Beauty News | GLOBElife ☎ | Notizie capelli, novita parrucchieri. Ultime notizie dal Mondo della moda capelli e della Bellezza
CONTACT US sitemap

Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

L’aceto di mele sta divenendo sempre più popolare grazie al suo uso non solo in cucina, ma anche nella nostra beauty routine. Eh sì, avete capito bene, un valido alleato anche per pelle e capelli. Scopriamo insieme perché!

photo credits Pinterest-@ feo didi

photo credits Pinterest-@ feo didi

L’aceto di mele è un prodotto ricco di sali minerali come calcio, fosforo, magnesio e potassio. Ma è altrettanto ricco di oligoelementi come ad esempio il ferro, per non parlare delle molteplici vitamine in particolar modo la a e la c. Ha una spiccata dermo compatibilità oltre che delicatezza specie per riequilibrare le pelli più problematiche. Utilissimo contro disturbi della pelle quali prurito, arrossamenti e, grazie alle sue proprietà antibatteriche, contrasta acne e brufoli. Invece te con l’aceto di mele un cotton fioc e passateli sulla zona dove sta per spuntare oppure è già spuntato il brufolo. Lasciatelo agire per 15 minuti poi tamponate questa parte con acqua per renderlo più sopportabile. Se avete la pelle grassa, fate una maschera a base di un cucchiaio di aceto ed uno di acqua termale. Applicate il composto e, solo quando sarà asciutto, rimuovetelo con una spugnetta inumidita sempre di acqua termale.

photo credits Pinterest-@Moon River

photo credits Pinterest-@Moon River

Per i capelli, le sue proprietà ne favoriscono la crescita contrastando nella caduta ma anche l’eccesso di sebo. Per quest’ultimo caso,  provate a fare una maschera a base di un cucchiaino di argilla verde, 100 ml di aceto di mele e 300 ml di acqua. Applicatela dalle radici alle punte e tenere in posa per 10 minuti. Potete usare altrimenti un cucchiaio di aceto diluito in mezzo litro di acqua facendo un ultimo risciacquo alla chioma dopo aver effettuato lo shampoo e vedrete come questo vi permetterà di rendere i vostri capelli più lucidi e brillanti.

L'articolo Come usare l’aceto di mele nella beauty routine sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

 

photo credits Pinterest- @Selez.com

photo credits Pinterest- @Selez.com

Spesso nascono a causa di una prolungata esposizione al sole fatta senza le adeguate protezioni. Sono macchie persistenti di colore bruno con varie forme e dimensioni. Si possono manifestare con facilità con la fotosensibilità e tra le loro principali cause, troviamo anche le variazioni ormonali. Queste macchie possono durare per un paio di giorni o in alcuni casi, per un po’ più tempo. Ecco alcuni rimedi naturali!

photo credits Pinterest-@Amyara

photo credits Pinterest-@Amyara

- Provate una maschera schiarente. Filtrare il succo di mezzo limone, aggiungete due cucchiai di miele, applicatelo sulle macchie e lasciatelo in posa  per 30 minuti,  poi risciacquate.

- Un’ altra maschera utile è quella a base di una carota frullata, cucchiaio di olio di oliva e due cucchiai di yogurt. Mescolate e applicate ogni giorno sulle zone da trattare per 15 minuti.

- La papaya, essendo ricca di vitamina C è un toccasana in questi casi specie perché la papaina che è un enzima che mira ad esfoliare la pelle. Tagliate questo frutto a fette tenendolo sulle macchie per 20 o 30 minuti e, vedrete che a mano a mano, le fastidiose macchie cominceranno a diminuire.

- Un altro rimedio è l‘aloe vera essendo un eccellente prodotto lenitivo e nutriente, un ottimo trattamento contro eritemi solari.

- Altrimenti perché non provare la maschera schiarente a base di yogurt, 6 cucchiai di farina d’avena, 5 cucchiai di aceto di mele, 2 di gel d’aloe vera e qualche goccia di limone. Lasciate agire sulle zone con le macchie per 15 minuti e poi risciacquare con acqua tiepida.

L'articolo Come minimizzare ed eliminare le macchie solari! sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Con la radiofrequenza puoi avere una pelle tonica ed elastica. Aspetto fresco e levigato. Queste sono tutte le premesse del lifting senza bisturi. Stiamo parlando del trattamento che utilizza la tecnica della radiofrequenza. Un tecnica che sfrutta le onde ad alta frequenza attraverso l’utilizzo di manopoli che emettono onde radio capaci di arrivare fino all’epidermide. Queste onde, una volta arrivate, stimolano la produzione di collagene e acido ialuronico. Indispensabili per mantenere una pelle tonica e levigata appunto.

radiofrequenza viso

credit Pinterest

Le reazioni del trattamento su una pelle più giovane rispetto ad una più matura sono diversi. La pelle più giovane reagirà in maniera più immediata. Avere cura della pelle in giovane età è da tenere presente perché non si tratta di curare le rughe già ad una età “precoce” bensì prevenire e mantenere determinati inestetismi.

Radiofrequenza viso, cosa c’è da sapere

Una delle prime domande che mi sono posta nel momento in cui ho deciso di iniziare a fare le sedute di radiofrequenza è proprio questa. Farà male? Inizio con il dirvi che è indolore. L’unica cosa che si sente è un lieve calore , giustificato, in quanto il calore aiuta a veicolare la reazione per la produzione di collane ed elastina. La durata varia a seconda della necessità. In linea generale va dai 15 minuti fino ad arrivare ad un’ora. I risultati sono soddisfacenti certo, ma non permanenti!

Mantenimento e prevenzione saranno le armi vincenti per invecchiare nel migliore dei modi dal mio punto di vista. Grazie ad una dermatologa giapponese ho scoperto alcuni trucchi quotidiani che inevitabilmente ci sono stati tramandati in maniera errata. Ho fatto una lunga chiacchierata con lei ed è stato illuminante ma allo stesso tempo scioccante. Ci sono tanti gesti apparentemente banali da evitare per non stimolare e stressate la nostra pelle. cOME Un esempio banale è il “come lavarsi correttamente il viso”. La nostra pelle la sobbiamo trattare come un petalo di rosa. Dobbiamo sfiorarla e NON sfregarla. Un altro accorgimento è che troppo peeling fa male! Perché in questo modo togliamo uno strato indispensabile per la nostra pelle. Ho fatto una piccola intervista a Yoko e ve lo racconto volentieri nel prossimo articolo!

