.
CONTACT US sitemap

Notizie Parrucchieri e Bellezza

Notizie e novità dal Mondo della Bellezza
Information and news from the World of Beauty
Informationen und Neuigkeiten aus der Welt der Schönheit
Information et nouvelles du monde de la Beauté
Información y noticias del mundo de la belleza
信息和新闻从美的世界
Информация и новости из мира красоты
المعلومات والأخبار من عالم الجمال


BEAUTY NEWS

GettyImages-187472345

E se prendessimo ispirazione dal succo detox di Meghan Markle per alleggerirci prima dell’estate? La Duchessa del Sussex, nota amante di juice e smoothie, ricava da questo succo verde sostanze nutritive e vitamine in grado di garantire un risveglio pieno di energia. Gli ingredienti sono: mele ricche di fibre, spinaci depurativi del fegato, kale che è un ottimo antiossidante, zenzero anti-infiammatorio e limone disintossicante.

L'articolo Il succo detox di Meghan Markle sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

GettyImages-1055821228

Gonfiore, problemi intestinali, senso di pesantezza e aumento dell’appetito. Sono questi alcuni dei sintomi che secondo gli esperti del settore alimentare possono segnalare un eccesso di lieviti nella propria dieta. Per questo motivo sempre più italiani guardano con curiosità ai cosiddetti cibi “yeast free”, ovvero senza lievito: ben 9 italiani su 10 infatti (87,2%) hanno rivelato che sono disposti ad acquistare questo genere di prodotto pur non soffrendo di alcuna patologia. I motivi? Secondo il 33,7% i prodotti senza lievito sono più buoni o comunque di maggiore qualità, per il 27,6% sono più leggeri o provocano comunque meno gonfiore, per il 24% sono indiscutibilmente più salutari, il 7,3% li compera per curiosità mentre per un altro 7,3% sono più digeribili. È quanto emerge da un’indagine condotta da Vitavigor, azienda di grissini e prodotti da forno, su circa 1300 italiani tra i 18 e i 66 anni, per capire e comprendere le ragioni di questo fenomeno sempre più esteso. Dato certificato recentemente dall’Eurispes, secondo cui il 18,6% degli italiani compra abitualmente al supermercato prodotti senza lievito, anche se solo il 4,6% riconosce di essere intollerante, a differenza del 14% che non lo è. Una scelta decisa e sempre più frequente, fatta nonostante i prezzi dei prodotti “yeast free” siano più alti rispetto a quelli ordinari, come certificato da un’indagine dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori. Ma come la pensa invece chi non è disposto ad acquistare prodotti senza lievito, ovvero il 12,8% degli italiani? Se al 37,3% non piace il sapore, il 27,5% non lo vede proprio necessario, mentre il 13,7% preferisce altre tipologie di prodotto, l’11,8% non li compera perché non ha intolleranze e il 9,8% li ritiene davvero troppo costosi. Il dott. Luca Piretta, gastroenterologo e nutrizionista presso l’Università Campus Biomedico di Roma, aggiunge che “Il successo dei prodotti non lievitati nasce dal fatto che ridurre prodotti come pane, pizza e dolci da forno spesso aiuta a ridurre i processi fermentativi intestinali in particolare nei soggetti che soffrono di sindrome dell’intestino irritabile o di disbiosi, patologie molto frequenti. Siccome il fabbisogno di carboidrati complessi è prioritario per una sana alimentazione, i consumi si sono spostati sui derivati dei cereali non lievitati. A questo punto però diventa fondamentale la ricerca del prodotto composto da meno ingredienti aggiunti o da additivi, fermo che restando che la possibilità di disturbi gastrointestinali può comparire comunque soprattutto con un consumo eccessivo”.

L'articolo Sempre più italiani attratti dai prodotti “yeast free” sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Metabolismo

Il metabolismo è il meccanismo che consente di trasformare il cibo ingerito in energia e consumare calorie. Quando rallenta  si tende a prendere con più facilità chili e centimetri in più. Tra i fattori che lo influenzano c’è l’età. «Man mano che avanza il metabolismo tende a rallentare» spiega Valentina Schirò, nutrizionista. Un altro fattore da non sottovalutare sono gli stili di vita. «La sedentarietà, per esempio, tende a renderlo più pigro». Occhio anche allo stress. «Quando si è stressati l’organismo produce maggiori quantità di cortisolo. Questo ormone ad elevati livelli tende a rendere più lento il metabolismo basale, ossia il dispendio energetico a riposo».

Attenzione poi alle diete troppo restrittive. Tagliare in modo drastico l’introito calorico rischia di renderlo meno attivo. «Il corpo interpreta la riduzione netta dell’apporto calorico come un segnale di carestia. Per adeguarsi tende a risparmiare energia favorendo di conseguenza l’aumento del peso» spiega la nutrizionista.

