natale.

La tuta. Sì avete capito bene, quel capo d’abbigliamenti Nineties tanto amato dalla celebrities. La cerniera va allacciata tutta, l’effetto sarà super cool.

L'articolo Dolcevita, sciarpe e colli alti: gli alleati del carré sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Tattoon. Ovvero i tatuaggi dedicati ai personaggi dei cartoni e dei fumetti preferiti. È quello che è emerso da uno studio che ha coinvolto un panel di 30 tatuatori, promosso da Espresso Communication per Vitavigor. «I tatuaggi dedicati ai personaggi d’animazione sono sempre più richiesti, un trend che ci ha spinto a lanciare i tattoon della famiglia di Topolino all’interno degli snack Vitastick», spiega Federica Bigiogera, marketing manager del brand. «Sono icone che fanno parte della nostra vita e rimangono custodite nel nostro essere e ciò è dimostrato anche dal fatto che tanti personaggi pubblici amino tatuarsi i propri eroi del mondo del cartoon – spiega Carlo Tacchino, titolare dello studio P.M.P Tattoo Parlour di Piacenza – Senza dubbio posso dire che, per quanto riguarda me e la maggioranza dei miei clienti, l’icona più amata e tatuata è Topolino, senza tralasciare tutto l’universo Disney». I soggetti più richiesti? Topolino (43%), Spider-Man (34%) e Batman (25%). Qualche esempio di celebrities che ha ceduto al tattoon? Harry Styles si è fatto tatuare la stessa ancora che Braccio di Ferro ha impressa su entrambi gli arti. Ed Sheeran ha Pingu sul braccio sinistro, Selena Gomez si è tatuata sul basso ventre il protagonista di My Little Pony e Chiara Ferragni ha polso sinistro Mickey Mouse.

L'articolo Sai cosa sono i “tattoon”? sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

I Bowland, trio iraniano composto da Leila Mostofi, Saeed Aman, Pejman Fani

Voce intensa e ipnotica, modi riservati e gentili che profumano di Oriente, un tocco di rossetto rosso che esalta elegantemente la femminilità. Leila Mostofi è una front woman ad alto tasso di carisma. La cantante 31enne dei Bowland - trio di Teheran che ha portato sul palcoscenico di X Factor 12, cover di brani celebri rielaborati in un homemade trippy electronic carico di suggestioni elettro-esotiche – ha un appeal che la rende davvero particolare agli occhi di chi la guarda e la ascolta. Non solo cantante, Leila (che in Iran ha fatto studi artistici, è laureata in Architettura e a Firenze studia cinema d’animazione) si occupa anche della grafica e di tutto ciò che riguarda l’estetica della band. Una ricerca e uno studio del bello che, su di sé, ha una naturale ragione d’essere grazie a tre elementi chiave.

IL TONO DELLA SEDUZIONE Lenta, intensa, a tratti roca, sempre delicatamente ammaliante. Il timbro vocale di Leila è una carezza che incanta i sensi e trascina all’ascolto. Abbinata al ritmo “fluttuante” generato dalle note che Saeed e Pejman creano con chitarra, tastiera e ammennicoli ritmici, diventa un detonatore potentissimo di sensualità. Del resto, si sa: la voce rappresenta già di per sé una delle più potenti armi di seduzione femminili. A patto di modulare il ritmo, parlare lentamente e scandire bene le parole, per ottenere un tono più armonioso. Come Leila insegna.

LABBRA CARNOSE + ROSSETTO ROSSO Un filo di kajal sugli occhi e l’immancabile rossetto rosso. Sul palco (ma non solo) Leila ha uno stile ben definito, fatto di make up essenziale con labbra in primo piano. Non per nulla, la bocca è uno degli aspetti più attrattivi del corpo femminile. Nel caso di Leila, la combinazione labbra carnose + rossetto rosso spinge al massimo l’effetto sensualità: più le labbra risultano carnose, più indicano una natura aperta, leale, versatile e tendente ai piaceri materiali. Il colore rosso? Stimola il desiderio!

QUEL TOCCO DI MISTERO Ha una delicatezza esotica sostenuta da toni e modi discreti. Leila cattura attenzione e curiosità sul palco, mantenendo poi riservatezza e raffinato aplomb fuori dalle scene. Forse ne è inconsapevole, forse no: eppure il modo migliore per conquistare è proprio non svelarsi mai completamente! Colpire e nascondersi, suscitare un’emozione e non rivelarne del tutto l’origine, mostrarsi talento prezioso sotto i riflettori, e continuare a brillare anche al buio.

L'articolo X Factor 2018: Leila dei Bowland e i suoi tre segreti di sensualità sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?SIETE MAI ANDATI IN AEROPORTO A COMPRARE IL BIGLIETTO PER IL PRIMO VOLO IN PARTENZA?

Due settimane fa ho realizzato uno dei miei più grandi sogni: riempire la valigia con pochi vestiti che potessero in qualche modo coprire ogni clima, presentarmi alla biglietteria dell’aeroporto e comprare un biglietto per il primo volo in partenza! 