L'articolo Radiofrequenza viso: il lifting senza bisturi sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

6D274BFB-7D0C-4BDB-A590-B290A3FE48E8

Photo credits Pinterest by blog.cliomakeup.com

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo pensato a una nuova colorazione per capelli, ma non sai qual è la più adatta… come possiamo fare per non sbagliare e scegliere il prodotto più adatto alla tua personalità, al colore degli occhi e della carnagione? Quando occorre coprire i primi capelli bianchi o si ha semplicemente voglia di cambiare colore aggiungendo qualche riflesso luminoso, c’è solo una cosa da fare: tingere. Ma non tutte le tinte sono uguali, capaci al contempo di mascherare alla perfezione i bianchi e regalare riflessi luminosi dal risultato naturale.

Prima però, occorre una buona base di partenza: capelli sani e ben curati. Se i tuoi sono tendenti al secco bisogna come preparare un’ottima maschera nutriente fatta in casa con pochi semplici ingredienti. Il primo passo è senza dubbio scegliere un prodotto valido e sicuro che ti permetta di ottenere una colorazione perfetta. In commercio se ne trovano moltissime fai da te e districarsi nella miriade di prodotti proposti può essere difficile, acquistare il prodotto giusto ti consentirà di ottenere il risultato che desideri senza brutte sorprese! Come scegliere il giusto colore per i tuoi capelli. Per ottenere un risultato naturale e che ben si adatti a te, non basta sapere qual è il tuo colore preferito. Prima di decidere di che colore tingere i capelli, dovrai valutare diversi fattori, tra cui il sottotono della tua pelle, il colore naturale della tua chioma e il colore degli occhi. Questi sono infatti, aspetti fondamentali di cui dovresti tenere conto per ottenere un risultato ideale che valorizzi al meglio il tuo viso e i tuoi colori. Controlla il colorito della tua pelle. Il primo passo è senza dubbio individuare il sottotono della tua pelle e stabilire così se si ha una carnagione dai colori caldi o freddi. Un metodo infallibile per scoprirlo? Controllare le vene. Proprio così, il colore delle vene può aiutare a capire se il colorito della tua pelle è sui toni caldi o freddi. Chi ha una pelle dai sottotoni freddi che generalmente corrispondono a una carnagione diafana, bianca o rosata, e comunque tendente ai toni del rosa,dovrebbe prediligere toni decisi e altrettanto freddi, che vadano così a valorizzare le cromie di partenza creando affascinanti mix di contrasto. Per le donne dalla pelle lunare o di porcellana ad esempio, i rossi, il nero corvino o il biondo freddo e glaciale sono tra i colori più indicati che promettono un risultato davvero chic. Le donne dalla pelle scura ma con sottotono freddo possono optare invece per un moro deciso, dalle sfumature color moka e i castano-neri più intensi. Chi ha la pelle dai sottotoni caldi invece dovrebbe puntare su colorazioni calde e dorate. Dal color cioccolato caldo, al castano dorato e al caramello, fino al rosso ramato. Considera il colore dei tuoi occhi Il colore degli occhi e quello dei capelli vanno di pari passo, è quindi fondamentale tenerlo in considerazione tanto quanto quella della pelle nella scelta della colorazione giusta. Considera il colore degli occhi. Se il colore dei tuoi occhi è marrone scuro, le sfumature dei castani scuri e dei mori intensi ti doneranno molto. Con gli occhi color nocciola, magari anche con venature verdi, la colorazione ideale è un castano caldo dorato, un caramello o un più luminoso color miele. Gli occhi color verde chiaro si sposano meglio con colorazioni fredde, mentre quelli verde scuro o di un verde caldo richiamano tinte calde e luminose. Se, invece, il colore dei tuoi occhi è blu o grigio, l’ideale sarà un colore di capelli con tonalità più fredde, ad esempio il color cenere, il biondo freddo o i castani scuro.

L'articolo Tonalità dei capelli: ecco come scegliere il colore più adatto sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

3511A90A-5525-4B2E-A601-9DF876CD6730

Photo Credit Pinterest by benessere.atuttonet.it

Staccare la spina e rigenerarsi è una sana abitudine che spesso, noi donne dimentichiamo per strada. Eppure, dei piccoli gesti quotidiani di amore verso se stesse possono regalare inaspettate sensazioni di benessere e gratitudine che vi permetteranno di vivere più serenamente e stare meglio con voi stesse. Ecco vari consigli per imparare a prendersi cura di sé e concedersi del sano e dolce relax. Ritagliarsi dei momenti durante la giornata, anche piccoli e apparentemente insignificanti, ha un potere salvifico e rigenerante, spesso troppo sottovalutato. Andare a cento all’ora e non fermarsi mai, non ascoltare il proprio orologio interiore e adeguarsi sempre ai ritmi frenetici della società odierna può portare alla lunga a disconnettersi da sé, con il risultato di vivere troppo passivamente e perdere la capacità di ascoltarsi, una qualità che noi donne abbiamo e dovremmo imparare a preservare con cura. Ci sono molti modi per prendersi cura di sé e viziarsi un po’, qui te ne suggeriamo alcuni. Scegli quello che preferisci e prova a inserirlo nella tua routine giornaliera o settimanale: sin da principio potrai trarne grandi benefici. Non ci credi? Comincia subito! 1. Impara a dire di no qualche volta: probabilmente neanche ricorderai quando è stata l’ultima volta che hai pronunciato un no. Eppure, il potere del no è immenso ma viene spesso dimenticato per via di sensi di colpa, paura di offendere e deludere le persone che ti circondano o per un semplice senso del dovere che ci portiamo dietro da molti, molti anni. Bisogna però imparare ad ascoltare i propri limiti, assecondare i propri bisogni e rinunciare a qualcosa per dedicare spazio e tempo a se stessi. Impara quindi a non esagerare con gli impegni e i doveri, ma ritagliati dei momenti tutti per te da spendere come meglio credi. 2. Dedicati a una coccola beauty: una doccia rilassante e profumata tutta per te. E cosa c’è di meglio di una doccia rilassante e scacciapensieri? Proprio così, il momento della doccia viene spesso vissuto come un semplice step della beauty routine, ma è molto di più! Si tratta infatti di una dolce coccola da sfruttare al meglio per rigenerarsi fisicamente e psicologicamente e riconnettersi con se stesse. 3-Riguarda il tuo film preferito: solo divano e dolce far niente. Basta scegliere la pellicola che ha fatto breccia nel vostro cuore e lasciatevi trasportare in un altro mondo per due ore o poco più. Potete anche optare per la vostra serie preferita e sprofondare nel divano per un po’ con quella deliziosa e impagabile sensazione di dolce far niente che di tanto in tanto ci meritiamo. 4. Fai una camminata in mezzo alla natura La natura può venirci in soccorso facilmente se il nostro obiettivo è quello ritrovare serenità e regalarsi dei momenti tutti per sé. Camminare in mezzo al verde ha infatti un grandissimo potere rigenerante, fisico e soprattutto mentale. Cerca di ritagliarti dei momenti a tu per tu con la natura e lascia andare i pensieri, immergendoti nel silenzio del verde e del cielo. 5-Ritagliati del tempo per dedicarti alla tua passione. Che sia cucinare, fare giardinaggio, lavorare a maglia, leggere o semplicemente poltrire davanti alla tv, cerca di dare spazio alla tua passione e trova il tempo per farlo con una certa regolarità. Potresti iniziare a pensare di introdurlo nella tua routine settimanale,basta anche solo qualche piccolo momento per riconnettersi con te stessa e dare voce a quello che più ti piace e ti fa sentire bene. 6-Concediti quel peccato di gola che tanto ami e a cui rinunci sempre. Sappiamo quanto il cibo sia in grado di regalarci momenti di pura gioia. Ogni tanto dimentica la tua dieta e regalati quel peccato di gola che tanto desideri e che è in grado di farti svoltare la giornata. Proprio così: senza sensi di colpa,non essere troppo severa e giudicante, e ricorda a te stessa che te lo meriti!