L'articolo Metabolismo lento, quali possono essere le cause? sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

mal di schiena

Il mal di schiena è un problema molto comune.  All’origine di questo disturbo ci possono essere movimenti improvvisi, colpi d’aria e cattive posture, Quando si tratta di un dolore lieve può essere d’aiuto anche lo yoga. Questa pratica attraverso le posizioni, dette asana, e il respiro, allunga e rilassa la muscolatura della colonna vertebrale. Inoltre, elimina le rigidità e migliorare la coordinazione e la flessibilità. Qui trovi una posizione yoga per il mal di schiena suggerita da Daniela La Selva, insegnante di yoga presso la scuola Yoga Shala di Pescara.

 

Per sciogliere le rigidità: la posizione cat-cow

In quadrupedia con le mani sotto le spalle, le ginocchia sotto i fianchi e la testa in linea con la colonna vertebrale. Inspira profondamente. Alza petto, mento e sguardo verso l’alto. Espirando, inarca la schiena e china la testa e lo sguardo verso il tappetino. Alterna le due posizioni per 5 volte lentamente. Questa asana è ideale per combattere la rigidità del collo e della colonna vertebrale, causata dalle posture scorrette.

 

L'articolo Mal di schiena? Ecco la posizione yoga che aiuta a combatterlo sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Olio di Argan

L’olio di Argan (per uso alimentare) è un toccasana anche a tavola. Ha un sapore simile alla nocciola. È ideale per condire a crudo insalate, contorni di verdure e altre pietanze. Viene estratto dalla spremitura dei semi pressati dell’Argania spinosa, una pianta che cresce in Marocco. «L’olio di Argan è ricco di sostanze antiossidanti, preziose per contrastare l’azione dannosa dei radicali liberi. Combatte l’invecchiamento. Contiene vitamina E, utile per la pelle» spiega Valentina Schirò, biologa nutrizionista. L’olio di Argan apporta inoltre, grassi “buoni” preziosi per il buon funzionamento del cervello e del cuore. «Gli Omega 3 sono in grado di ridurre l’accumulo di colesterolo “cattivo” sulle pareti dei vasi sanguigni, responsabile principale di ictus, infarto e di altre malattie cardiovascolari. Inoltre, regolano la pressione e favoriscono un buon funzionamento della circolazione» conclude l’esperta.

L'articolo Olio di Argan, perché è un’ottima idea usarlo in cucina sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

Concentrazione

Uno degli errori più comuni che tendiamo a fare quando la concentrazione cala è fiondarci su biscotti, patatine e altri snack in busta calorici e poco salutari. Il rischio? «Fare il pieno di grassi “cattivi” e zuccheri  che appesantiscono l’organismo e pesano sulla linea» avverte la nutrizionista Valentina Schirò.

Il modo migliore per contrastare la stanchezza è puntare invece su cibi che danno energia al cervello senza rischiare di affaticarlo troppo. «Via libera a spuntini a base di frutta fresca di stagione . L’ideale è abbinarla a qualche mandorla, noce, nocciola o pistacchio. La frutta fresca fornisce zuccheri semplici che danno energia immediatamente. Quella secca invece è una miniera di grassi “buoni”. Apporta Omega 3 e Omega 6, che favoriscono la lucidità mentale. Inoltre, è ricca di magnesio e potassio. Questi minerali contrastano l’affaticamento». Ma c’è di più. «Contiene triptofano. Si tratta di un aminoacido precursore della serotonina, l’ormone del buonumore. Di conseguenza, aiuta ad affrontare con più sprint gli impegni della giornata» conclude l’esperta.

 

L'articolo Concentrazione a tappeto? Ecco i cibi perfetti per lo spuntino sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere

caprocat_centinelas_exterior-atardecer_ALTA

La roccia ocra, il design minimalista ma estremamente chic, le terrazze a strapiombo sul mare turchese: abbastanza per far sognare chiunque, specialmente a Giugno, quando le vacanze estive sembrano ancora lontane. E allora, se proprio non potete prenotare un week end in questo hotel da sogno, godetevi il suo feed Instagram. Una sequenza di immagini che fanno viaggiare con lo sguardo. Situato in un ex fortezza militare, il Luxury Hotel Cap Rocat offre una vista mozzafiato sul mediterraneo. Inoltre è dotato di spa, hammam e corsi di yoga e pilates. Cosa desiderare di più?

L'articolo Il Resort più instagrammabile? È Cap Rocat, a Mallorca sembra essere il primo su Glamour.it.



Continua a leggere


X

privacy