Facciamo un passo indietro, era stata stabilita qualche regola per dare una forma a questa “follia” dell’ultimo minuto:

  • una volta davanti al tabellone dell’aeroporto, avrei preso in considerazione i voli a partire da un’ora e quarantacinque minuti dopo, per avere il tempo di acquistare il biglietto ed eseguire il check-in
  • il prezzo del biglietto di andata e ritorno non avrebbe dovuto superare i 200€
  • la destinazione sarebbe dovuta essere in Europa
  • il volo non avrebbe dovuto prevedere scali

Detto fatto, alle 19:30 mi trovavo davanti al tabellone delle partenze e l’emozione era alle stelle. Dinnanzi ai miei occhi tre meravigliose alternative: DUBLINO, VIENNA, BERLINO. Dublino scartata per il costo elevato dei biglietti, Vienna sia!

Un fine settimana indimenticabile al sapore di cannella, vin brulé e, ovviamente, Sachertorte. Se dovesse capitarvi di fare un salto nella capitale Austriaca non perdetevi questi pochi ma utili consigli: 

1) Museo Belvedere, Albertina, MuseumQuartier e il Palazzo della Secessione sono i quattro “momenti cultura” imperdibili a mio avviso! Personalmente, sono un’amante di Gustav Klimt, motivo per cui il fregio di Beethoven all’interno del Palazzo della Secessione è stata forse l’opera che più mi ha fatta emozionare

2) Bitzinger Würstelstand Albertina. Un piccolo baracchino proprio davanti al museo Albertina per il più grande e gustoso hot dog di Vienna! 

3) Sachertorte, la più nota si trova all’Hotel Sacher, ma io non mi sono mica limitata a provare solamente quella! Degne di nota sono anche la sacher del Cafè Sperl e della pasticceria Demel. La differenza sta, però, nell’ambientazione: il primo è il classico salone da tè con pianista che suona dal vivo e anziane signore in pelliccia che leggono il giornale, la seconda invece è la più turistica pasticceria del centro città popolata da turisti più che da locali. 

4) Bristol Hotel: tappa obbligatoria per un gin tonic prima di uscire a cena. In perfetto stile Art Dèco, all’interno del Bistrol Bar sembra improvvisamente di aver fatto un salto indietro nel tempo agli anni 30! 

5) Ormai avrete capito che sono un’amante della cucina giapponese. Ebbene sì, anche a Vienna ho voluto provare Nihon Bashi, ristorante tipicamente nipponico e non vi dico che piacevole sorpresa: cirashi a regola d’arte e, udite udite, shabu shabu – piatto difficile da trovare al di fuori del Giappone. 

L'articolo Siete mai andati in aeroporto a comprare il biglietto per il primo volo in partenza? sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

La finale di X Factor 2018 sarà a ritmo di rap: 3 concorrenti su 4 — Anastasio, Luna e Naomi — prediligono infatti la cifra musicale del flow, mentre si distinguono le note esotiche-oniriche dei Bowland, il trio iraniano rivelazione di questa edizione di X Factor. Sono loro i 4 finalisti che, tra conferme e ribaltamenti, hanno sbaragliato la concorrenza, mettendo fuori gara anche colleghi considerati tra i favoriti come Martina Attili e Leonardo Gassman, e si sono aggiudicati la finale. L’appuntamento è per questa sera su Sky Uno e in chiaro su Tv8 (si parte alle 20.25 con l’Ante-Factor) dove sarà trasmessa la diretta della serata dal palco “vivo”, come ha svelato il direttore artistico Simone Ferrari, del Forum di Assago, 800 metri quadrati su cui si poggia un led alto 17 metri.

Getty Images

Getty Images

I FINALISTI Sono 4: Anastasio è il concorrente di Mara Maionchi, rapper 21enne campano che ha stupito con le sue rime rap affilate e raffinate, commoventi e al tempo stesso provocatorie, il concorrente più autore che abbia mai avuto X Factor. Manuel Agnelli, invece, è rimasto con la concorrente più giovane, Luna, anche lei attratta dal rap, che a 16 anni della popstar ha già la voce e la presenza scenica. Lodo dalle prime puntate del programma è rimasto con un solo gruppo, ma molto promettente: i Bowland, un trio di origini iraniane che ha abilmente rivisitato ogni brano in uno stile trip-hop con contaminazioni orientali e occidentali, usando come strumenti oggetti improbabili (dal grinder al calice, fino al semplice movimento dell’acqua). Infine, la concorrente meno prevedibile di questa edizione è quella di Fedez, Naomi: la napoletana con un passato nella lirica ha stupito di puntata in puntata per la sua voce e la sua capacità di flow, conquistandosi fan influenti del calibro di Chiara Ferragni (sì, un po’ di parte perché è la moglie di Fedez1).

Getty Images

Getty Images

I FAVORITI Il favorito ormai da qualche puntata è Anastasio, che però in conferenza stampa ha detto: «Non ci sono favoriti». A rendergli la strada verso la vittoria più difficile potrebbero essere i Bowland, tra i più amati (e discreti) dall’inizio della trasmissione.