L'articolo How to: come prendersi cura di noi stesse con dei piccoli gesti sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Sei alla ricerca di idee per le tue unghie decorate estate 2018? Magari divertenti e colorate da sfoggiare con i sandali o in spiaggia? La nuova tendenza delle unghie estive più cool è ultra glossy con decorazioni luminose e colorate dipinte su una base chiara o trasparente, che consente ai piccoli disegni di essere al centro della scena. Libera la tua fantasia disegnando stelle color pastello, cavallucci e stelle marine, frutta di stagione (limoni e pesche) fino ai fiori come i girasoli e agli simboli dell’estate. Parole d’ordine: colore!! Scegli tonalità fluorescenti se vuoi delle unghie stravaganti che non passano inosservate, esagera con il top coat per ottenere l’effetto glossy! Ecco alcune delle nail art unghie estate 2018 più creative che abbiamo selezionato per te da Pinterest!

unghie-decorate-estate-2018

Quest’estate per le tue unghie decorate scegli smalti dai colori brillanti e vivaci. La tua nail art sarà brillante e sbarazzina. Per decorare le tue unghie con frutta estiva, dolci coni gelato e caramelle, scegli uno smalto dalle tonalità pastello e con una dot pen di diverse misure disegna i tuoi simboli estivi preferiti. Se non sei molto brava a disegnare, puoi utilizzare i pratici smalti adesivi. Ricorda di sigillare il tutto con un top coat trasparente.

unghie-decorate-estate-2018

Come ti dicevo, una delle tendenze di quest’anno sono le unghie decorate su una base trasparente. Puoi scegliere se realizzare piccoli disegni che richiamano le palme delle soleggiate spiagge caraibiche o applicare adesivi dai bagliori gold o argento e pietre colorate se vuoi accompagnare la tua nail art estiva, ad un look elegante e sbarazzino, magari per un party la sera sulla spiaggia.

unghie-decorate

I colori di moda per le unghie decorate estate 2018? Senza dubbio il rosa, il giallo e il lilla. Insomma tutte le tonalità pastello o che richiamano le sfumature oceaniche, meglio ancora se accompagnate con gli intramontabili pois da disegnare anche su una base avorio o crema. Non dimenticare mai il top coat e scatena la tua fantasia… è estate!

Per tutte le altre idee sulle unghie decorate estive e tutte le novità trucco estate, seguimi anche su www.mybeautypedia.it!

 

L'articolo Unghie decorate estate 2018: le ispirazioni da Pinterest sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Volete avere una chioma perfetta sotto il sole?

Foto di Thomas Ortolan

Prima di tutto, come abbiamo già imparato qualche giorno fa, dobbiamo seguire un’alimentazione ricca di vitamine e di proteine e utilizzare sulle lunghezze olii essenziali ma se siamo delle fissate della cura dei nostri capelli infiliamo nella nostra borsa del mare prodotti davvero unici come gli spray protettivi per capelli comodi ed efficaci per mantenere morbidi e forti i capelli tutta l’estate.

Sapete che potete crearne uno che protegge dall’esposizione solare, dal cloro, dall’aridità del sale e dalla sabbia con le vostre mani?

Ecco gli ingredienti:

  • 40gr di olio di mandorle dolci o cocco o caprylis
  • 20gr di olio di semi di lino
  • 40gr di olio di argan
  • 25 gocce di profumazione naturale o uno o più oli essenziali (ma non agli agrumi perché sono fotosensibilizzanti) Potete renderlo più leggero sostituendo l’olio di argan con l’acqua di rose o di camomilla

Se invece volete acquistarli ecco a voi i prodotti che più ho amato:

-in primis il kit Solare Everline dai principi attivi davvero unici come il Marula oil: definito “olio del miracolo”. L’estrazione di questo prezioso olio viene eseguita a freddo per conservare intatte tutte le sue straordinarie virtù. Ricchissimo di antiossidanti, ne contiene circa il 50% in più, rispetto al conosciuto olio d’Argan.

-il kit solare della nuova formula Collistar composto da shampoo-crema riequilibrante doposole, maschera intensiva capelli ristrutturante doposole ed olio spray capelli protezione colore. Questi prodotti sono ricchi di attivi che eliminano ogni traccia di sale, sabbia e cloro, e svolgono una mirata azione emolliente e riequilibrante apportando sostanze fondamentali alla struttura del capello. Donano vitalità e morbidezza ai capelli, ne migliorano la pettinabilità ed evitano che si elettrizzino.

-Paul Mitchell Sun composto da Shampoo, maschera e 3 Shield Conditioning è un kit davvero meraviglioso in quanto prepara i capelli all’esposizione solare, idratando e lenendo le ciocche disidratate dal sole. Risultato? Rende soffici e setosi i capelli aridi preservando il colore prima e dopo l’esposizione.

L'articolo Chioma perfetta sotto il sole: ecco i prodotti must have sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Di tutti i prodotti per la skincare le maschere viso sono in assoluto il prodotto a cui non rinuncio mai, cerco di farne sempre almeno due o tre alla settimana, a seconda delle esigenze della pelle in quel momento. Nel corso degli anni ne ho provate tantissime e tra le miei preferite ci sono quelle in crema, quelle in tessuto ed anche quelle nuove da utilizzare con i dispositivi elettronici!

Maschere Viso: vi racconto le mie preferite in tessuto, in crema e con i dispositivi

Tra le mie maschere viso preferite in tessuto ci sono sicuramente quelle di Patchology di cui vi avevo parlato sul blog nella Abiby Box di Aprile, sia quella idratante, perfetta in estate, che quella illuminante, tra quelle idratanti adoro le Rubber Mask di Dr.Jart+ e quelle di Tony Moly, facilmente reperibili da Sephora (a proposito, qui trovate il post con le novità estive di Sephora!), come maschera illuminante mi piace anche quella ai fiori di loto di Sephora, mentre per la pelle impura e per quando ho qualche difetto le maschere viso perfette sono quelle di Pretty Animals, che sono anche super carine visto che sono stampate con i musi degli animali, quella di Lavera e di Starskin.

Maschere Viso: vi racconto le mie preferite in tessuto, in crema e con i dispositivi

Tra le maschere viso in tessuto la super novità di cui mi sono innamorata ed infatti vi ho già mostrato sul blog è UFO di Foreo, un dispositivo che permette di applicare le maschere in tessuto in pochissimi secondi, evitando il doverle tenere in posa per anche mezz’ora. Questo dispositivo, tramite un’app del cellulare, si scalda e pulsa massaggiando il viso e rendendo l’applicazione della maschera viso super concentrata e rapida, davvero una nuova frontiera per la skincare!

Maschere Viso : vi racconto le mie preferite in tessuto, in crema e con i dispositivi

Ci sono vari tipi di maschere, da quella idratante all’illuminante, dall’opacizzante a quella anti-age, e c’è anche quella per il contorno occhi, necessaria nei giorni in cui ho dormito poco! Sempre per il contorno occhi mi piacciono molto i patch di Shaka Beauty, li trovate da OVS, e quelli di Glamove, vi ho parlato di loro durante il mio week-end a Jesolo (ve ne ho parlato qui su Glamour nel mio articolo sulle macchie solari!). Per le labbra la mia preferita è quella di Patchology, mentre per eliminare i punti neri dal naso la maschera della linea thePOREfessional di Benefit Cosmetics è imbattibile! :)

Maschere Viso: vi racconto le mie preferite in tessuto, in crema e con i dispositivi

Per quelle in crema la scelta è davvero difficile perchè ne ho provate tantissime in questi anni, per pelli impure la nuova Detox Effect Mask di Lavera è perfetta per opacizzare e pulire la pelle in profondità, poi ha un profumo ottimo, sempre per pelli miste e grasse la Original Skin Retexturizing Mask With Rose Clay di Origins e la Blackhead Solution di Clinique sono un’ottima soluzione, per eliminare i punti neri nella zona T anche la Black Mask di Boscia è fantastica. Per idratare a fondo e per le pelli sensibili e che tendono ad arrossarsi la Sensibio Mask di Bioderma è l’ideale, ed anche quella di Caudalie perchè idratano e leniscono la pelle, come anche quella alla calendula di Kiehl’s o la The Birth of Venus di Lush. Per illuminare la pelle ed uniformare l’incarnato, specie in estate quando non applico fondotinta o creme colorate, le mie maschere viso preferite sono quella di Einsenberg che lascia il viso super idratato e luminoso, o la Goodbye Red Skin di Nacomi, di cui vi ho parlato nel post sul Cosmoprof 2018, che elimina ogni traccia di rossore e lascia il colorito super uniforme! Chi partecipa al mio Masks’ Party?! :)

Maschere Viso: vi racconto le mie preferite in tessuto, in crema e con i dispositivi

 

L'articolo Maschere Viso: vi racconto le mie preferite sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Sono bellissimi e super trendy. Sono ispirati ad un famoso cocktail, ossia il tequila sunrise. Prima che venga mescolata, questa bevanda si basa su tre colori che sono il viola, il giallo e l’arancione che, una volta miscelati tra loro, danno un’altra colorazione che vira molto sull’arancio ramato acceso e  sfumato.

photo credits Pinterest @bubblegumbab3

photo credits Pinterest @bubblegumbab3

Come si realizzano? Si lasciano alcuni centimetri alla radice per non toccare il colore naturale poi si fa una decolorazione con un’ ossigenazione medio-bassa. Infine si procede con una schiaritura molto più chiara sulle punte. Le tinte migliori dei colori precedentemente descritti, sono quelle  senza ammoniaca ma arricchite con tanto di cheratina e vitamine al fine di nutrire la capigliatura per non rovinarla. Si possono ottenere diversi risultati a seconda delle tecniche applicate. Ad esempio si può fare questa colorazione partendo da un fucsia scuro alla radice, passando per un arancione fino ad un vero e proprio giallo. Altrimenti, per un colore più omogeneo e delicato, un mix sui toni del rosa e pesca oppure albicocca, è assolutamente da provare!

photo credits Pinterest @Brit Morin

photo credits Pinterest @Brit Morin

In generale questo haircolor sta bene su pelli da ambrate a quelle olivastre con occhi sia chiari sul verde che marroni. Per mantenere poi a lungo questo colore, vi consiglio dei prodotti per lo shampoo appositi per chiome colorate. Se dopo averlo sfoggiato per un po’ non volete toglierlo perché ve ne siete completamente innamorate,  fate giusto qualche ritocco ai capelli dal vostro hair stylist di fiducia per non rifare tutte le varie colorazioni.

L'articolo Tequila sunrise hair: capelli ispirati ad un famoso cocktail! sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Barbie quest’anno compie 59 anni ma il suo stile resta lo stesso che ha ispirato e influenzato anche le generazioni precedenti. Moleskine decide così di celebrare questa icona femminile tra le pagine dei suoi taccuini must-have. E lo fa con una limited edition di quattro agende, più una da collezione e una cover per smartphone. All’interno ci sono anche stickers che rappresentano gli accessori riconoscibili e tanto cari a Barbie. La scatola della collezione è un tributo alla bambola originale e ai suoi abiti vintage che hanno fatto la storia mentre il taccuino all’interno è a motivo a zig zag bianco e nero, come il primo costume da bagno di Barbie. Super glam!