GLI OSPITI Per la finale di X Factor 2018 l’onere e l’onore di duettare con i ragazzi spetta a Marco Mengoni, lanciato proprio dal talent di Sky. Tra gli altri ospiti saliranno sul palco i Muse, i Thegiornalisti e Ghali.

Instagram @mengonimarcoofficial

Instagram @mengonimarcoofficial

 

L’EDIZIONE 2019: CHI VA E CHI RESTA Pare che questa sia l’ultima edizione per la maggior parte dei giudici: prima ha dato il suo addio al programma Fedez, poi è arrivato l’annuncio di Manuel Agnelli. E neanche le altre due poltrone sembrano salde: Mara Maionchi non ha fatto annunci ufficiali ma la viscerale produttrice discografica, regina delle gaffe e delle parolacce, potrebbe essere arrivata al capolinea, mentre il giudice “riserva” Lodo Guenzi (ha sostituito Asia Argento) non sembra aver convinto la produzione (e i telespettatori). Sicura, invece, la presenza anche nell’edizione 2019 di Alessandro Cattelan, che potrebbe ritrovarsi però a presentare un programma completamente rinnovato.

Getty Images

Getty Images

GUARDA ANCHE 8 protagonisti di X Factor prima e dopo il successo

L'articolo Finale X Factor 2018: concorrenti, favoriti, ospiti e anticipazioni sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

In teoria, non c’è nulla di sbagliato nel volersi reidratare con un frullato post-esercizio. Spesso, però, queste bevande non contengono il giusto equilibrio di carboidrati e proteine e rischiano di essere super-ricche di calorie: assicurati che gli ingredienti all’interno includano parti uguali di proteine e carboidrati buoni, e mantieni le calorie sotto le 300.

L'articolo Un centrifugato dopo l’allenamento? Non sempre è la scelta giusta sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

IMG_9886

Creare un make up ad hoc per le feste può sembrare un’operazione semplice, ma spesso tra un regalo e l’altro si finisce per rimandare la preparazione beauty ottenendo risultati diversi da quelli sperati. Il rimedio a questa situazione può essere organizzarsi per tempo o rivolgersi a chi ha già pensato per noi i beauty look perfetti per le feste.

Proprio Dior, in esclusiva con Douglas, ha creato per le sue clienti due make up luminosi e decisi da sfoggiare nel periodo natalizio.

I due look si chiamano “Star” e “Poison”: il primo è femminile e si focalizza su labbra rosse, accompagnate da una base luminosa e da un occhio grafico; il secondo è più deciso, e abbina un occhio dalle tonalità calde e metalliche a labbra scure e intense.

Io ho avuto l’occasione di provare uno dei due make up, e da amante del rosso pieno sulle labbra ho optato per il look “Star”: di seguito vi spiego come è stato realizzato su di me.

b326d551-dec7-4852-aed5-756d3c408c47

Dopo detersione e idratazione della pelle, il primo step è stato creare una base long lasting con il fondotinta Forever Undercover, che grazie alle sua formula impalpabile ma ricca di pigmenti riesce a perfezionare la pelle donando un effetto coprente e naturale allo stesso tempo. L’ideale per le lunghe giornate natalizie!

A seguire, un tocco di Flash Luminizer per illuminare il contorno occhi e un bel sorriso per scaldare il viso con il Rouge Blush 999: un rosso vivo che riprende la tonalità Dior iconica e che ha il plus di rimpolpare il viso grazie alle sue particelle shimmer. Per concludere la base, soprattutto durante le feste, non può mancare quel tocco glow che ci rende subito glamour: il Diorskin Nude Luminizer 02, l’illuminante dai riflessi metallici rosa, è perfetto per dar luce al viso e far risaltare gli zigomi.

Gli occhi non sono il focus del trucco, ma nel look “Star” sono delineati e valorizzati dai colori neutri della palette 5 Couleurs 797. Il dorato glitter applicato sulla palpebra mobile viene bilanciato da un marrone freddo intenso, che sfumato nella piega ed applicato sulla rima inferiore dell’occhio dona profondità allo sguardo (rendendolo il secondo protagonista di questo make up). A completare gli occhi ci sono le ciglia, rese nerissime e curve grazie a una passata di mascara Diorshow Overcurl 090, e le sopracciglia infoltite e fissate in modo naturale con il gel Diorshow Bold Brow.

Finalmente è arrivato il momento delle labbra, che in questo look sono celebrate con la shade 999. La nuance iconica di Dior torna infatti in due momenti: il primo è la definizione del contorno labbra con la Ink Lip Liner 999, il pennarello dalla punta in feltro ultra-pigmentato; il secondo è l’applicazione del rossetto Ultra Rouge 999, anche questo dal colore pieno e dalla lunga tenuta.

Il look finito è elegante e sofisticato: la luminosità della base unita ai colori utilizzati su occhi e labbra richiama l’atmosfera delle feste natalizie, e allo stesso tempo i giochi di luci e ombre esaltano gli occhi donando carattere allo sguardo.

L'articolo Make up per le feste: il look perfetto per la sera di Natale sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere


X

privacy