L'articolo Arriva la Moleskine di Barbie sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Direttamente dall’Estremo Oriente, ecco una pratica facile ma che migliorerà la pulizia della pelle del viso. Venite a scoprire cos’è il double cleansing.

photo credits Pinterest- @Giulia

photo credits Pinterest- @Giulia

Come dice il nome stesso, è una detersione fatta per ben due volte. Eh sì, perché anche se dopo essersi struccate, lavate il viso mattina e sera, possono sempre rimanere residui minimi di make up, e smog. Se poi siete “tipe” da struccaggio in 30 secondi, usando semplicemente le salviette, sappiate che le impurità possono permanere sul viso, dando origine alle imperfezioni e rendendo la pelle con un aspetto spento ed opaco. Per attuare questa tecnica, si procede con due tipi diversi di detersione. Il primo consiste nell’uso di un’ acqua micellare, ancor meglio se usate uno struccante oleoso. In quanto quest’ultimo prodotto avendo una texture a base di olio permette di rimuovere più facilmente sia il make-up che il sebo in eccesso. Il secondo step, invece, riguarda per prima cosa la rimozione della componente oleosa tramite una salvietta imbevuta di acqua calda, e poi si passa a utilizzare un detergente in mousse o in gel da massaggiare sul viso ed infine risciacquarlo con acqua tiepida.

photo credits Pinterest- @mindbodygreen

photo credits Pinterest- @mindbodygreen

Il risultato? Una pelle più luminosa e pronta per ricevere i trattamenti successivi come creme o sieri. È bene però non fare questo trattamento tutte le sere, ma solo in alcuni casi, come quando ad esempio si è stati tutto il giorno fuori in città a contatto con lo smog e quindi la pelle necessita ancor più di una pulizia profonda. Si raccomanda poi di scegliere sempre prodotti non aggressivi in modo da regalare alla pelle un momento piacevole senza aggredirla.

L'articolo Double cleansing: doppia detersione per una pelle più pulita sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Foto di Vittoria Brondin

Adoro i miei capelli castani ma li amo ancora di più in Estate quando si tingono in modo naturale di riflessi biondi. Ma arriviamo al dunque…

Come schiarire i capelli in qualsiasi stagione?

Oggi voglio condividere con voi tutti i metodi per schiarire i capelli in modo naturale, senza ricorrere a prodotti aggressivi, chimici e aggressivi per la salute del tuo cuoio capelluto.

I metodi sono molteplici, ma prima di tutto un consiglio che mi sento di darvi è di staccare la spina e di recarvi al mare con i capelli al sole, al vento. Potrete notare dopo qualche settimana i vostri capelli con effetti di schiariture naturalissime.

Se non riuscite a partire per una località marina vi suggerisco altre metodologie:

-la camomilla è un ottimo schiarente, in grado anche di decolorare i capelli all’occorrenza. Procuratevi 2 bustine e mettetele in infusione in un pentolino colmo d’acqua, fino ad ebollizione. Lasciate raffreddare, poi dopo aver fatto lo shampoo bagna i capelli con l’infuso a base di camomilla e lasciateli asciugare all’aria, senza utilizzare il phon.

-la birra. Versa il contenuto di una lattina di birra bionda in una bacinella e immergi i capelli al suo interno per circa 5 minuti. Avvolgili poi in un asciugamano e tienilo in testa per un’oretta buona. Poi puoi lavare i capelli. Ripetendo l’operazione per un paio di settimane, ti ritroverai dei fantastici colpi di sole fai da te.

-Il limone sui capelli è un’ottima tintura naturale. Spremine un paio e diluisci il succo in una tazza d’acqua che utilizzerai per un impacco. Applica il liquido su tutta la lunghezza dei capelli e tienilo in posa per una mezz’ora buona. Poi sciacqua abbondantemente e applica del balsamo.

-Il miele è un altro metodo pratico prevede l’utilizzo di tre cucchiai di miele di due di balsamo. Applica il tutto sui capelli e tienilo in posa per una quarantina di minuti, poi sciacqua abbondantemente e lascia asciugare i capelli all’aria. Per un effetto ancora più marcato puoi aggiungere un po’ di succo di limone.

-l’henné è un altro metodo per accentuare l’effetto biondo. Come? Mescolando tre cucchiai di polvere di henné in mezza tazza di acqua distillata e lasciando riposare il composto per mezza giornata. Prima di applicarlo sui capelli, proteggili accuratamente la pelle del collo e i vestiti, quindi spalmalo sulle ciocche che vuoi schiarire o su tutta la chioma. Lascia agire il composto per circa 2-3 ore, poi lava i capelli con shampoo e balsamo.

Io ho scelto di iniziare un trattamento naturale per schiarire i miei capelli a base di sole, camomilla e miele e voi?

L'articolo Come schiarire i capelli: ecco i miei consigli sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Oggi andiamo a lezione di protezione dei capelli dal sole con metodi naturali, nel prossimo articolo invece vi parlerò dei prodotti specifici da utilizzare per proteggerli.

Con l’arrivo della bella stagione, infatti, la pelle riprende colore, ma i nostri capelli possono soffrirne in quanto i raggi UVA ed UVB inaridiscono e sfibrano il capello rendendolo crespo, per questo è importante trovare la giusta protezione capelli dal sole e meglio ancora che sia a base di prodotti naturali.

Sapete che la dieta corretta migliora i capelli nel fattore forza e lucentezza?

Foto di Kamil Skradinski

 

Come?

Attraverso una corretta idratazione, da implementare tramite tisane rinfrescanti e centrifugati di frutta e verdura come melone, anguria, cetriolo, pomodori e ortaggi a foglia verde. Oltre all’idratazione è importante includere nella dieta alimenti particolarmente proteici, come carne e legumi, dato che la fibra capillare è composta fondamentalmente da cheratina.

I legumi sono anche ricchi di vitamine del gruppo B, ferro e zinco, composti che riparano la fibra capillare e favoriscono la crescita dei capelli. Per evitare che si assottiglino, fate scorta di spinaci, broccoli, miglioquinoa, e semi di zucca.

Inoltre fate scorta di tante angurie, frutto acquosi, ricchi di vitamine e sali minerali, che aiutano a proteggere i capelli dal sole perché li mantiene idratati e vitali.

Per proteggere i capelli dal sole inoltre riparateli con il burro di karitè o l’avocadoentrambi nutrono a fondo i capelli e li riparano, spalmate questi prodotti sulle lunghezze facendo attenzione a non ungere la cute.

E perché non realizzare una maschera ristrutturante a base di henné neutro? Ovvero polvere di Cassia Italica o Cassia Obovata, a cui aggiungere 100 gr di yogurt bianco intero, 2 cucchiai di miele, 1 cucchiaio di aceto di mele, acqua tiepida q.b. e 3-5 gocce di olio essenziale di lavanda. L’henné neutro non rilascia alcuna colorazione ma ridà forza, corpo e lucentezza alla chioma. Le dosi sono per capelli medio/lunghi.

A proteggere i capelli dal sole ci pensano anche l’olio di germe di grano e l’olio di jojoba; versatene un cucchiaino ognuno in una terrina, insieme ad un tuorlo d’uovo, un cucchiaino di miele e uno di cognac.

L’henné neutro aiuta la protezione capelli dal sole perché rinforza la chioma e la fa risplendere, calmando le irritazioni della cute e disciplinando l’effetto crespo.

 

 

 

 

L'articolo Come proteggere i capelli dal sole: tutti i metodi fai da te sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

E’ Estate ragazze, e diciamocela, con la bellezza stagione è obbligatorio mostrare piedi belli e sani perché tra sandali e infradito, è impossibile non mostrarli in tutta la loro bellezza. Io adoro vedere mani e piedi curati e vi dirò che ormai è diventata una mia fissazione…

Ma arriviamo al dunque…

Come fare per averli perfetti?

Immagine tratta da Pixabay1. Prima di tutto via lo smalto vecchio usando un solvente delicato imbevendo un batuffolo di cotone. Poggialo sull’unghia e lascialo agire qualche secondo prima di strofinarlo via.

2. Fai un pediluvio ammorbidente Prepara un catino con dell’acqua calda, in cui hai sciolto bicarbonato o sale grosso da cucina. Questo pediluvio serve per ammorbidire i punti più critici come i talloni e ha anche un effetto drenante in caso di gonfiori.

3. Vai di scrub Scegli un prodotto specifico per lo scrub ai piedi. Passalo con energia sui talloni e là dove ci sono ispessimenti di pelle. Più energia metterai nello strofinare la pelle, più eliminerai le cellule morte e si ammorbidiscono calli e duroni.

4. Risciacqua e ammolla Dopo lo scrub, rimetti i piedi nell’acqua calda per 10 minuti, arricchendo il pediluvio con oli essenziali per ammorbidire ulteriormente la pelle.

5. Vai di pietra pomice o la raspa per togliere duroni e calli. Applica poi una maschera idratante su tutto il piede.

6. Lima e taglia le unghie per eliminare gli angoli e dare la forma preferita.

7. Idrata la pelle utilizzando la crema idratante dalla punta delle dita, fino al collo del piede, i talloni e le caviglie, massaggiando e frizionando la pelle per riattivare la circolazione.

8. Metti lo smalto Tampona le unghie per togliere l’eccesso di crema, e procedi con l’applicazione dello smalto. Per non fare pasticci, usa i distanziatori appositi o del cotone. Ricordati di stendere sempre prima dello smalto una base trasparente protettiva. Applica poi lo smalto colorato e, dopo qualche minuto, un top coat.

Seguendo questi semplici consigli, ora potrai avere dei piedini da fata!

Non credi?

L'articolo Pedicure fai da te: ecco alcuni consigli sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

 

maschera per capelli

Pinteres

 

Quale è la maschera capelli migliore per i capelli secchi? Quale mix di elementi naturali scegliere per combattere i capelli sfibrati? Come curare la nostra chioma anche durante l’estate? Come curare al meglio i capelli grassi? Quali oli naturali preferire? Come creare una maschera per capelli efficace e low cost?

La maschera capelli perfetta esiste ma, come in ogni favola a lieto fine, presenta qualche avversità. Spesso si tratta di maschere adatte solo a certi tipi di capelli, altre invece non sono vegane, altre sono testate sugli animali, alcune hanno dei prezzi altissimi… insomma c’è sempre un ostacolo pronto a barrarci la strada. Ho aggirato l’ostacolo, ho preso una strada piccola, con qualche insidia, una strada che mi ha condotto ad una serie di maschere per capelli naturali, low cost ed efficaci che oggi condivido con voi.

maschera capelli 1

Pinterest

 

Ecco una raccolta di di idee naturali per creare la maschera capelli perfetta, un mix di ricette tramandate di generazione in generazione che dovete assolutamente conoscere.

Maschera all’avocado, ideale per capelli secchi. Createla mixando tuorlo d’uovo, polpa di avocado e olio di ricino. Applicatela sui capelli umidi e lasciatela in posa per almeno 30 minuti. Sciacquate e lavate i capelli con cure. Date un’occhiata a questa guida alla piega con i bigodini e dimenticate il phon.

Maschera all’aloe, ideale per capelli danneggiati. Createla mixando gel di aloe vera, olio di ricino e miele fino ad ottenere un gel omogeneo. Applicatelo sui capelli asciutti per circa 2 ore. Non perdete i consigli della guida alla cura dei capelli rovinati.

Maschera al cocco, ideale per capelli sfibrati e spenti. Si tratta della maschera più efficace di tutte, si ottiene mixando olio di cocco, miele e yogurt. Lasciatela in posa per tutta la notte e scoprite qui i i benefici dell’olio di cocco e come usarlo.

Maschera all’uovo, ideale per nutrire i capelli. Mixate 1 uovo, olio di oliva, miele, yogurt.  Lasciate in posa solo sulle lunghezze per 30 minuti. Date un’occhiata a questa gallery di acconciature semplici per coprire le lunghezze aride.

Maschera al girasole, ideale per tutti i tipi di capelli. La ottenere con 1 tuorlo d’uovo, olio di semi di girasole e yogurt. Perfetta anche per i capelli grassi, da abbinare alla tecnica del co-washing.

Che ne dite? Avete trovato la maschera capelli perfetta per voi? Se siete degli amanti dei rimedi low cost date un’occhiata alla sfida finale tra rimedi della nonna per capelli vs. rimedi 2.0.

L’appuntamento è sul canale youtube, su Alice Cerea e nelle stories di Instagram con tantissimi tips beauty e non solo, alla prossima!

L'articolo Maschera capelli: rimedi fai da te efficaci sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Purtroppo in estate spuntano brufoli sul viso inaspettati, spesso sono dovuti al caldo, allo stress della pelle dato che in estate c’è una concentrazione più alta di gas e smog, ed anche alle abitudini alimentari poco corrette, con la bella stagione si fa maggior consumo di gelato e dolci vari! Per prevenirli è necessario cercare di tenere la pelle del viso sempre pulita ed asciutta, mattina e sera è necessario utilizzare acqua micellare, detergente e tonico, step fondamentali per eliminare i brufoli sul viso. E’ importante anche utilizzare una crema con un fattore di protezione (qui vi mostro i miei solari top per l’estate), e che sia adatta al nostro tipo di pelle: se avete la pelle che tende a lucidarsi ed è grassa preferite un siero opacizzante, il mio preferito del momento è il Fluido levigante a base di menta biologica ed estratto di bardana di Lavera, ed una crema viso idratante opacizzante, ce ne sono di tantissimi brand, le mie preferite sono quelle di Lavera, della linea VineActive di Caudalie ed il gel the POREfessional: Matte Rescue di Benefit Cosmetics. Se avete una pelle che invece tende a seccarsi, specie in estate, utilizzate una crema super idratante, magari a base di acqua come la Moisture Surge di Clinique, perfetta in combo con il siero Hydro Plumping di Kiehl’s, oppure la linea Aquasource di Biotherm. In alcuni periodi del mese i brufoli sul viso sono più frequenti, nei giorni che precedono il ciclo vi è un boom e per curarli basta utilizzare dei prodotti appositi: per seccarli e cercare di eliminarli i miei due prodotti top e super efficaci sono lo Charcoal Spot Corrector di Boscia, lo trovate da Sephora, che va applicato con un bastoncino di cotone, una o due volte al giorno sull’impurità da eliminare, ed il Trattamento SOS di Lavera.

Brufoli sul viso: scopri come curali, prevenirli e coprirli

Photocredit Pinterest

Se preferite creare voi un liquido anti spot vi serviranno solo tre semplici ingredienti: dovrete miscelare 6 grammi di alcool etilico (quello per fare il Limoncello!), 4 grammi di acqua distillata e 6 gocce di olio di Tea Tree, conservate il liquido in un contenitore ed applicatelo sul brufolo con un po’ di cotone, due o tre volte al giorno finchè sarà secco. Ci vorranno almeno un paio di giorni, nel frattempo potrete cercare di mascherare i brufoli sul viso con un correttore che non vada però ad infiammarlo ulteriormente. Io utilizzo il Boi-ing Industrial Strength Concealer di Benefit Cosmetics oppure il Cover Up della linea pre.tty by Flormar che è più liquido e luminoso quindi più facile da sfumare anche senza fondotinta. Per cercare di evitarne la comparsa è importante fare almeno due o tre maschere a settimana, qui trovate il mio articolo in cui vi consiglio le migliori!

Brufoli sul viso: scopri come curali, prevenirli e coprirli

Photocredit Pinterest

 

Good Riddance, F.

L'articolo Brufoli sul viso: scopri come curali, prevenirli e coprirli sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

 

Colpi di sole o balayage capelli scuri Valeria Arizzi Glamour

C’erano una volta le mèches e i colpi di sole. Ma esistono ancora dopo l’avvento di balayage, shatush e babylights? Per fare chiarezza ho intervistato un professionista con esperienza ventennale nei saloni più “in” di Bergamo e Milano. Ecco cosa mi ha rivelato Andrea Carissimi, titolare di LOVE.Hair&Beauty.

 

“Le tecniche di schiaritura per ottenere sui capelli scuri l’effetto di una lunga vacanza al mare si sono evolute nel tempo. Negli anni Ottanta e Novanta esistevano solo i colpi di sole o mèches. Si separavano ciocche più o meno sottili dal resto della chioma, utilizzando strumenti “di precisione”. Dalla cuffia con uncinetto, alla carta stagnola, alla spatola.

Quindi si procedeva alla decolorazione di queste ciocche utilizzando volumi di ossigeno elevati. La tecnica dei colpi di sole non offriva un risultato naturale, ma soprattutto non permetteva di personalizzare la schiaritura, che virava sempre sul platino.

Con il passare degli anni sono state introdotte soluzioni per ottenere una schiaritura più naturale dei capelli scuri e per personalizzarne il colore. Per esempio lo shatush e il balayage, che prevedono l’applicazione manuale del colore, vanno ad eliminare la cosiddetta “barratura”. Ovvero lo stacco netto tra la parte chiara e la parte scura.

Anche i prodotti per la decolorazione sono divenuti più sofisticati, consentendo di ottenere tonalità personalizzate sul colore di base e dell’incarnato. E meno dannosi per il capello, che viene schiarito solo “quanto basta”. In fine, ogni haristylist professionista dovrebbe utilizzare un tonalizzante (o riflessante) per ottenere un effetto ancora più naturale e glossy.

Quindi la risposa è: sì, i colpi di sole esistono ancora. Ma forse non fanno per voi. Spiegate ad un esperto del colore che tipo di schiaritura desiderate sui vostri capelli scuri. Saprà consigliarvi la soluzione più adatta .”

Colpi di sole o balayage capelli scuri Valeria Arizzi Glamour

Image credits: Valeria Arizzi – Ph. Fashion Prospects by Carlo Campi – Hairstyle Andrea Carissimi – Dress Atelier Emé Bergamo

Ringrazio Andrea Carissimi di LOVE.Hair&Beauty per la spiegazione esaustiva. E per avermi convertita dai colpi di sole al balayage, a favore di una chioma sun-kissed tutto l’anno.

A presto! Valeria, Coco et La vie en rose Moda&Beauty

L'articolo Colpi di sole sui capelli scuri: dagli anni Ottanta ad oggi sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Se hai gli occhi scuri e capelli scuri e una carnagione olivastra, il tuo fototipo è mediterraneo. Ecco come valorizzare al meglio i tuoi “colori” con un make-up tutorial made in Los Angeles dalla celebre Beauty Influencer Gayana.

trucco pelle olivastra makeup olive skin by Gayana

1. Applica sulle palpebre un primer occhi. Quindi stendi un ombretto color bronzo dal finish metallizzato su tutta la palpebra superiore. Sfuma la stessa tonalità sotto le ciglia inferiori, per un effetto smokey che regala intensità allo sguardo.

Ora prepara le ciglia con un lash primer e poi passa al mascara. Il segreto di Gayana per ciglia a  ventaglio è scegliere un primer di alta qualità, contenente collagene. E un mascara ultra-black iper-pigmentato.

2. Dopo la crema idratante, applica un buon primer viso. Puoi scegliere le classiche basi siliconiche, oppure un gel-crema con pigmenti illuminanti. Se vuoi risplendere, scalda tra le dita un olio viso e crea così una base estremamente luminosa. Poi stendi un fondotinta liquido dal finish setoso utilizzando l’apposita spugnetta o blender. Per un coprenza impeccabile picchietta, non strofinare!

A questo punto copri occhiaie e discromie con il tuo correttore preferito. Quindi uniforma l’incarnato con un fondotinta in polvere. Pro tip: non dimenticare di sfumare la base trucco anche su collo e décolleté, per evitare l’effetto “maschera”.

3. Procedi al contouring con una polvere mat, e al baking con una cipria trasparente ad alta definizione. Quindi rimuovi l’eccesso di baking powder con un pennello. È arrivato il momento di regalarti un meraviglioso effetto sunkissed con l’aiuto di una terra abbronzante e di una polvere illuminante.

4. Rimuovi le tracce di fondotinta e polveri da sopracciglia e labbra con una salviettina struccante. Per definire e riempire le sopracciglia, stendi con un pennellino una polvere dai toni freddi. Poi fissale con l’apposito gel.

5. Ora definisci il contorno labbra con una matita tono su tono e riempi con un gloss nude. Trend-alert: le labbra effetto vetro sono l’ultima tendenza in fatto di trucco labbra! Per fissare questo favoloso make-up mediterraneo utilizza un setting spray o un’acqua viso, per un finish più naturale.

In questo articolo sul mio blog trovi il video tutorial e l’elenco dei prodotti utilizzati da Gayana!

A presto! Valeria – Coco et La vie en rose MODA & BEAUTY

L'articolo Trucco estivo per la pelle olivastra: il tutorial step by step sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Sulle tecniche di bellezza proveniente dall’oriente ne abbiamo sentite tante, ne abbiamo provate tante e continuiamo a scoprirne tante. Si creano capsule collection ad hoc, si seguono mode del momento e si fanno collaborazioni con le migliori influencer del momento. Ma forse, a mio avviso, stiamo perdendo le vere radici della bellezza. Quella fatta di piccoli gesti quotidiani e piccoli piaceri da regalare alla nostra pelle.

Ne ho parlato con una dermatologa che si occupa del benessere della pelle da ben trent’anni e che di certo ne ha viste di ogni. Il mio primo incontro con Yoko Ogawa è stato un misto tra l’ illuminante e il traumatico. Illuminante perché mi ha educata su come ci si deve prendere cura della pelle in maniera corretta. Traumatico perché mi ha smontato dei miti per quanto riguarda la bellezza orientale e neanche il libro sui 7 riti sulla bellezza giapponese. Ma andiamo con ordine.

Il mito numero uno con cui ho dovuto fare i conti è “lo scrub”. Quello che promette di eliminare le cellule morte ed avere la pelle liscia , libera da impurità e come nuova. No errato! Cellule morte? No in realtà super protettive a quanto pare. Semplicemente lo strato corneo non è integro. È irregolare o squamato. Questo per causa di uno stimolo meccanico, come un massaggio eccessivo, nel tentativo di rimuovere le cellule morte, o l’uso di uno scrub o di un prodotto esfoliante, nella convinzione di rigenerare così la nostra cute.

Mito numero due , le salviette e il cotone non vanno usati per struccarsi. Il cotone non elimina in maniera corretta il make up. Ho fatto una piccola intervista a Yoko per capire cosa “sbagliamo”.

Di cosa si tratta il metodo Yoko?

Cosa sbagliano gli occidentali?

Quello che sbagliano è l’ esposizione solare senza l’utilizzo di una crema protettiva adeguata. Fanno peeling troppo spesso e massaggiano in modo eccessivo la pelle del viso. Lo strato dermico occidentale è abbastanza basso quindi sono più soggetti alla formazione di rughe. Esposizione senza crema , peeling e massaggi eccessivi accelerano la formazione delle rughe.

Cosa non deve mancare del beauty case?

La crema idratante. L’idratazione è importante perché compatta la pelle. Ma una cosa molto importante , oltre all’idratante in sé, è quella di applicare la crema in modo corretto. Bisogna ricordarsi di tamponare delicatamente la pelle.

Cosa evitare e cosa non mettere nel beauty case?

La salvietta struccante. La maggior parte delle salviette è composto da tensioattivi , di conseguenza senza un successivo risciacquo la nostra pelle non è detersa al 100%. Lavare con abbondante acqua e usare uno struccante adeguato utilizzando le garze.  La garza assorbe abbondantemente le lozioni, rilasciandole uniformemente sulla pelle. Allo stesso tempo cattura le impurità e rimuove le cellule cornee di sfaldamento e le sostanze di rifiuto della pelle.

 

L'articolo Bellezza occidentale Vs bellezza orientale sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Il sole, il mare, la collana conchiglie Chiara Ferragni, i capelli decolorati e il rossetto nude: alcuni dei trend che ricorderemo dell’estate 2018.

collana conchiglia

Instagram @chiaraferragni

Qualcuno ha detto collana conchiglie Chiara Ferragni? Qualcuno ha citato le conchiglie cowrie? Chi ha nominato la manicure estiva ispirata a questo trend? Si possono utilizzare anche come nastri per i capelli? Come abbinare al meglio questo trend e quale make up scegliere?

Dall’inizio dell’estate 2018 ne abbiamo viste di tutti i colori: dalle unghie bianche alla bandana per capelli, dalla manicure russa alle treccine afro, passando per nuove tecniche di decolorazione e rossetti in mille sfumature diverse ma… quale sarà il trend che passerà alla storia?

Una delle parole più googlate del momento? Senz’altro la mitica “collana conchiglie Chiara Ferragni”, uno dei trend beauty e fashion che passeranno alla storia. Beh, in realtà si tratta di un ritorno di fiamma, ricordate le collane cowrie degli anni ’90? Sono tornate in voga e qui trovate una raccolta dei migliori gioielli con conchiglie del 2018.

collana conchiglie

Instagram @chiaraferragni

Alt! Ferme lì! Una collana del genere ha bisogno di un look studiato nel minimo dettaglio, di un make up in grado di esaltarne i colori, di un’acconciatura semplice ma d’impatto, ecco qualche consiglio utile.

Per far risaltare la collana con conchiglie come fa la bella Chiara provate ad abbinare un make up semplice, una base leggera, un rossetto nude, un mascara volumizzante e… abbondate con l’illuminante! Giocate poi con la vostra chioma e create un mosso naturale da lasciare sciolto all’altezza delle spalle. Ultimo ma non per importanza, la mani, i colori perfetti da abbinare a questo trend per la nail art sono monocromatici nei toni del nude, del bianco, del nero e del rosso (i classici!).

Che ne dite di questo trend? La collana conchiglie Chiara Ferragni ha conquistato anche voi? Qui trovate tutto quello che c’è da sapere sulla collana con le conchiglie e tutte le sfumature (dalla cavigliera agli orecchini).

L’appuntamento è sul canale youtube, su Alice Cerea e nelle stories di Instagram con tantissimi tips beauty e non solo, alla prossima!

L'articolo Collana conchiglie Chiara Ferragni: il trend estate 2018 sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere


privacy policy